160x142-picasso.gif

Giovedì, 23 Gennaio 2020 12:50

Livorno celebra il centenario della scomparsa di Modigliani. Gli appuntamenti

Scritto da 

Venerdì 24 gennaio 2020, la città toscana, a cento anni esatti dalla morte del pittore (24 gennaio 1920), propone una serie di iniziative volte a ricostruirne la memoria e la grandezza artistica. Verrà inoltre emesso anche un francobollo commemorativo

LIVORNO - Spettacoli teatrali, illuminazioni scenografiche,  film, visite guidate alla casa natale, letture, ricordi, pensieri, così Livorno celebra Amedeo Modigliani, a cento anni esatti dalla sua scomparsa, avvenuta il 24 gennaio 1920.

Jacques Lipchtiz così descrive il funerale di Amedeo Modigliani scomparso nella serata del 24 gennaio 1920 all'Hopital de la Charité a Parigi. Un corteo degno di un principe accompagnò il grande artista livornese al cimitero del Père Lachaise.  “Non dimenticherò mai il funerale di Modigliani. Amici, fiori, i marciapiedi affollati di gente che chinava il capo in segno di dolore e di rispetto. Tutti sentivano nell'intimo che Montparnasse aveva perduto qualcosa di prezioso, qualcosa di molto essenziale". 

“Furono esequie magnifiche” - scrisse André Warnod, giornalista e critico d'arte  - “alle quali assistette tutto Montparnasse e Montmartre: pittori, scultori, poeti e modelle. Lo straordinario corteo scortava il carro funebre ricoperto di fiori (come aveva voluto la famiglia Modigliani ndr). Al suo passaggio, a tutti gli incroci, gli agenti di polizia si mettevano sull'attenti e facevano il saluto militare. Modigliani salutato da quegli stessi che tante volte l'avevano strapazzato. Che rivincita!”.

Per cominciare, venerdì 24 gennaio, la grande retrospettiva "Modigliani e l'avventura di Montparnasse" al Museo della Città rimarrà aperta (come ogni weekend) fino alle ore 23. 

La Biblioteca dei Bottini dell'Olio propone la proiezione del film "Modì, vita di Amedeo Modigliani", lo sceneggiato in tre episodi, realizzato dalla Rai negli anni Ottanta con un indimenticabile Richard Berry nel ruolo di Modigliani. L'appuntamento è presso la sala conferenze della biblioteca a partire dalle ore 17 in una maratona cinematografica che racconta la vita e l'arte del principe di Montparnasse. La biblioteca chiude alle ore 23.

Le opere di Modigliani rivivranno, grazie a un suggestivo gioco di luci, video-mapping e musica a cura di Reset e Immersiva Srl,  sulle pareti antiche degli edifici storici delle Terme del Corallo. Per tutta la durata dello spettacolo, dalle 20 all’una di notte l'accesso al cavalcaferrovia sarà riservato esclusivamente ai pedoni, consentendo una piena visione delle proiezioni.

Al Teatro Goldoni (ore 21) andrà in scena lo spettacolo "Modigliani" di Alessandro Brucioni e Michele Crestacci, con Michele Crestacci. Si tratta di un monologo che racconta la storia e le passioni di Modigliani ricostruendo un intenso e onirico ritratto dell'uomo, del pittore, del padre. "Nel lavoro su Modigliani - spiegano gli ideatori dello spettacolo - ci siamo concentrati sull'importanza di ricostruire la sua memoria in una città che nel tempo l'aveva dimenticato".

Alle ore 21.15, al Centro Artistico Il Grattacielo (via del Platano), andrà in scena lo spettacolo teatrale "Modì, Paris, Follies! L'indecente Dedo" di e con Eleonora Zacchi con Riccardo De Francesca, Luca Salemmi, Sandro Andreini, Chiara Marchetti. Regia Eleonora Zacchi. Un viaggio in modo ironico e brillante dei passaggi salienti della vita di Dedo-Modì. 

I giovani attori dell’associazione Amici dei Musei e dei Monumenti Livornesi porteranno in scena, al Museo Fattori di Villa Mimbelli (via San Jacopo in Acquaviva ore 15.00), alcune interpretazioni teatrali, tratte dalla storia della vita di Modigliani, davanti alle sue opere e a quelle dei suoi compagni di formazione. 

A Casa natale Modigliani (via Roma,38) alle ore 20 e alle ore 21.15 si potrà assistere allo spettacolo "Le stanze di Amedeo": un  percorso teatrale ambientato proprio nelle stanze che hanno visto nascere e muovere i primi passi Amedeo Modigliani. Ogni stanza racchiude un segreto che ci verrà svelato dalla sapiente regia di Emanuele Barresi. Con Emanuele Barresi, Alessia Cespuglio, Elena De Carolis, Elisa Franchi, Francesca Gamba, silvia Lemmi, Paola Pasqui.

Al Cimitero Monumentale ebraico, uno dei luoghi più affascinanti della cultura ebraica dove riposano i nonni di Amedeo Modigliani, si svolgerà, alle ore 10, la visita guidata "Amedeo e le sue radici", a cura di Amaranta service.

Continua inoltre la mostra al Liceo Classico 'Niccolini Palli'  "A scuola di Dedo”, un'occasione per vedere materiali inediti, tra i quali il registro dei voti, i libri dei verbali e il tabellone della sessione autunnale del 1898 che consentono di ricostruire la carriera scolastica dell'artista Modigliani, iscritto al Liceo Niccolini Guerrazzi negli anni 1893-98.

In programma all'ex Cinema Aurora (viale Ippolito Nievo, ore 20.30), "A Cena con Amedeo tra Parigi e Livorno": aneddoti e letture dell'arte di Amedeo Modigliani fra una portata e l'altra di una cena a tema.

Infine sarà emesso un francobollo commemorativo dal Ministero dello Sviluppo economico, su bozzetto curato dal Centro Filatelico della direzione operativa dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, e viene diffuso da Poste Italiane.

La vignetta riproduce un particolare del dipinto di Amedeo Modigliani "Nudo femminile disteso su cuscino bianco" (1917 circa), esposto alla Staatsgalerie di Stoccarda, in Germania. Completano il francobollo la leggenda "Amedeo Modigliani", le date "1884 - 1920", la scritta "Italia" e l'indicazione tariffaria "A". Il francobollo è stato stampato dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato in rotocalcografia, su carta patinata gommata, fluorescente non filigranata; con una tiratura cinquecentomila esemplari.

Il sindaco di Livorno, Luca Salvetti, e l'assessore alla cultura Simone Lenzi lo presenteranno intorno alle ore 12.40, all'ufficio centrale delle Poste Italiane di via Cairoli dove è previsto, per tutta la giornata, l'annullo filatelico 'giorno prima emissione' per il francobollo.

Ultima modifica il Giovedì, 23 Gennaio 2020 16:55



250x300Haring.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio