160x142-banksySarzana.gif

Venerdì, 19 Febbraio 2021 09:52

Sui canali social del Mudec ultimo appuntamento con la miniserie video “10 x 10”: "Tina Modotti: fotografia e rivoluzione"

Scritto da 

Sabato 20 febbraio, ore 10.00, Nicolas Ballario accompagnerà il pubblico alla scoperta della fotografa  protagonista della mostra "Tina Modotti. Donne, Messico e libertà", di prossima apertura al Mudec Photo

MILANO - Sabato 20 febbraio, nell'ultimo appuntamento di "10 x 10", Nicolas Ballario accompagnerà il pubblico alla scoperta della fotografa Tina Modotti, protagonista della mostra "Tina Modotti. Donne, Messico e libertà" di prossima apertura al Mudec Photo.

L’incredibile vita di Tina Modotti inizia a Udine nel 1896. Il padre emigra negli Stati Uniti e nel 1913 Tina lo raggiunge a San Francisco dove inizia a lavorare in una fabbrica tessile. San Francisco è una città ricca di stimoli che si prepara ad inaugurare la grande esposizione internazionale “Panama-Pacifico” del 1915. Nella città californiana Tina vive un periodo di fertilità culturale, conosce grandi artisti e intellettuali.

Nel 1923 Tina decide di trasferirsi con il fotografo Edward Weston in Messico, dove in quegli anni c'era uno straordinario rinascimento culturale post-rivoluzionario. Tra il 1923 e il 1926 Tina inizia il suo lavoro di fotografa al fianco di Weston. Inizialmente si concentra sulla natura morta - in particolare i fiori - e studia la composizione fotografica con particolare attenzione alla luce.

Tina si iscrive al Partito Comunista e la sua fotografia si trasforma in racconto sociale. Fotografa la società messicana, i lavoratori, i campesinos,e le donne, diventando un punto di riferimento culturale e intellettuale per il Messico: ogni sua fotografia diventa il simbolo di un’epoca.

Tina Modotti ha saputo “dare immagine” ai suoi ideali e al suo impegno politico. Nonostante abbia esercitato la sua arte per pochi anni, Tina Modotti è universalmente riconosciuta come una delle più importanti fotografe di sempre.

Presentata dal curatore e critico d’arte Nicolas Ballario, la miniserie “10 x 10” è un appuntamento settimanale imperdibile con la fotografia d’autore. Dal fotogiornalismo al reportage, dal cinema alla moda, dall’architettura alla politica, dal design ai sistemi dell’arte, i documentari, per la regia di Fabrizio Spucches, raccontano la vita e la carriera di Dorothea Lange, Cindy Sherman, Gerda Taro, Inge Morath, Margaret Bourke-White, Eve Arnold, Lisetta Carmi, Imogen Cunningham, Marirosa Toscani e Tina Modotti.

A partire dal 22 febbraio da questa serie nascerà anche un podcast.

Il Mudec infatti inaugura dal 2021 un nuovo appuntamento culturale sui suoi canali social, questa volta prediligendo un racconto tutto da ascoltare, dove e quando si vuole.  Si parte da gennaio nel solco delle puntate della miniserie “10 x 10”: i video-documentari continueranno la loro mission divulgativa in forma di audio-documentari attraverso i podcast. Dieci nuove narrazioni di grandi artiste che hanno fatto la storia del nostro tempo.

Ultima modifica il Venerdì, 19 Febbraio 2021 09:56


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio