BANNER_WEB_160X142.jpg

Lunedì, 04 Dicembre 2017 16:58

Museo dell’Ara Pacis. Vestire il Giappone. La tradizione dello haori ieri e oggi

Scritto da 

Mercoledì 6 e giovedì 14 dicembre dalle 16 alle 19 i capi d’epoca saranno a disposizione dei visitatori della mostra "Hokusai. Sulle orme del maestro"

Keisai Eisen Yamashita in Shitaya e Kōriyama in Ōshū dalla serie Paragoni di luoghi famosi nelle province, 1818-1830 circa Silografia policroma, 38,0 × 25,7 cm Chiba City Museum of ArtKeisai Eisen Yamashita in Shitaya e Kōriyama in Ōshū dalla serie Paragoni di luoghi famosi nelle province, 1818-1830 circa Silografia policroma, 38,0 × 25,7 cm Chiba City Museum of Art Keisai Eisen Yamashita in Shitaya e Kōriyama in Ōshū dalla serie Paragoni di luoghi famosi nelle province, 1818-1830 circa Silografia policroma, 38,0 × 25,7 cm Chiba City Museum of ArtKeisai Eisen Yamashita in Shitaya e Kōriyama in Ōshū dalla serie Paragoni di luoghi famosi nelle province, 1818-1830 circa Silografia policroma, 38,0 × 25,7 cm Chiba City Museum of Art

ROMA - In occasione della mostra Hokusai. Sulle orme del maestro, a cura di Rossella Menegazzo, visitabile fino al prossimo 14 gennaio 2018, il Museo dell’Ara Pacis, mercoledì 6 e giovedì 14 dicembre dalle 16 alle 19, ospiterà uno stand con una selezione di haori originali prodotti da Kimono Flaminia. Il soprabito Haori, introdotto nella tradizione giapponese per proteggere il kimono, è un indumento intessuto con materie prime pregiate e rifinito con decorazioni lavorate a mano. In questi due appuntamenti i capi d’epoca saranno a disposizione dei visitatori della mostra per una prova d’abito che avrà il sapore di una vestizione tradizionale giapponese. 

Sarà possibile conoscerne da vicino la qualità, apprezzarne la manodopera con i suoi ornamenti e toccare con mano la consistenza del tessuto. Per poche ore una visita al museo si trasformerà in una esperienza unica che porterà il visitatore a diventare un cittadino giapponese di fine ‘800, al pari dei soggetti raffigurati nei dipinti di Hokusai.

Le 200 opere del maestro giapponese e degli altri esponenti dell’ukiyoe  rivelano ai visitatori la tradizione di una nazione e di un popolo, quello nipponico, ricco di usanze e rituali tramandati nel tempo. Il kimono è parte di questa lunga tradizione. La storia insegna che si rese necessario l’utilizzo di un soprabito per proteggerlo dai rischi di deterioramento e, al contempo, salvaguardare chi lo indossava dal freddo. Nacque per questo l’haori, giacca utilizzata inizialmente solo dagli uomini e poi estesa anche alle donne, le prime furono le geisha verso la fine del periodo Meiji (1868-1912) ma poi, con l'avvento del periodo Taisho (1912-1926), l’utilizzo si diffuse al resto delle donne fino a diventare oggi indumento di moda, tanto da influenzare lo stile contemporaneo.

I due appuntamenti saranno ospitati all’interno della sala didattica del museo e saranno ad ingresso gratuito.

La mostra Hokusai. Sulle orme del Maestro è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con il supporto dell’Ambasciata Giapponese, organizzata da MondoMostre Skira e Zètema Progetto Cultura e curata da Rossella Menegazzo.

Vademecum

HOKUSAI. Sulle orme del Maestro
Museo dell’Ara Pacis
Lungotevere in Augusta, Roma
Apertura al pubblico
12 ottobre 2017 – 14 gennaio 2018
Tutti i giorni ore 9.30 – 19.30
Sabato fino alle ore 23.30
24 e 31 dicembre ore 9.30 – 14.00
Chiuso il 25 dicembre e il 1 gennaio
(la biglietteria chiude un’ora prima)
Biglietti
060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 19.00)
www.arapacis.it www.museiincomuneroma.it www.hokusairoma.it
www.facebook.com/hokusairoma
www.instagram.com/hokusairoma
www.twitter.com/museiincomune
#HokusaiRoma
Biglietto solo mostra: 11€ intero; 9€ ridotto + prevendita € 1
Gratuito per le categorie previste dalla tariffazione vigente

Ultima modifica il Lunedì, 04 Dicembre 2017 17:02

Banner  250x300.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio