160x142_canaletto_2.jpg

Venerdì, 20 Aprile 2018 11:40

Roma, a Casale dei Monaci va in scena “Back Symphony” la performance di Quiet Ensemble

Scritto da 

Venerdì 20 aprile 2018, a partire dalle ore 20:30, una azione che fonde suono, teatro e luci

ROMA - Dopo la performance di Filippo Berta al Centro Giovani del I Municipio a Roma, sarà la volta di Quiet Ensemble (Fabio Di Salvo e Bernardo Vercelli) con una azione che fonde suono, teatro e luci in un mix tecnologico al Casale dei Monaci vicino alla via dei Laghi a Roma. Si tratta del secondo degli eventi di VILLAM, progetto relazionale volto alla creazione di un nuovo concetto di factory.

Il duo di artisti visivi proporrà la performance Back Symphony che mette in scena il backstage con i suoi oggetti, rivelando dettagli, amplificando effetti sonori e luminosi inaspettati così che il dietro si proietti in avanti, diventando protagonista. Ogni elemento viene gradualmente collocato sul palco, le singole sonorità catturate e riprodotte, andando a costruire un concerto sinfonico di utensili e un complesso balletto meccanico di fari motorizzati che infine, una volta completato l’intervento umano, procederà autonomamente. Back Symphony è una performance in via di sperimentazione, e l’esecuzione per  VILLAM, First Draft, rappresenta una sorta di studio dal vivo, una prova in diretta, soggetta alla casualità e all’imprevisto. 

Quiet Ensemble nasce nel 2009 dall’incontro di esperienze professionali ed espressive differenti.  Fabio Di Salvo si dedica alla sperimentazione e ideazione di opere video interattive, utilizzando moderni software di manipolazione audiovideo mentre Bernardo Vercelli si laurea in scenografia teatrale in Norvegia e successivamente lavora come light designer a Copenaghen. Insieme sviluppano una ricerca volta alla contaminazione osservando il rapporto tra tecnologia e natura, l’unione tra l’immaginario concreto e astratto, l’equilibrio tra casualità e controllo, da cui nasce un connubio di elementi che concentra l’attenzione su aspetti insignificanti e meravigliosi, come il movimento di una mosca o il suono degli alberi. Parallelamente il loro interesse si rivolge alle nuove tecnologie che esplorano le possibilità estetiche e concettuali derivanti dalle tecniche dell’interattività, lavorando al rapporto tra l’immagine e il suono, studiato in relazione ad un ambiente specifico, con l’obiettivo di rivelare luoghi comuni attraverso punti di vista differenti.

VILLAM è un progetto a lungo termine che coinvolge artisti italiani e internazionali di diverse generazioni, curatori, critici, istituzioni e privati, pubblico abituale e neofiti dell’arte contemporanea. VILLAM prende le mosse da un concetto artistico relazionale ampio e ambizioso, che ispirandosi all’idea di factory intende costruire  un nucleo potente e impressivo. Non si tratta semplicemente di proporre mostre o incontri ma di riunire e coordinare varie forze creative nell’ambito dell’arte contemporanea, attraverso l’organizzazione di presentazioni, progetti espositivi o altre occasioni culturali. 

Vademecum

VILLAM
Quiet Ensemble, Back Symphony (First Draft)
Venerdì 20 aprile 2018 dalle ore 20:30 – Si prega di arrivare puntuali
Casale dei Monaci, via Melvin Jones snc, Ciampino (RM) (c/o Via dei Laghi)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
https://www.facebook.com/info.art.villam/

Ultima modifica il Venerdì, 20 Aprile 2018 11:44


300x300_canaletto_2.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio