160x142-banksy-palermo.gif

Lunedì, 23 Luglio 2018 16:29

Galleria Campari. Gli appuntamenti di settembre

Scritto da 

La Galleria, dopo la pausa estiva riapre le sue porte martedì 4 settembre con un fitto programma di eventi 

Galleria Campari | PH Marco Curatolo Galleria Campari | PH Marco Curatolo

MILANO - Da lunedì 30 luglio a lunedì 3 settembre, la Galleria Campari rimarrà chiusa. A partire dal 4 settembre si ricomincia con un calendario di appuntamenti, che prevede una nuova mostra temporanea, aperture straordinarie, partecipazioni a iniziative di portata nazionale e collaborazioni con importanti enti.

Si comincia con la proroga sino a domenica 23 settembre della mostra: Since our stories all sound alike (Poiché le nostre storie sembrano tutte uguali), la prima personale in Italia dell’artista ungherese Sári Ember (1985). La mostra, curata da Ilaria Bonacossa, presenta il lavoro della vincitrice della prima edizione del Campari Art Prize, nato dalla collaborazione di Campari con Artissima, Fiera Internazionale di Arte Contemporanea di Torino, dedicato a un artista under 35 scelto tra tutti quelli presenti nelle varie sezioni della fiera.

Con la riapertura della Galleria riprendono anche le aperture serali un martedì al mese con il progetto Art&Mixology (visite guidate con degustazione finale) e le aperture ogni secondo sabato del mese.

Sabato 22 e domenica 23 settembre il Museo aderisce per il quinto anno consecutivo alle Giornate Europee del Patrimonio (GEP), aprendo per il weekend i suoi spazi espositivi al pubblico. L’iniziativa è promossa dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con lo scopo di promuovere e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra i vari paesi europei.

Da segnare in agenda il nuovo progetto espositivo: Storie di Moda – Campari e lo Stile, a cura di Renata Molho. Una selezione di bozzetti pubblicitari dagli archivi di Galleria Campari dialogherà con abiti e accessori, sculture, foto, immagini in digitale, frutto di prestiti di importanti case di moda, fondazioni e privati, tra cui Giorgio Armani, Fondazione Gianfranco Ferrè, Fondazione Salvatore Ferragamo, Fondazione Roberto Capucci e Giovanni Gastel. Il pubblico verrà accompagnato in un viaggio costruito tramite analogie emotive e concettuali che svelerà il profondo legame tra l’identità visiva del brand, la moda e l’evoluzione del costume italiano dalla Belle Époque ai giorni nostri.

La mostra sarà aperta al pubblico gratuitamente dal 5 ottobre 2018 al 9 marzo 2019.

Confermati inoltre gli appuntamenti di novembre: da venerdì 2 a domenica 4 novembre, Campari parteciperà per il secondo anno ad Artissima, con una nuova edizione del Campari Art Prize; mentre dal 9 al 23 novembre Galleria Campari partecipa alla XVII Settimana della Cultura d’Impresa, iniziativa di Confindustria e Museimpresa, che prevede un articolato calendario di eventi su tutto il territorio nazionale per vivere in prima persona la storia del nostro Paese attraverso il patrimonio culturale custodito dai Musei e Archivi delle imprese. Il tema di questa edizione è “La cultura industriale: il ponte tra economia e crescita sociale al centro dell'identità europea”.

Vademecum

Visite guidate gratuite e su prenotazione
Dal martedì al venerdì Ore 10.00, 11.30, 14.00, 15.30 e 17.00
Ogni secondo sabato del mese Ore 10.00, 11.30, 14.00, 15.30 e 17.00
Aperture serali ore 20.00:
11 settembre; 2 ottobre; 6 novembre; 4 dicembre
Opzione 1) Visita gratuita, su prenotazione.
Opzione 2) Art&Mixology. Visita guidata condotta da uno storico dell'arte e da un mixologist + cocktail experience. Su prenotazione | 25€ a persona.
Galleria Campari
HQs Gruppo Campari
Viale Antonio Gramsci 161,
Sesto S. Giovanni (MI).
T. 02 62251
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.campari.com - www.camparigroup.com - https://www.facebook.com/galleriacampari/ - https://www.instagram.com/galleriacampari/

 

Ultima modifica il Lunedì, 23 Luglio 2018 18:08


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio