BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Martedì, 24 Luglio 2018 10:06

Al via Aquileia Film Festival. Il programma della manifestazione

Scritto da 

Nona edizione per la rassegna dedicata alla divulgazione dell’arte e dell’archeologia attraverso il cinema. Tre giorni animati da proiezioni, incontri e dibattiti con ospiti di grande rilievo, tra cui Alberto Angela

AQUILEIA (UDINE) - Il sito di Aquileia, patrimonio Unesco dal 1998, ospita dal 24 al 27 luglio 2018, la rassegna  internazionale di cinema archeologico, che giunge quest’anno alla sua nona edizione. 

Cinema, archeologia e divulgazione scientifica nel cuore della cittadina friulana, che vedrà ancora una volta protagonisti importanti professionisti e studiosi che si confronteranno con Piero Pruneti, direttore della rivista Archeologia Viva.

L’Aquileia Film Festival è realizzato da Fondazione Aquileia in collaborazione con Archeologia VivaFirenze Archeofilm, il patrocinio del Comune di Aquileia e il sostegno dell’azienda vinicola Jermann.

L’appuntamento per queste tre serate è alle 21 in Piazza Capitolo.

IL PROGRAMMA 

Martedì 24 luglio 2018 / ore 21
Serata speciale

“Caravaggio, l’anima e il sangue”
Nazione: Italia – Regia: Jesus Garces Lambert – Durata: 90’ – Produzione: Sky e Magnitudo Film

Conversazione sulla diffusione della cultura attraverso il grande cinema con
Laura Allevi sceneggiatrice del film “Caravaggio, l’anima e il sangue”
Roberta Conti 
responsabile comunicazione e distribuzione Cinema d’Arte SKY
Eleonora Zamparutti 
direttore editoriale Arte.it
a cura di Piero Pruneti

Mercoledì 25 luglio 2018 / ore 21

“Mésopotamie, une civilisation oubliée”
“Mesopotamia, una civiltà dimenticata”
Nazione: Francia – Regia: Yann Coquart – Durata: 52’ – Produzione: Un film à la patte, CNRS Images, Arte France
Lontana dalle principali spedizioni archeologiche del XX secolo per ragioni geopolitiche, la Mesopotamia settentrionale è il cuore dell’impero assiro. Per dieci anni, le porte di questo continente si sono gradualmente aperte e i più grandi archeologi del nostro tempo si sono affrettati a mappare, registrare, cercare, analizzare il territorio. Il film racconta un’incredibile avventura archeologica, tra passato e presente, in cui la conoscenza scientifica diventa una risposta alla barbarie.

Conversazione con
Gen. B. Fabrizio Parrulli Comandante dei Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale
a cura di Piero Pruneti

“Enquêtes archéologiques. Persépolis, le paradis perse”
“Indagini archeologiche. Persepoli, il paradiso persiano”
Nazione: Francia – Regia: Angès Molia, Raphaël Licandro – Durata: 26’ – Produzione: Christie Molia
Sugli altopiani iraniani si trova la culla di una delle più grandi civiltà di costruttori dell’antichità: i Persiani. Qui hanno edificato un capolavoro di architettura: Persepoli. Fino a oggi, si pensava che il sito si limitasse alla sua terrazza imponente, utilizzata dai re persiani solo qualche mese all’anno. Ma le recenti scoperte rivelano uno scenario completamente diverso, quello di una città tra le più ricche del mondo antico: un Eden tra le montagne persiane.

Giovedì 26 luglio 2018 / ore 21

“Italia viaggio nella bellezza: La fortuna degli Etruschi”
In collaborazione con Rai Storia
Nazione: Italia – Regia: Marzia Marzolla, Matteo Bardelli – Durata: 56’
Partendo dai capolavori Etruschi esposti nel museo di Villa Giulia il documentario offre un itinerario inconsueto alla scoperta della fortuna di una delle civiltà più affascinanti dell’Italia preromana, la cui eredità è ancora oggi parte integrante del nostro patrimonio identitario collettivo nazionale ed europeo.

Conversazione con
Valentino Nizzo direttore del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia
a cura di Piero Pruneti

“Enquêtes archéologiques. Le crépuscule des Mochicas”
Indagini archeologiche. Il crepuscolo dei Mochica”
Nazione: Francia – Regia: Angès Molia, Nathalie Laville – Durata: 26’ – Produzione: Christie Molia
Tra il II e l’VIII secolo i Mochica hanno domato il deserto peruviano e costruito immense piramidi di adobe (mattoni di argilla). Recenti scoperte hanno riaperto il dibattito sull’estinzione di questa civiltà. Al contrario di ciò che si pensa, non sarebbe scomparsa a causa di un brusco cambiamento climatico, ma a causa di una rivolta contro la sanguinaria teocrazia al potere.

Venerdì 27 luglio 2018 / ore 21

“Storie dalla Sabbia. La Libia di Antonino Di Vita”
Nazione: Italia – Regia: Lorenzo Daniele – Durata: 28’ – Produzione: Fine Art Produzioni e Università degli Studi di Macerata
‘Anni Sessanta: la Libia cambiava pelle in quegli anni. Modernità e tradizione si misuravano, si scontravano. Un mondo si trasformava e io avevo il privilegio di esserne testimone. Ogni giorno mi regalava un tassello nuovo su cui riflettere. Imparai a guardare la realtà in cui mi muovevo senza giudicare, senza pormi sul terreno di una diversità dichiarata. Appresi molto dalle persone più disparate’. La Libia di ieri, quella di oggi, filtrata attraverso i ricordi di uno dei più grandi protagonisti dell’archeologia mediterranea, il professore Antonino Di Vita.

Conversazione con
Alberto Angela
a cura di Piero Pruneti

Assegnazione del Premio Aquileia
Il film più votato dal pubblico nel corso delle tre serate vince il Premio Aquileia, un pregiato mosaico realizzato dalla Scuola Mosaicisti del Friuli

Vademecum

Aquileia Film Festival
Rassegna internazionale del cinema archeologico
Film, Conversazioni, Libri
IX edizione
Aquileia (Ud) – Piazza Capitolo – ore 21
Ingresso libero e gratuito
Informazioni: Tel. +39 349 0557187
www.fondazioneaquileia.it

Ultima modifica il Giovedì, 26 Luglio 2018 12:32


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio