IMG_4882.JPG

Venerdì, 21 Settembre 2018 10:43

Estate Romana 2018. Finale di stagione: gli ultimi appuntamenti fino al 30 settembre

Scritto da 

Dopo quattro mesi di iniziative, eventi, spettacoli e manifestazioni che hanno attraversato tutta la città, dal centro alle periferie, rimangono a disposizione ancora dieci giorni di programmazione con numerose opportunità e l’avvio di interessanti iniziative

Ovidio - Memoria e immaginario Ovidio - Memoria e immaginario

ROMA  – Ancora tanti eventi in programma e alcune importanti novità in questi ultimi dieci giorni dell’Estate Romana 2018 che si concluderà il prossimo 30 settembre.

PROGRAMMA DAL 21 AL 30 SETTEMBRE

LA MUSICA

Ultimi giorni di programmazione per GIANICOLO IN MUSICA, l’evento sull’esclusiva terrazza della Capitale che, da ormai quattro mesi, propone serate musicali con raffinate sessioni jazzistiche alternate ad eventi teatrali e musicali di altro genere. Come i djset, ad esempio, in programma in questa chiusura di stagione nei giorni di venerdì 21, giovedì 27 e venerdì 28 settembre dalle ore 22.30. La musica jazz è invece protagonista martedì 25 settembre alle ore 21.45 con Andrea Molinari 51, il gruppo composto da Andrea Molinari alla chitarra, Enrico Zanisi al piano, Matteo Bortone al contrabbasso e Enrico Morello alla batteria che per l’occasione propone una selezione di brani originali insieme a nuovi  arrangiamenti di standard. Mercoledì 26, sempre alle ore 21.45, salgono sul palco di Piazza Giuseppe Garibaldi i Cronosisma, la formazione composta da Roberto Gatto alla batteria, Daniele Sepe al sax, Pierpaolo Ranieri al basso e Tommy De Paola al piano. Il quartetto si esibisce, in questa serata di fine stagione, in un repertorio che fonde musica afro americana ed europea, jazz classico con incursioni nel rock e trasmigrazioni nella musica world. Domenica 30 settembre dalle ore 20, Gianicolo in musica saluta la lunga stagione estiva con un’ultima emozionante serata e una festa di chiusura allietata dalla libera improvvisazione di una Jam Session. 

Volge al termine anche la storica rassegna musicale I CONCERTI DEL TEMPIETTO – NOTTI ROMANE AL TEATRO MARCELLO  a cura dell’Associazione Culturale Il Tempietto. Nell’area archeologica del Teatro Marcello, sotto i resti del Tempio di Apollo Sosiano, vanno in scena gli ultimi eventi di una stagione ricca e entusiasmante. Si comincia venerdì 21 settembre con la Scuola Superiore Pianistica di Marcella Crudeli che porta in concerto la pianista Ludovica De Bernardo nell’evento realizzato in collaborazione con EPTa – Italy, l’Associazione Culturale F.Chopin e la Fryderyk Chopin Organizzazioni Musicali. In programma musiche di Beethoven, Chopin, Skrjabin e Ravel. Questa fruttuosa collaborazione si ripete anche nei due giorni successivi portando all’esibizione di Carlotta Masci con brani di Mozart, Chopin, Liszt, Rachmaninov e Beethoven (sabato 22 settembre) e del duo composto da Eleonora Zepponi (soprano) e Francesco Micozzi (pianoforte), in concerto con i brani di Gluck, Bellini, Donizetti, Verdi, Mascagni, Giordano, Wolf-Ferrari, Kàlmàn, Ranzato, Bard e Gastaldon (domenica 23 settembre). Lunedì 24 settembre è la volta del Concerto di musica vocale da camera in collaborazione con l’Associazione Italia-Estonia eseguito da Ksenia Kuchukova (soprano) e Helin Kapten (pianoforte). In programma musiche di Poulenc, Rachmaninov, Härma, Saar, Oit, Ojakäär, Tomnis, Mägi e Gounod. Martedì 25 settembre sale sul palco del Tempietto Filippo Tenisci che esegue al pianoforte la Sonata in La D 959 di Schubert e Humoreske Op. 20 di Schumann. La Scuola Superiore Pianistica di Marcella Crudeli torna mercoledì 26 settembre con il concerto di Francesco Micozzi realizzato con EPTA-Italy, l’Associazione Culturale “F.Chopin” e la Fryderyk Chopin Organizzazioni Musicali. Il pianista esegue durante la serata le musiche di Hydn, Schubert e la Sonata in si minore di Liszt. Giovedì 27 settembre in programma, invece, il concerto di Marco Albrizio completamente dedicato a Franz Schubert con la Sonata in la b maggiore D 557, la Sonata in si maggiore D575 e la Sonata in minore D 566. La Scuola Superiore Pianistica di Marcella Crudeli è protagonista anche della serata conclusiva della rassegna, venerdì 28 settembre: Leonardo Laviola sale sul palco per eseguire le musiche di Scarlatti, Cimarosa, Mozart, Chabrier e Chopin. Inizio concerti alle ore 20.30. Tutte le sere le esibizioni sono precedute dal Foyer del Mondo ideale, reading poetici e letterari eseguiti alle ore 19.30 da esponenti del mondo della cultura, e da una visita guidata del sito archeologico alle 19.45.

Ultime due giornate di eventi per UNA STRISCIA DI TERRA FECONDA, il festival a cura dell’Associazione Teatro dell’Ascolto che unisce musicisti italiani e francesi per incentivare la creazione di formazioni miste e la produzione di prodotti musicali innovativi. Dopo le prime tre giornate di eventi, questa ventunesima edizione si conclude con gli ultimi concerti: venerdì 21 settembre all’Auditorium Parco della Musica si succedono dalle ore 21 il concerto in prima mondiale del trio composto da Jean Paul Celea (contrabbasso), François Couturier (pianoforte) e Michele Rabbia (percussioni) e, a seguire, “Musica nuda” con Petra Magoni alla voce e Ferruccio Spinetti al contrabbasso. Sabato 22 settembre dalle ore 21, ultima serata di programmazione in programma alla Casa del Jazz. Ad aprire l’evento l’esibizione in prima nazionale di François Couturier al pianoforte solo e poi la Residenza 2018 con Mederica Collignon (tromba e voce), Camilla Battaglia (voce), Andrea Molinari (chitarra), Rosa Brunello (contrabbasso), Perla Cozzone (pianoforte) e i 4 vincitori del Concorso Nazionale, in collaborazione con l’Institut Francais Italia, l’Ambasciata di Francia in Italia, MIDJ e SIAE.

I FILM

Anche la sezione Film saluta l’edizione 2018 dell’Estate Romana con la chiusura dell’ultima manifestazione ancora in corso. L’ESTATE IN BIBLIOTECA, IL CINEMA LEGGE IL MONDO a cura dell’Associazione Methexis e il MedFilm Festival conclude il suo viaggio nelle Biblioteche della capitale con gli ultimi appuntamenti della propria rassegna cinematografica. Venerdì 21 settembre alla Biblioteca Valle Aurelia si comincia con l’AperiCinema delle 18 in compagnia di Giona Nazzaro per poi concludere, alle ore 19, con la proiezione del film Veleno di Diego Olivares. Ancora all’interno della Biblioteca Valle Aurelia è l’appuntamento di mercoledì 26 settembre. Alle 18 apertura con l’AperiCinema tenuto questa volta da Alessandro Zoppo e, a seguire, dalle 19 la proiezione dei Cortometraggi dal Meditarraneo Made in Med. In sequenza Omar di Noa Gottesman e Asaf Schwartz, Into the blue di Antoneta Alamat Kusijanovic, Joy di Daniele Gaglianone, Behind the Wall di Karima Zoubir, Piove di Ciro D’Emilio e Lydia di Anita Lewton-Moukkes. Ultimo appuntamento venerdì 28 settembre, sempre nella Biblioteca Valle Aurelia, con l’AperiCinema delle 18 in compagnia di Federico Pontiggia e la proiezione alle 19 del film Summer 1993 di Carla Simòn.

IL TEATRO

Al Teatro San Carlino in Villa Borghese dal 22 al 30 Settembre si svolge BIMB’IN BURATTIN, festival che mette il teatro stabile dei burattini di Roma in contatto con altre e varie realtà artistiche che hanno a cuore il pubblico di bambini e famiglie. Nella sede storica del teatro, a due passi dalla terrazza del Pincio, quattro compagnie romane e non, offrono al pubblico quattro spettacoli diversi di teatro di figura. Nei giorni della rassegna si può partecipare ai laboratori di pittura, di espressione corporea, di costruzione burattini e di narrazione. Sabato 22 settembre alle 16 è previsto il Laboratorio pittorico con i Cartoni animali di Roberto Capone e alle 17.30  lo spettacolo  Teatro San Carlino  “La serenata Rap di Pulcinella”. Domenica 23 settembre alle 11.30 la Compagnia Le sette allegre risatelle (RM) presenta lo spettacolo Il pianeta senza punta. Alle 15  Puppit - Laboratorio di magie e piccole illusioni con Camilla Ribechi. La maga Myra Spoppins  insegnerà ai bambini piccole magie e grandi illusioni e insieme a lei i bambini costruiranno una magia da portare a casa. Alle 17.30  la Compagnia Tieffeu (Pg) presenta lo spettacolo con marionette da tavolo Un carretto di fiabe: Cappuccetto Rosso, la fiaba di sempre, riscritta e narrata accentuando particolarmente il sentire di Cappuccetto Rosso. Sabato 29 settembre alle 16  Puppit -  Laboratorio Per fare un burattino, a seguire alle 17.30 la  Compagnia  Laborincolo (Pg) presenta  Torsolo, spettacolo di burattini. Domenica 30 settembre alle 11.30 spettacolo di burattini Sette in un colpo a cura della Compagnia Laborincolo (Pg). Alle 15 Puppit - Inmovimento -  Laboratorio di espressione corporea con Caterina Vitiello. A seguire alle 17.30  la  Compagnia Laura Kibel (Rm)  presenta lo spettacolo A piede libero, in cui i protagonisti delle brevi storie senza parole sono le parti del corpo, piedi, mani, ginocchia che l’artista veste e trasforma a vista, in personaggi pieni di umanità e ironia. 

Al via la II edizione di I NASONI RACCONTANO - LA STORIA HA IL NASO LUNGO, spettacolo di Leonardo Ferrari Carissimi a cura della Compagnia del Teatro dell’Orologio. Si tratta di un progetto di narrazione di un quartiere di Roma che per il 2018 è Torpignattara. Scritto da Fabio Morgan e Leonardo Ferrari Carissimi, regia dello stesso Leonardo Ferrari Carissimi con Matteo Cirillo, Alessandro Di Somma, Agnese Fallongo, Anna Favella, Diego Migeni e con Susanna Laurenti, Arianna Martines, Benedetta Russo, Enrico Torzillo, Riccardo Viola, Pietro Maria Virdis. Partendo dalla distribuzione urbana dei Nasoni, note fontane di acqua potabile gratuita caratteristiche della città, il progetto si realizza come uno spettacolo itinerante tra le vie di Torpignattara. Si va in scena sabato 22 e domenica 23 settembre alle 20.30 (in replica sabato 29 e domenica 30 settembre allo stesso orario). Info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 06 6875550.

Continua fino al 30 settembre la manifestazione MEMORIA E IMMAGINARIO DI ROMA - TEATRO MOBILE, VIAGGI IN CUFFIA PER L’ASCOLTO DEI LUOGHI realizzata dall’Associazione Culturale Teatro Mobile con l’intento di valorizzare alcuni dei luoghi più belli di Roma. Sono ancora molti i viaggi tematici in programma con il format ad impatto zero del teatro in cuffia. Il primo è previsto venerdì 21 settembre alle ore 16.30: per il ciclo Memorie di Roma Antica ai Musei Capitolini, va in scena lo spettacolo Lettura di Marco Aurelio (a se stesso), con i brani dell’imperatore filosofo letti dall’attore Paolo Bonacelli e commentati da Enrico Vampa. Il giorno 22 settembre ancora alle 16.30 e sempre ai Musei Capitolini lo spettacolo De Rerum Natura. Lucrezio con le letture in latino di Paolo Musio introdotte da Massimo Guarascio e la sonorizzazione di Riccardo Ancona. Ultimo spettacolo dello stesso ciclo Memorie di Roma Antica ai Museo Capitolini è in programma domenica 23 settembre alle 16.30. Nella Pinacoteca Capitolina si proietta il documentario Metamorfosi di un poeta. Storia di Ovidio accompagnato dalla lettura de L’arte di Amare di Pietro Faiella e Liliana Massari. Altro ciclo di appuntamenti sono previsti ai Fori Imperiali. Qui dal 21 al 23 settembre alle ore 18.30 la sezione Eventi speciali prevede la replica giornaliera dello spettacolo Octavia. Una tragedia romana, un progetto di messinscena che vuole rivisitare un codice lontano nel tempo nel tentativo di reinventare la tragedia. Dal 28 al 30 settembre, invece, sempre alle 18.30 è in programma ogni giorno lo spettacolo Viaggio con Giulio Cesare, la rievocazione suggestiva dell’assassinio di Cesare giocata sulla combinazione tra l’architettura monumentale, le luci intense e gli effetti simbolici di austera semplicità. Due sono invece gli appuntamenti con il percorso Shakespeare e l’immaginario di Roma: martedì 25 settembre alle ore 17 alla Centrale Montemartini va in scena Morire ad Alessandria tratto da Antony and Cleopatra di William Shakespeare. L’esito scenico e sperimentale è il risultato di un progetto del 2016 che coinvolge attivamente docenti e studenti insieme ad alcuni attori professionisti come Paolo Musio e Galatea Ranzi. Il 26 e il 27 settembre alle 18 ai Musei Capitolini è di scena invece il Viaggio con Giulio Cesare, un progetto molto ambizioso che propone una più ampia riflessione sulla modernità della Storia, sul vigore persuasivo delle parole e su quella interazione tra Spazio e Uomo da cui traggono la loro ragion d’essere espressioni artistiche diverse.

All’interno della rassegna triennale Il Teatro incontra il mondo, prende il via una tre giorni teatrale caratterizzata dalla rappresentazione dello spettacolo REFUGEES…VOI COME NOI a cura dell’Associazione Fattore K, ideato e diretto da Ugo Bentivegna in collaborazione con Lorenza Fruci, interpretato da Lamin Touray, Marianella Bargilli, Valeria Contadino e con il ballerino Danilo Faiulo, la cantante Enrica Arcuri e il pianista Marco Ciardo. Il 28, il 29 e il 30 settembre nei Giardini di Castel Sant’Angelo va in scena uno spettacolo teatrale incentrato sulle drammatiche storie di esseri umani di ieri e di oggi che, con tanta speranza, lasciano le proprie terre di origine in cerca di una vita migliore. Ieri noi italiani emigranti in fuga da povertà, carestie e un futuro inesistente, oggi milioni di persone in fuga verso l’Europa da guerre e miseria estrema. Refugees… voi come noi è uno spettacolo che, attraverso prosa, danza, canto, musica, immagini e suoni, si impegna a dare voce a coloro che non ne hanno: i Rifugiati. La messa in scena serale delle ore 21 è preceduta, in tutti e tre i giorni, alle ore 18.30, da incontri e dibattiti con il pubblico sul tema della violenza.

Prosegue fino al 30 settembre AGORÀ. TEATRO E MUSICA ALLE RADICI, la manifestazione a cura dell’Associazione Culturale Il NaufragarMèDolce giunta ormai al suo settimo anno di vita. Dal 15 al 30 settembre sono in programma all’Anfiteatro di via Bombicci a Pietralata un insieme di spettacoli, eventi e proposte artistiche all’insegna dell’esplorazione e della ricerca che si inseriscono nel territorio per renderlo parte integrante dello spettacolo stesso. Si comincia con la musica protagonista nell’evento del 21 settembre alle 20 Memorie di Sale, un viaggio sonoro per mare con Maria Giaquinto, Giuseppe De Trizio, Adolfo La Volpe e Francesco De Palma. Il Teatro Clown è invece protagonista il 22 settembre alle 20 con Rossi di Naso, Movimento Comico per la regia di Fabio Cicchiello; uno spettacolo clown fatto di numeri ed improvvisazioni con il pubblico, tutto ispirato ad un mondo circense ormai quasi scomparso. Domenica 23 settembre alle 17.30 è la volta invece del laboratorio Danze Popolari Internazionali con Lucrezia Lo Bianco e il gruppo Folk Atelier di Reggio Emilia. Alle 19 in scena Ma che colpa abbiamo noi, 68 motivi per raccontarci con Chiara Casarico e Giuseppe De Trizio. Sabato 29 settembre due eventi imperdibili: Provaci ancora Bretella con Piero Ricciardi alle prese con giochi, circo e Rock&Roll e alle 20 lo spettacolo con Tiziana Scrocca  Roberto Mazzioli: E' Colpa Mia, un girotondo composto da sei personaggi, che con le loro storie declinano il tema del senso di colpa. La manifestazione termina il 30 settembre con Pier Latruff, Roma Popolare e il concerto Canti e Ritmi, racconti della tradizione popolare con Stefania Placidi e Carmini Bruno. Info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., tel. 328 067 7440.

I PERCORSI

Sono in programma fino al 30 settembre le VISITE GUIDATE TEATRALIZZATE alla scoperta della storia di Roma e di alcuni dei personaggi più influenti che l’hanno abitata. L’evento a cura de I Viaggi di Adriano propone due fine settimana ricchi di passeggiate in compagnia di guide abilitate e attori in costume d’epoca che rappresentano i protagonisti delle vicende raccontate. Si parte venerdì 21 settembre con I Borgia: il potere del male, la visita tra i luoghi riconducibili alla storica famiglia in partenza alle ore 21.30 da Piazza Sforza Cesarini. Sempre alle 21.30, da Piazza del Quirinale prende il via, invece, La vera Roma del Marchese del Grillo, un viaggio in compagnia del Sor Marchese e di altri quattro personaggi vicini a lui alla scoperta della vera identità di Onofrio del Grillo. Sabato 22 settembre, con partenze alle ore 21, altri appuntamenti con la storia: da Piazza Borghese parte il percorso Caravaggio a Roma. Vita e opere, per scoprire i luoghi in cui visse il grande pittore e alcune delle sue opere romane, da Piazza del Campidoglio si parte invece alla scoperta di Michelangelo: il cuore e la pietra, un tour in compagnia del maestro alla ricerca dei suoi lasciti artistici più alti e delle frequentazioni che hanno caratterizzato il suo periodo romano e da Piazza di Spagna la visita intitolata A spasso con Trilussa, effettuata con un Trilussa in carne ed ossa e il suo servitore tra le strade della Città Eterna. Successivamente, si passa direttamente a venerdì 28 settembre quando oltre al nuovo appuntamento con Michelangelo. Il cuore e la pietra (ore 21.30 – Partenza da Piazza del Campidoglio), va in scena La lama di Mastro Titta: tour nella Roma del Papa Re in compagnia del boia più famoso della storia cittadina e di alcune delle sue vittime (ore 21.30 – Partenza da Vicolo del Campanile). Chiudono la stagione altre tre visite in programma sabato 29 settembre alle ore 21: oltre ai già citati Caravaggio a Roma. Vita e opere (partenza da Piazza Borghese) e La vera Roma del Marchese del Grillo (partenza da Piazza del Quirinale), va in scena anche un’ultima replica del percorso Divide et impera ai Fori Imperiali con inizio da Via dei Fori Imperiali, all’angolo con Via di San Pietro in Carcere. Prenotazione obbligatoria su www.iviaggidiadriano.it.

Si chiude anche la seconda stagione dell’(E)STATE AL FORTE 2018, l’evento che propone le visite guidate al Forte Bravetta a cura dell’Associazione di Promozione Sociale Progetto Forti. Ancora quattro appuntamenti per scoprire da vicino la storia dell’omonimo parco e, più in generale, del più ampio contesto naturalistico della Riserva Naturale delle Valle dei Casali. Venerdì 21 e venerdì 28 settembre in programma le passeggiate con partenza alle ore 17 dall’ingresso del Parco dei Forte Bravetta mentre domenica 23 e domenica 30 settembre gli appuntamenti sono sempre allo stesso ingresso ma alle ore 10 per le escursioni arricchite dagli sketchcrawl, le sessioni di disegno con cui gli appassionati dell’acquerello rappresentano il luogo filtrato dal loro personale punto di vista.

Proseguono fino al 26 settembre le iniziative di PAESAGGI UMANI, la “festa mobile” a cura di Urban Experience, che propone azioni itineranti per la città, a partecipazione libera e gratuita. Anche in questi ultimi giorni di programmazione sono in programma i walkabout, le passeggiate di esplorazione partecipata, e alcuni happening come i Silent Play e le videoproiezioni nomadi. Il primo appuntamento disponibile è fissato per domenica 23 settembre alle 16 per il walkabout alla Cava Fabretti in Via di Tor Carbone. Si prosegue lunedì 24 settembre alle 11 con il laboratorio e walkabout for kid dal titolo La Meta Sudans vista dai ragazzi alla Scuola Media Statale Sperimentale G. Mazzini. Alle ore 19, invece, in programma La nuova breccia di Porta Pia, walkabout che da Villa Leopardi percorre la Via Nomentana seguendo la traccia del Cantiere della pista ciclo-pedonale in progress, fino a Porta Pia. Martedì 25 settembre si inizia alle ore 11 alla Scuola Primaria Diaz con il Laboratorio sull’apprendimento dappertutto e il walkabout for kid dal titolo P.A.C.E (Penisola Ambientale Castrense Experience). Alle 18 al Mercato Nomentano parte il walkabout La birra e i biscotti dell’opificio diffuso del cibo, alla scoperta dei segreti di un territorio un tempo ritenuto un vero e proprio opificio del cibo grazie alla presenza degli stabilimenti della Birra Peroni, dei biscotti Gentilini e di molti forni e torrefazioni. Meta finale il MACRO-Asilo dove si conclude con un’attività di performing media storytelling. Ultimi appuntamenti della manifestazione sono in programma mercoledì 26 settembre: alle 11 si ripete il walkabout for kid P.A.C.E (Penisola Ambientale Castrense Experience), questa volta alla Scuola Primaria Carducci. Alle 18 l’appuntamento è al MAAM – Museo dell’Altro e dell’Altrove di Via Prenestina con il walkabout dal titolo L’urban divide di Tor Sapienza. Per informazioni e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., tel. 3929264358. 

Con l’appuntamento di sabato 29 settembre termina anche AQUAE, il progetto nato dalla collaborazione tra Climate Art Project e Wunderbar Cultural Projects. Un percorso di ricerca artistica e ambientale pensato intorno al tema dell’acqua e delle aree verdi di Roma, con performance, attraversamenti ed esplorazioni per avvicinarsi e conoscere le vicende storiche e le narrazioni mitologiche dei parchi urbani, del corso dei fiumi e delle acque sotterranee della città. Appuntamento, ad ingresso libero, a Villa Sciarra alle 17.15 per la performance Non ti Scordar di Me di Elena Bellantoni con la partecipazione di Diana Magri, danzatrice, Dario Vatalaro, musicista, Luca Di Giovanni, attore.

GLI ESPERIMENTI

In occasione della “Giornata Internazionale della Pace” indetta dalle Nazioni Unite, dal 21 al 30 settembre lungo il perimetro esterno del Colosseo è allestita la mostra internazionale COLORS OF PEACE. Ad organizzarla la Sri Chinmoy Oneness-Home Peace Run, la staffetta per la pace più lunga del Mondo. Oltre 5 mila peace-drawings (disegni di pace) realizzati da studenti di oltre 30 Nazioni sul tema “Pace significa condividere la gioia” e raccolti durante gli incontri con le scuole che i corridori Peace Run hanno compiuto durante le staffette che hanno attraversato il Mondo, sono esposti al pubblico trasformando il monumento in un simbolo di unione e armonia globale attraverso le forme e i colori che trovano la propria fonte nella diversità di tradizioni e culture della Terra. In un mondo che cambia sempre più rapidamente, dove i problemi diventano più globali e interconnessi, solo la consapevolezza di appartenere alla grande famiglia umana potrà guidarci verso un mondo di pace. La mostra incarna l’aspirazione per un mondo unito e migliore, un’aspirazione che i bambini più di tutti, con la loro purezza e innocente gioia sanno percepire e trasmettere.

Ultimo appuntamento, domenica 23 settembre alle 21 al Teatro Studio del Parco della Musica per il FESTIVAL ARTESCIENZA, a cura del Centro Ricerche Musicali, dedicato ai rapporti più inaspettati e interessanti fra arte e scienza. Per l’occasione viene presentata la prima assoluta di ‘NDOKI (Mio figlio è un feticcio) “cantata per i bambini accusati di stregoneria” nata dal racconto dello scrittore e giornalista Sandro Cappelletto per la musica di Michelangelo Lupone affidata ai solisti Silvia Schiavoni mezzosoprano e Michele Rabbia multi-percussioni. A Cappelletto nella veste anche di voce narrante, saranno affiancati la Schola Cantorum e la Cantoria dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, ovvero il coro di voci bianche e il coro giovanile dell’istituzione ceciliana. A impreziosire l’esecuzione, le proiezioni video per la regia di Giovanni Stella. Chi sono gli ‘Ndoki? Sono quei bambini e quelle bambine che vengono, ancora in tanti paesi del mondo, e in particolare in vaste aree dell'Africa subsahariana, accusati di essere dei feticci portatori di disgrazie, di malattie e di morte. E dunque, dei colpevoli da punire e sopprimere. Alla voce degli strumenti e dell'elettronica, della cantante e del coro di voci banche, è affidato un contrappunto di sgomento, di compianto, di speranza. Sono loro le voci che queste piccole vittime non hanno mai potuto avere, per rivendicare il loro diritto alla vita. Si segnala che sempre al Parco della Musica, negli spazi del MuSA, fino al 23 settembre (ad ingresso libero con orario ven. 11-17, sab-dom 11-18) è ancora attiva l’installazione sonora Hand Cry per Air Machine del compositore praghese Ondrej Adámek. 

Fino al 23 settembre a Palazzo delle Esposizioni è in corso la V edizione del LIVE CINEMA FESTIVAL 2018. Quattro giorni dove macchine, arte e tecnologia si uniscono per diffondere nuovi messaggi, nuovi immaginari e nuove prospettive, in una manifestazione internazionale gratuita che porta nella Capitale le più innovative performance live di spettacoli audio visual. Venerdì 21 settembre dalle 22 alle 22.45 in programma ONN FRAME | live cinema performance | IPOLOGICA + FLXER [IT] – première; dalle 23 alle 23.45 TEXTURE DROITE | live cinema performance | TEXTURE DROITE [FR] - italian première. Sabato 22 settembre dalle 22 alle 22:45 in programma INFINITY INSIGHT | live cinema performance | CITTY & AELDRYN  [CZ] - italian première; dalle 23 alle 23.45 THE DIGITAL TALE OF GEOMETRIC SHAPES | live cinema performance | MÏUS X ATTARAY VISUAL [HU] – première. Domenica 23 settembre dalle 22 alle 22.45 in programma VENTO | live cinema performance | ARI DYKIER + EWA LIEBCHEN [PL] – première; dalle 23 alle 23.45 INFINITE NOW | live cinema performance | ARMAND DIJCKS & RAY COLLINS feat. ANDRÉ HEUVELMAN + FRANS DE ROND [NL/AU] – première.

Nello spazio Auditorium, inoltre, tutti i giorni dalle 17 alle 19 sono previsti i Workshop: Digital Storytelling, mentre dalle 20 alle 22 nella sezione Screenings è possibile assistere alle proiezioni di: LCF 2014-2017 Report; The Light Surgeons - In Profile Dies_ - Materia Sonica; Addictive TV - Orchestra of Samples by AV artists Showreel Klaus Obermaier - audiovisual performance; Ernesto Sarasa (Fonosträbico) – Ente; Francis Ford Coppola - Coppola aposta em cinema ao vivo como futuro para a sétima arte. Proiezione speciale anche di FEST il nuovo short film sperimentale dell'artista russo Nikita Diakur, di base in Germania, dove animazione 3D, schermate di software, errori e simulazioni real-life si fondono in uno stile unico e anticonvenzionale.

GLI INCROCI ARTISTICI

Al via nella Galleria “Il Mitreo” di via Mazzacurati, la due giorni di CORVIALE URBAN LAB spettacolo multiplo, adatto a diverse tipologie di pubblico, a cura dell’Associazione Culturale “ARTmosfere”. L’evento, giunto alla VII edizione, si sviluppa su due giornate (21-22 settembre) con la partecipazione di circa 60 artisti impegnati in un susseguirsi/sovrapporsi di spettacoli di diverse forme artistiche, tutte ad ingresso gratuito: mostre di pittura, fotografia, grafica-design, illustrazione, videoarte, scultura; reading letterari con intermezzi musicali e musica d'autore; spettacoli teatrali, di danza, di musica, di circo contemporaneo; proiezioni cinematografiche e videoclip; perfomance di Street Art (writing, hip hop, rap, breakdance). Venerdì 21 settembre a partire dalle 21 il pittore Cristiano Quagliozzi eseguirà una performance/racconto di Corviale, mentre il pittore Davide Cocozza esporrà le sue opere e si esibirà in una performance di action painting. Tra gli ospiti d’eccezione attesi, il mattatore romano Andrea Rivera. Nella stessa serata i due celebri street artist romani di fama internazionale, Maupal e Moby Dick, daranno vita a una performance di lettering, trasponendo su tela alcune poesie di Giò Evan, giovane artista poliedrico seguitissimo sui social. Sul palco del Mitreo si esibiranno per la musica i Tangram, band abruzzese, e per la danza la compagnia Ocram Dance Movement. Per il teatro Rossella Pugliese presenta lo spettacolo Rusina e per il circo la Compagnia Dal Pian Terreno uno spettacolo di musica e acrobatica. Sabato 22 settembre dalle 21 musica rap con Trage e Mr. Nessuno feat. MadDog, e i suoni punk rock dei No funny staff, eccentrica jug band italoamericana. Filippo Brunetti proporrà il suo spettacolo L’Onironauta, mentre per la danza sarà la volta del duo Claudio Pisa e Laura De Nicolao e del gruppo Spicy Project di Tiziano Vecchio. Per la letteratura, il progetto A.S.M.A. di Poesia prevede la partecipazione e performance di diversi artisti tra cui Giovan Bartolo Botta, Alfonso Canale, Matteo Mingoli, Daniele Capaccio, Daniele Casolino, Enzo Tatti e Lucrezia Lattanzio. A partire dalle 23 viene proposto il Walkabout “Corviale psicotropo”, che partendo dalla Galleria Il Mitreo si dipanerà lungo tutto il Serpentone, uno dei condomini più lunghi del mondo. Durante il Walkabout saranno presenti anche i MEP, Movimento per l’Emancipazione della Poesia, che affiggeranno sui muri le loro poesie. Nei due giorni del festival, la sezione audiovisivi, proporrà le proiezioni del corto di Tommaso Pitta “All the Pain in the World” e del videoclip di Daniele Peracchia "Claws". Per la videoarte Martina Latini con “Brain Shock”,  Amedeo Nicodemo con “Rovina”, Bernadette Weber con “Square” , Claudia Mangini con “1+1=11”, Dayana Gonzalez con “Una piccola capitale di provincia”, Lorenzo Papanti con “Tension”, Luca Vallone con “Sotto pelle siamo neve al sole”, Miriam Dessi con “Flâneur”, Ranya Art con “Esperimento 3”, Paola Beatrice Ortolani con “Corpo di luce”.

Al via dal 21 al 30 settembre a Tor Bella Monaca il RIBALTA FESTIVAL, a cura di Stefano Antonelli. In programma martedì 25 settembre alle 21,  nel Teatro di Tor Bella Monaca, lo spettacolo teatrale “Il coraggio della legalità Paolo Borsellino” a cura della Compagnia Stabile Assai Rebibbia. Sabato 29 settembre, nella sede dellAss. El Chentro, conferenza Sorry for the damage done - Linguaggi urbani contemporanei a cura di Jasper Van Es - Mu Art Space Eindhoven. Domenica 30 settembre, in Largo Ferruccio Mengaroni perfomance itinerante “Slapstick formalism” a cura di Illocoteatro. Domenica 30 settembre, nella sala consiliare Municipio Roma VI, convegno Moltitudini, innovazione culturale, innovazione sociale a cura di Ledo Prato, Claudio Gnessi, Stefano Antonelli. Dal 21 al 30 settembre si svolgeranno diversi laboratori (Progettazione partecipata, Questioni di genere, Analisi del territorio, Innovazione scientifica, Legalità, Archeologia, Giornalismo & scrittura creativa).

Proseguono gli appuntamenti della XI edizione del FESTIVAL DELLA LETTERATURA DI VIAGGIO promosso da Società Geografica Italiana e con la direzione artistica di Antonio Politano. La manifestazione, ospitata per gran parte degli eventi in Villa Celimontana (Palazzetto Mattei e giardini), è dedicata al racconto del mondo, luoghi e culture, attraverso le diverse forme di narrazione del viaggio: dalla letteratura al giornalismo, dal cinema alla fotografia, dalla televisione al teatro, dall’antropologia alla storia, dalla musica al fumetto, per un viaggio inteso come occasione di scoperta, incontro, esperienza, piacere, conoscenza, ascolto, tolleranza. Il programma prevede incontri, mostre, premi, performance, spettacoli, proiezioni, laboratori, passeggiate, tornei letterari, serate tematiche, spazi autogestiti. Tutte le attività sono gratuite e ad ingresso libero. Alcuni laboratori e passeggiate necessitano di prenotazione. Venerdì 21 settembre ore 9.30 passeggiata Antropologica* Antropologia delle vite migranti: Stazione Termini, Giardini di Piazza Venezia, Centro Astalli. A cura di Elena Bachiddu, antropologa. Alle 15 inaugurazione delle mostre Une belle vie, une belle mort e L’arcipelago ad oriente. A seguire, conferimento del Premio Laboratorio di fotografia e scrittura in viaggio intitolato alla memoria di Bruno Boschin. Alle 16 Incontro Riviste, come raccontano il mondo. Inchieste, interviste, testimonianze, approfondimenti, reportage letterari, saggi narrativi. Alle 17 incontro (+ mostra) I Sensi del Viaggio. Israele, storie, personaggi, identità, alterità. Con Yaniv Iczkovits, scrittore, e Donatella Di Cesare, filosofa. Inaugurazione della mostra Uno sguardo su Israele. Storia tra città e deserto in occasione dei 70 anni d’Israele, a cura dell’Ufficio nazionale israeliano del turismo. Alle 18 passeggiata storico-scientifica* attraverso i luoghi della misura del tempo, tra il Collegio Romano e il Pincio. A cura di Roberto Reali, storico. Sempre alle 18 incontro La prospettiva delle donne, Morgana di Avalon e Nellie Bly. Due figure femminili. Tra leggenda e realtà, Re Artù e Jules Verne. Con Michela Murgia e Nicola Attadio. Alle 19 per il Torneo Partite Letterarie, in programma la finale 3°/4° posto e la finalissima 1°/2° posto, trara le squadre-letterature di Russia, Francia, America del nord, America latina. Vince chi appassiona di più. Alle 20.30 serata Yayla, musiche ospitali, un viaggio di note e parole attraverso un Mediterraneo che ritorna a essere mare di pace e ospitalità. Con Melania Mazzucco, scrittrice, Evelina Meghnagi, attrice e cantante, Sara Jane Ceccarelli, cantante, i gruppi musicali Luz y Norte Musical e Traindeville. Sabato 22 settembre alle 10 Laboratorio Sceneggiatura per fumetti*. A cura di Francesca Ceci, sceneggiatrice. Alle 10.30 passeggiate Letterarie*: I luoghi della vita e dell’arte di Pirandello a Roma, da Via del Corso al Ponte Margherita, da Luigi a Mattia e Contromano. Roma vista da un’edicola. Tra le pagine di scrittori contemporanei, nei paraggi di San Giovanni fino a San Clemente. Alle 10.30 incontro Raccontami una storia 1: non un solo luogo. Con Pietro Tarallo, Paolo Brovelli, Raffaele Bernardo, Simone Pacini. Alle 11.30 incontro Le Vie di Puglia, alla scoperta della Puglia più autentica attraverso i suoi cammini. Con Carmela Antonino, Angelo Attolico, Luciano Toriello, Maurizio Sciarra. Alle 12.30 incontro Raccontami una storia 2: un luogo particolare. Con Francesca Giommi, Alessia Turri, Alessandro Pellegatta, Paolo Piacentini. Alle 15 incontro Raccontami una storia 3: luoghi d’autore. Con Angelo Pellegrino, Matteo Chiavarone, Viola Papetti, Giovanna Casadio. Alle 16 incontro Levante Italiano. Narratori di origine, approdo o ambientazione pugliese. Con gli scrittori Omar Di Monopoli, Carlos Solito, Valeria Vescina. Interviene Rino Caputo, docente di Letteratura italiana. Alle 17 incontro Isole: narrazioni, ricerche. Con gli autori Marco Aime, Marino Magliani e i geografi Elena Dell’Agnese e Gianluca Casagrande. Alle 18 Premio KAPUŚCÌŃSKI per il reportage. Un premio per la capacità di raccontare luoghi e culture, di osservare da cronista e restituire da narratore. A Diego Bianchi Zoro, per la televisione. Alle 19 performance Breviario mediterraneo. Letture di estratti dall’opera di Predrag Matvejević. Alle 20.30 serata Frontiere. Emigra(n)ti, migranti, rifugiati. Prima proiezione pubblica a Roma di Tumaranké, documentario collettivo girato con smartphone da 38 giovani migranti. Domenica 23 settembre alle 10 in programma il Laboratorio Geofantastica*, e il Laboratorio Come diventare autore Lonely Planet?*. Alle 10.45 e alle 16 Passeggiata Filosofica* per bambini (e famiglie) alla scoperta dei giardini di Villa Medici. Alle 11.30 incontro Geografie Variabili. Ville toscane e isole del Mediterraneo, stranieri in Italia e continenti lontani, quotidianità e avventura, derive e vacanze. Alle 12.30 incontro Mondi a Fumetti. Gli autori di fumetti possono disegnare mondi, raccontare storie che vengono dal passato o che urlano di attualità. Alle 15 incontro Le città visibili. Città-agglomerati, luoghi di memorie e desideri, visioni e mutazioni. Metropoli cariche di storie, gloria, degradi, riscosse. Alle 16 incontro In aree di crisi, tra guerra e pace. Reporter, inviati, testimoni. Alle 17 incontro Otto giorni in Niger: un viaggio a due voci. Una missione dell’Unhcr nel cuore dell’Africa nera. Con gli scrittori Edoardo Albinati e Francesca d’Aloja, autori dell’omonimo libro scritto a quattro mani. Alle 18 Premio Navicella d’oro Società Geografica Italiana. Il premio, istituito da Società Geografica Italiana in occasione del Festival, è attribuito quest’anno a un’organizzazione e a un attivista per l’azione in difesa dei diritti umani, civili, economici: Antonio Marchesi, presidente di Amnesty International, e Aboubakar Soumahoro, sindacalista Unione Sindacale di Base. Alle 19 Premio KAPUŚCÌŃSKI per il reportage. A Francesca Mannocchi, per la scrittura; e Asmae Dachan e Citizen Journalists, per i video. Con Rene Kapuścìńska, figlia dello scrittore e reporter polacco. Lunedì 24 settembre alle 21, al Teatro India, in scena l’opera Katër I Radës, il naufragio, del compositore albanese Admir Shkurtaj, tratto dal reportage narrativo Il naufragio. Morte nel Mediterraneo di Alessandro Leogrande, regia di Salvatore Tramacere. 

Prosegue fino al 29 settembre, nell’area pedonale di largo Spartaco al Quadraro, ATTRAVERSAMENTI MULTIPLI 2018, XVIII edizione del festival crossdisciplinare a cura di Margine Operativo, che si interroga sulle relazioni tra le arti performative contemporanee e il presente attraverso la presentazione di spettacoli e performance site specific in spazi pubblici, in luoghi urbani e non convenzionali. Il tema intorno a cui ruota questa edizione è “Sconfinamenti”, con la proposta di attraversare i confini tra culture diverse, i confini tra generi artistici, i confini tra spettatore e azione artistica. Venerdi 21 settembre alle 20.30 performance teatrale Operazione Balena, ideata da Alessandra Ferraro e Pako Graziani, testi di Riccardo Sansone, Walter De Cesaris, Alessandro Portelli, drammaturgia e regia Pako Graziani, con Tiziano Panici. Alle 21 è di scena Blind Date, perfomance site specific di danza e musica con Giselda Ranieri. Alle 21.30 spettacolo di balletto civile Pezzo Orbitale (dedicato a chi cade) di Michela Lucenti, danzato e creato con: Aristide Rontini, Alessandro Pallecchi Arena, Ambra Chiarello Michela Lucenti, Maurizio Camilli, Filippo Porro, Emanuela Serra, Giulia Spattini, Simone Zambelli. Sabato 22 settembre alle 19 spettacolo di danza Unleashing Ghosts From Urban Darkness di Alessandro Carboni con i partecipanti del laboratorio EM Tools. Segue alle 21 lo spettacolo di danza God Bless You con Daniele Ninarello e musiche di The Kernels. Alle 21.30 prima nazionale per lo spettacolo di danza We Are The Birds Of The Coming Storm di Francesca Lombardo, Livia Porzio, Emanuela Serra. Con in scena: Alagie Camara, Efosa Igbinogun, Amos Izevbokun, Monty Sunny.

Domenica 23 settembre dalle 17 performance itinerante Tuscolana Mitologica a cura di Valerio Sirna e DOM
con la partecipazione di Arianna Lodeserto
(prenotazione obbligatoria a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). Alle 21 performance interattiva a cura del Collettivo Cinetico I X I No, non distruggeremo (...) regia Francesca Pennini, azione e creazione Simone Arganini, Carmine Parise, Angelo Pedroni (prenotazione obbligatoria a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). Venerdi 28 settembre alle 21 spettacolo di danza Giuda con Biagio Caravano, musica e audio Lorenzo Bianchi Hoesch, coreografia Michele Di Stefano (prenotazione obbligatoria a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). Alle 22 prima nazionale della performance Odissea furiosa di Pako Graziani e Alessandra Ferraro, regia Pako Graziani, coreografie Francesca Lombardo, performer Francesca Lombardo. Alle 22.30 prima nazionale dello spettacolo di danza-teatro Derivazione n.3 di Salvo Lombardo con i partecipanti al workshop. Sabato 29 settembre alle 21 replica dello spettacolo di danza-teatro Derivazione n.3 di Salvo Lombardo con i partecipanti al workshop. A seguire alle 21.30 la performance GLITCH – Project con Francesco Capuano e Nicola Picardi. Si chiude alle 22 con le proiezioni video Hamlet, Memorie, Marziani a Roma, Cervelli in fuga, Riscatto Precario e alle 22.30 con il live concert di musica hip hop Kento & DJ Fuzzten.

Continua al Parco delle Valli, la programmazione di ROMA FESTIVALPARK a cura di Bootleg, che propone ad ingresso libero spettacoli all’aperto, musica e incontri. Tra gli eventi della settimana: venerdì 21 settembre alle 21.30 serata con le improvvisazioni musicali di Comemammamhafatto. Sabato 22 settembre alle 21.30 sul palco i Villa Ada Posse con la loro travolgente musica raggamuffin. Domenica 23 settembre alle 21 spettacolo comico di Andrea Rivera. Giovedì 27 settembre alle 21.30 concerto degli 883 Tribute Band. Venerdì 28 alle 21.30 concerto dei Radici nel Cemento, storica gruppo reggae romano. Sabato 29 settembre Festa di chiusura con a partire dalle 18 l’esibizione di Alex Mastrangelo Trio + special guest, a seguire Allthethime (ore 20) e per finire concerto della Rino Gaetano Band (ore 22).

Prosegue la programmazione di POLO MUSEALE ATAC ARTE IN VIAGGIO organizzata da Helikonia Indi in collaborazione con Caffè Letterario e ospitata all’interno del Polo museale ATAC, Parco Museo Ferroviario, che conserva in esposizione permanente diversi locomotori e tram storici restaurati. In programma: venerdì 21 settembre alle 22.30 concerto jazz dei The Mumble Six,  sestetto che propone la rivisitazione di alcuni standard jazz degli "anni d'oro", tra il '50 e il '70, insieme ad alcuni noti brani della tradizione sud americana (Lorenzo Fassina, tromba e flicorno; Pasquale Ametrano, sax tenore e flauto; Birte Duking, sax baritono, Clara Bontempi, piano; Alessandro Fanella, batteria; Marco Amadei, basso elettrico). Sabato 22 settembre alle 22 serata musicale di fine estate con Mariella Nava accompagnata da Sasà Calabrese al basso e Roberto Guarino alla chitarra. Tra gli ospiti: Mimmo Cavallo, Marco Martinelli, Valerio Lysander e il duo Jole e Leonardo. Domenica 23 settembre alle 21 esibizione musica di Golden Eye Trio (Monica Proietti Tuzia, voce; Nicola Cantatore, chitarra; Alex Barbieri, batteria) le cui composizioni sono in buona parte rivisitazioni di colonne sonore di film. 

Si conclude il 30 settembre la manifestazione EX DOGANA–SPAZIO TEMPORANEO. SPAZIO DIVISO TEMPO ꞊ VELOCITÀ, organizzata da Spazio Temporaneo srl nello scalo di San Lorenzo, questa settimana ha in programma: venerdì 21 settembre dalle 19 serata di musica Figli Delle Stelle e alle 21.30 proiezione del film The Revenant di Alejandro González Iñárritu. Dalle 23 happening di italo dance anni '90 con il leggendario dj Giorgio Prezioso in Pezzi da 90: Giorgio Prezioso. Sabato 22 settembre dalle 19 serata di musica Voglio Vederti Cantare e alle 21.30 proiezione di Balle Spaziali di Mel Brooks. A seguire alle 23 di scena la regina della Techno music, la berlinese Ellen Allien + Cleric. Domenica 23 settembre alle 21.30 proiezione del film La leggenda del pianista sull'oceano di Giuseppe Tornatore. 

INFO PER IL PUBBLICO

Web www.estateromana.comune.roma.it  Tel 060608 (tutti i giorni ore 9-19)

Facebook  www.facebook.com/culturaaroma Twitter https://twitter.com/culturaaroma Instagram www.instagram.com/culturaaroma #estateromana201

Ultima modifica il Venerdì, 21 Settembre 2018 10:47



IMG_4884.JPG

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio