IMG_4882.JPG

Giovedì, 29 Novembre 2018 18:18

Gli appuntamenti di “Contemporaneamente Roma 2018” dal 30 novembre al 6 dicembre

Scritto da 

Tante iniziative dedicate ai linguaggi e alle forme della cultura del presente, di teatro, musica, arte, esplorazioni urbane, laboratori e presentazioni di libri

Garbatella IMAGES.Copyright Francesco Zizola Garbatella IMAGES.Copyright Francesco Zizola

ROMA - Altra settimana ricca di eventi nell’ambito di Contemporaneamente Roma 2018”, la manifestazione dedicata alla produzione culturale contemporanea che terminerà il prossimo 21 dicembre, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE e con i principali enti e istituzioni culturali della città. Le attività di comunicazione sono realizzate con il supporto di Zètema Progetto Cultura.

Il programma completo e gli aggiornamenti su tutte le manifestazioni sono consultabili sul sito www.contemporaneamenteroma.it e sull’account social @CulturaaRoma su Facebook, Twitter e Instagram o telefonando al call center 060608 (attivo tutti i giorni ore 9-19). L’hashtag ufficiale della rassegna è #contemporaneamenteroma.

ESPLORAZIONI E PERCORSI URBANI

Giunge a conclusione negli spazi del centro giovanile “E.C.Co.C.I” a Cinecittà, la programmazione di Ai Confini dell’arte 2018, progetto crossdisciplinare rivolto alle nuove generazioni Under 30 e curato da Margine Operativo Associazione Culturale. Il progetto si muove sulle linee di confine tra differenti codici artistici contemporanei – street art, fumetti, performing art, narrativa, video – mettendo in rete artisti della scena contemporanea per produrre attraverso processi partecipativi e workshop, delle opere e delle azioni artistiche che si confrontano con il tema del presente e del futuro dei “confini/sconfinamenti”. Dopo un mese di percorso durante il quale si sono svolti una serie di workshop dedicati alle arti del contemporaneo rivolti a Under 30, in questi ultimi giorni vengono proposti eventi artistici con focus sugli artisti che hanno partecipato al progetto e la presentazione pubblica delle opere e delle performance create durante i laboratori. In programma venerdì 30 novembre alle 18.30 la presentazione del libro 108 metri. The new working class hero di Alberto Prunetti (Laterza, 2018) con la partecipazione dell’autore e di Gaia Benzi. A seguire Reading degli scritti creati durante il workshop di scrittura collettiva curato da Alberto Prunetti. Sabato 1 dicembre alle 18 presentazione del libro Quello che i muri dicono. Guida ragionata alla street art della capitale di Carla Cucchiarelli (Iacobelli editore, 2018). Partecipano l’autrice e lo street artist Bol / Pietro Maiozzi. A seguire alle 19 presentazione delle performance, delle opere e dei video creati durante i diversi workshop. Presenti i partecipanti ai workshop. Azioni artistiche e performative curate da Margine Operativo, Bol – Pietro Maiozzi, Francesca Lombardo e Livia Porzio. Domenica 2 dicembre alle 17 incontro Ai confini dell’Arte con la presenza dei partecipanti ai workshop, degli artisti coinvolti nel progetto, del centro giovanile “Eccoci” e del centro giovanile “Batti il tuo tempo”. A seguire Proiezione del video di narrazione del progetto. Gli eventi sono tutti a ingresso gratuito. Per la partecipazione ai workshop è obbligatoria l’iscrizione alla mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In corso fino al 9 dicembre Creature - Esperimenti d’Arte in Laboratori Urbani, il festival della creatività urbana organizzato da Open City Roma in collaborazione con Goethe Institut Rom e TWM Factory, che propone sperimentazioni culturali, laboratori, interventi artistici, mostre ed esplorazioni urbane per scoprire il territorio del III Municipio. Sabato 1 dicembre alle 11 in programma due esplorazioni urbane: Guardare le case. Passeggiata al Tufello, a cura di Lidia Alessandra Zianna, Milena Farina e Luciano Villani con partenza da via delle Isole Curzolane 31 (davanti la farmacia) e attraversamento di via di Val Melaina e della “città giardino”; Oltre l’utopia. Viaggio nella città Giardino Aniene, a cura di Lidia Alessandra Zianna, con partenza da piazza Sempione (scalinata della chiesa dei S. Angeli Custodi) e passeggiata tra i villini storici degli anni Venti. Domenica 2 dicembre alle 11 si prosegue con altre due esplorazioni urbane: L’altro fiume di Roma. Esplorazione lungo l’Aniene, a cura di Marta Del Giudice con partenza da Ponte Nomentano e attraversamento della Riserva Naturale della Valle dell’Aniene lungo il corso urbano del fiume; e il tour insolito Città Cercasi. Da Casale Nei a Porta di Roma passando per i Mormoni, a cura di Paola Ricciardi con partenza da largo Fratelli Lumiere, davanti al Casale, e passeggiata in questo pezzo di città costruita appena 10 anni fa. La partecipazione alle esplorazioni urbane è gratuita con prenotazione sul link https://www.eventbrite.it/o/open-city-roma-3127254612.

Inoltre, fino al 9 dicembre, alcuni spazi dedicati alle affissioni comunali nel territorio del Municipio III ospitano la mostra fotografica all’aperto Plurale di città. I 12 scatti esposti, realizzati dai fotografi Simone Galli, Alessandro Imbriaco, Maria Feck, hanno come tema centrale la città, intesa come insieme di differenze che lo sguardo fotografico può aiutare a leggere e ricomporre in una sintesi. La mostra vuole essere un’operazione di “hackeraggio urbano” per rigenerare la città attraverso l’arte contemporanea. Fino al 7 dicembre è ancora visitabile anche la mostra Domestic Boundaries, allestita nella sede di “Roma Smistamento” in via di Villa Spada 343. Un coinvolgente percorso installativo site-specific che con una sequenza di ambienti domestici indaga i confini tra “dentro” e “fuori”, “intimo” e “mediatico”, “fisico” e “virtuale”, configurando una nuova geografia in cui “la casa tende alla città e la città si trasforma in casa” (la mostra è visitabile da lunedì a venerdì ore 16-19. Per visitarla in orari e giorni differenti inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). Nell’ambito di questa mostra, sabato 1 dicembre alle 16 in via di Villa Spada 343 è in programma il laboratorio per bambini con la presenza dei genitori Bimbi, case, città a cura di Paola Ricciardi. Attraverso una lettura e un gioco ogni bambino sarà stimolato a pensare alla propria casa, aiutato a rappresentarla attraverso il disegno e guidato a costruire una città immaginaria insieme alle case di tutti gli altri piccoli partecipanti (max 12 bambini di età 6-10 anni, prenotazione obbligatoria su https://www.eventbrite.it/e/biglietti-bimbi-case-citta-51579670182). 

Nell’ambito del festival lunedì 3 dicembre alle 12 chiude il bando per assegnare un Premio alle realtà romane che lavorano nel campo della creatività e che grazie alla loro attività hanno rigenerato, anche temporaneamente, gli spazi della città. Il premio consiste in un contributo di 1000€ per realizzare all’interno del proprio spazio un’opera d’arte o di design. Info e regolamento su www.creaturefestival.it

Nell’ambito di Garbatella IMAGES, progetto ideato dalla storica dell’arte Sara Alberani e a cura dell’associazione culturale e galleria fotografica 10b Photography, pensato con l’obiettivo di sviluppare la memoria del quartiere Garbatella attraverso la fotografia, inaugura mercoledì 5 dicembre dalle 18 alle 21 nella galleria 10b Photography in via San Lorenzo da Brindisi 10b, la mostra fotografica Abitare il paesaggio dei fotografi contemporanei Giovanni Cocco e Francesco Zizola, insieme alla mostra delle foto selezionate nei laboratori svolti nei giorni precedenti. In occasione dell’inaugurazione è prevista una visita guidata con aperitivo, a cura di Casetta Rossa. La mostra rimarrà visitabile in galleria fino al 20 dicembre, con ingresso libero, da lunedì a venerdì ore 11-13/15-18. www.10bphotography.com

Prosegue il percorso di formazione Dominio Pubblico: Millennials A(r)T Work organizzato dall’Associazione Culturale Dominio Pubblico e rivolto a ragazzi under 25, che – attraverso una call aperta fino all’8 dicembre – costituiranno un teamwork che affiancherà un gruppo di street artist nella produzione artistica di un progetto urbano volto a raccontare la storia dei quartieri Marconi, Trullo e Corviale attraverso video-interviste, creazioni artistiche e materiale fotografico. Info su www.dominiopubblicoteatro.it

INCONTRI

Al via dal 5 al 9 dicembre Più libri più liberi la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria a cura di Aie – Associazione italiana editori. Ad ospitarla, anche per questa edizione, è il nuovo centro congressi della capitale, La Nuvola, progettata da Massimiliano Fuksas. Dedicata esclusivamente all’editoria indipendente, la fiera vede la presenza di circa 550 editori, provenienti da tutta Italia, che presentano al pubblico le novità ed il proprio catalogo. In programma oltre 650 eventi durante i quali i visitatori possono incontrare gli autori, assistere a reading e performance musicali, ascoltare dibattiti sulle tematiche di settore. Tra i primi appuntamenti si segnalano mercoledì 5 dicembre alle 17.30, nella Sala La Nuvola, l’incontro Mimmo Lucano, la congiura dell’accoglienza, a cura di La Repubblica e Più libri più liberi. Intervengono Alessia Candito, Mimmo Lucano e Francesco Merlo. Alla luce dei recenti fatti di cronaca, Francesco Merlo intervista Mimmo Lucano, ex sindaco di Riace costretto agli arresti domiciliari e Alessia Candito, cronista del Corriere della Calabria e collaboratrice di La Repubblica, più volte minacciata per i suoi articoli. Giovedì 6 dicembre alle 18, nella Sala Sirio, è previsto l’incontro Giornalisti, vivere e morire in terre di mafia con la presentazione dei libri “Giornalisti in terre di mafia” di Attilio Bolzoni e “L’altro giorno ho fatto quarant’anni” di Lucio Luca. Intervengono gli autori e Federica Angeli. A cura di Melampo Editore e Laurana Editore. Ci sono quelli che hanno il vizio di scrivere e di dare le notizie, e quelli che stanno sempre in silenzio stampa. In un momento in cui la categoria è sotto attacco, ecco le storie di chi il mestiere di giornalista lo fa per passione e con la schiena dritta, nonostante le intimidazioni, perché crede ancora nella libertà d’informazione.

www.plpl.it

DANZA

In corso fino al 16 dicembre il progetto Inside Out Contemporary Dance a cura del Balletto di Roma Consorzio Nazionale del Balletto Scarl, che intende far avvicinare le persone al mondo della danza, attraverso un coinvolgimento nella fase precedente alla messa in scena. In programma prove aperte, spettacoli di danza, laboratori, eventi performativi, conferenze e tavole rotonde. Nella sede in piazza San Giovanni Battista de La Salle 3/5, venerdì 30 novembre dalle 15 alle 16.30 ultimo giorno del Laboratorio One By One di Pablo Tapia Leyton che verrà poi presentato al pubblico sabato 1 dicembre dalle 15 alle 16.30. Si tratta di un’esperienza d’improvvisazione in danza, che si articola partendo dalla relazione di un danzatore con uno spettatore, uno a uno per l’appunto. Mediante la creazione di dispositivi d’improvvisazione, ogni danzatore produce una gamma di materiali corporei per interagire con lo spettatore, che ha la facoltà di scegliere quale materiale vedere e in che ordine. Giovedì 6 dicembre alle 11 conferenza Corpo rituale e corpo tecnologico: quali relazioni possibili? a cura della Direttrice Artistica Francesca Magnini. Intervengono i consulenti scientifici del Balletto di Roma: il prof. Vito di Bernardi (doc. Storia della Danza, coordinatore del gruppo di ricerca in danza e nuove tecnologie del Dip. Storia dell’Arte e Spettacolo della Sapienza Università di Roma) e il prof. Luca Ruzza (doc. di Scenografia Virtuale ed Elaborazione digitale dell'immagine, Direttore dell’Open Lab Company, centro di sperimentazione e produzione di performance e architettura teatrale). Posti limitati, prenotazione obbligatoria: tel. 06.9032762; mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

TEATRO

Nell’ambito della XVII edizione di TREND nuove frontiere della scena britannica, l’unica rassegna in Italia interamente dedicata alla drammaturgia inglese, in corso fino al 22 dicembre al Teatro Belli, da venerdì 30 novembre a lunedì 3 dicembre, ogni sera alle 21 è in scena Harrogate di Al Smith con Marco Quaglia e Alice Spisa, regia Stefano Patti. Un uomo, un padre, un marito, nel corso di un pomeriggio si trova a confrontarsi con tre donne, tre rappresentazioni carnali della parte più intima e oscura di sé stesso. “Harrogate” affronta il delicato tema di come ci nascondiamo dietro ad una maschera, di come recitiamo sempre una versione diversa di noi stessi a seconda di chi abbiamo davanti e di come proiettiamo sugli altri variazioni di persone che vorremo vedere pur di accettare chi abbiamo di fronte. Mercoledì 5 e giovedì 6 dicembre alle 21 prime due rappresentazioni dello spettacolo Growth di Luke Norris, con Francesco Aricò, Giulia Trippetta e Pavel Zelinskiy, regia Silvio Peroni. Come suggerisce il titolo, l’opera parla di un giovane immaturo che affronta il fatto che è tempo di crescere e di come la vita e la forza di crescere insistano per farci prendere decisioni e assumerci delle responsabilità. www.teatrobelli.it

Al Teatro del Lido di Ostia sabato 1 dicembre alle 21 la Compagnia Dimitri/Canessa presenta lo spettacolo Hallo! I’m Jacket! il gioco del nulla, per la regia di Elisa Canessa e con Federico Dimitri e Francesco Manenti. In scena la ridicola caricatura di un mondo zoppo, ma che corre trafelato verso il successo. Un successo qualsiasi. Un mondo paradossalmente svuotato di senso e di contenuto, di amore e di poesia. La performance artistica è metaforicamente tradotta in prestazione sportiva. Il performer, un atleta che sul palco, sventola con convinzione la bandiera bianca della mancanza totale di contenuti. Sul volto, lo smagliante sorriso dell’idiozia. www.teatriincomune.roma.it/teatro-del-lido-di-ostia 

Per il progetto Diffondersi (i luoghi del possibile al Quarticciolo), in corso fino al 13 dicembre e curato dall’Associazione Culturale Veronica Cruciani, lunedì 3 dicembre alle 21 al Teatro Biblioteca Quarticciolo, è di scena lo spettacolo Romantic Italia, a cura di Leggo per Legittima difesa. Un viaggio nella canzone d’amore italiana tra gli anni ’50 e il 2018, un dialogo tra scrittura e musica per raccontare l’ossatura sentimentale della nazione che canta, a partire dal libro “Romantic Italia” di Giulia Cavaliere, fin dentro alle canzoni di Colapesce. Mercoledì 5 dicembre alle 20, al Centro Anziani Quarticciolo, in programma la rappresentazione pubblica del laboratorio intergenerazionale di danza How to share? a cura del coreografo svizzero Theodor Rawyler della Compagnia Excursus / PinDoc.

www.teatrobibliotecaquarticciolo.it

Al Teatro Biblioteca Quarticciolo, giovedì 6 dicembre alle 21 (e in replica venerdì 7 dicembre), prima rappresentazione dello spettacolo di danza SCARPA\\Shoe.RUN, con la coreografia di Macia Del Prete. Ritmata partitura coreografica che gioca con la contrapposizione tra controllo e abbandono alla compulsione dell’acquisto. Un elogio della scarpa, che riveste e protegge il piede, come medium tra società ed individuo. Oggetto di culto del nostro tempo, essa è appartenenza e status symbol. Veicolo comunicativo dell’emotività più intima tanto quanto della leggerezza dello spirito. www.teatriincomune.roma.it/teatro-biblioteca-quarticciolo

Nell’ambito di Fabulamundi Playwriting Europe: Beyond borders?, il progetto per la promozione e il sostegno della drammaturgia contemporanea realizzato da PAV snc di Claudia Di Giacomo e Roberta Scaglione con la cooperazione di teatri, festival e organizzazioni culturali provenienti da 17 Paesi europei, giovedì 6 dicembre alle 19 al Teatro India la compagnia Bartolini/Baronio porta in scena, a conclusione di un laboratorio sviluppato nel mese di novembre, lo spettacolo Tout Entière di Guillaume Poix. Tamara Bartolini e Michele Baronio realizzano una mise en espace che fa dialogare il testo dell’autore francese Guillaume Poix sulla vita di Vivian Maier, con lo spazio, i suoni e la musica, con una drammaturgia scenica che si apre alla contaminazione fra diversi linguaggi. Ne viene fuori una dimensione scenica immersa nella visione e nelle suggestioni immaginifiche del lavoro della Maier fotografa, e della sua biografia ‘in assenza’. Ingresso libero. Info su www.pav-it.eu

MUSICA

Prosegue fino al 21 dicembre la programmazione della 55ª edizione del Festival Nuova Consonanza, intitolata “La musica e il suo doppio”, che propone diversi appuntamenti in diverse sedi, alla ricerca di quanto di più originale e innovativo avviene nel campo della nuova creatività musicale. Sabato 1 dicembre alle 20 al Macro Asilo, ad ingresso libero, viene proposto il concerto Rocking Up del chitarrista Sergio Sorrentino, accompagnato dalle voci recitanti di Luca Lombardi e Jean Portante. Un viaggio nel repertorio storico e più recente per chitarra elettrica, in cui si segnalano le prime assolute Clitennestra dello stesso Sorrentino, SWARM di Andrea Molino e Eshraq (Illusion) dell’iraniano Ashkan Saberi. Martedì 4 dicembre alle 18.30 al Museo Laboratorio di Arte Contemporanea dell’Università La Sapienza di Roma, in programma l’incontro Settimane Internazionali di Nuova Musica (1960-1968) con la partecipazione di Pietro Misuraca (Università degli Studi di Palermo), Marcello Panni (Nuova Consonanza), Franco Piperno (Sapienza Università di Roma), Claudio Zambianchi (Sapienza Università di Roma). L’incontro, ad ingresso libero, è dedicato a quel particolare momento di fervore sperimentale che coinvolse la città di Palermo negli anni Sessanta, che, con le stagioni della Nuova Musica, accolse importanti novità nel campo della musica contemporanea e non solo. Mercoledì 5 dicembre alle 21 al Mattatoio di Testaccio in programma Racconti di viaggio, una serata che vede sul palco l’attore Edoardo Coen con un trio di giovani e già affermati interpreti: il fisarmonicista Samuele Telari, la clarinettista Alice Cortegiani e il violoncellista Michele Marco Rossi. Lo spunto lo dà la lettura di alcuni estratti di “Fondamenta degli Incurabili” del premio Nobel Iosif Brodskij. La lettura si alterna a composizioni originali e trascrizioni di autori molto legati a Venezia: Bruno Maderna, Igor Stravinkij, Giuseppe Sinopoli, cui si aggiungono i nuovi lavori Recitativo notturno per violoncello di Matteo Angeloni e Lumina memoriae per violoncello, clarinetto e bayan di Marco Sinopoli. Giovedì 6 dicembre ore 21 sempre al Mattatoio di Testaccio viene presentato Corpo, Carne, Espírito, evento multimediale per percussione, video e danza con il percussionista Thierry Miroglio e la danzatrice Sophie Jegou, in cui saranno eseguite diverse prime italiane di Paulo C. Chagas, Sebastian Rivas, Ivan Fedele e Igor Kefalidis. www.nuovaconsonanza.it

Nell’ambito di Incontri Festival, diretto da Luigi Cinque e organizzato da MRF5 srl, venerdì 30 novembre alle 21 alla Libreria Fahrenheit in piazza Campo de’ Fiori, presentazione del libro Kunzertu 77/18 di Luigi Cinque, musicista, regista, artista crossmediale e scrittore (Edizioni Zona Music Books e Hypertext O'Rchestra). Il volume è un diario di bordo, di incontri con persone straordinarie, gente di folk, di etnica, di classica orientale, di contemporanea e di jazz, storie di musica e di musicisti. L’autore proporrà alcune letture concerto con la presenza di ospiti a sorpresa. Ingresso libero. Info:  06 4825761 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CINEMA

Giunge a conclusione, alla Casa del Cinema di Villa Borghese, la VI edizione del Roma Web Fest, fondato e diretto da Janet De Nardis e curato da ANCEF - Associazione Nazionale Creativi e Filmmaker. L’evento, che rappresenta il primo festival italiano di prodotti audiovisivi realizzati sul web ( webserie, fashion film, viral video ecc...) ha come obiettivo principale quello di supportare i creativi che scelgono di utilizzare “la rete” come canale produttivo e distributivo, anche in questa edizione ha presentato numerose proiezioni affiancate da workshop e tavole rotonde affrontando le più innovative tematiche dell’universo 4.0. Per l’ultima giornata, venerdì 30 novembre in programma: dalle 10 alle 12 nella Sala Deluxe incontro Gaming e realtà virtuale. A seguire dalle 12 alle 14 l’incontro Sport e webserie. Nella Sala Kodak dalle 10 alle 13 il workshop Le colonne sonore e dalle 18 alle 19 il meglio di Molise Film Festival. Nella Sala Volonté dalle 17 alle 18 anteprima docufiction Menorah. Evento conclusivo a partire dalle 18 con il red carpet e dalle 19  premiazione dei fashion film e fashion film contest. La partecipazione è gratuita con accredito obbligatorio su www.romawebfest.it

ARTE

A Palazzo delle Esposizioni fino al 20 gennaio 2019 è visitabile la mostra Pixar 30 anni di animazione, curata da Elyse Klaidman e da Maria Grazia Mattei per l'edizione italiana, che presenta oltre 400 opere tra disegni, sculture, bozzetti, collage e storyboard, e una ricchissima selezione di materiali video. L’esposizione è un vero e proprio viaggio negli Studios e nell'universo creativo della Pixar. Fino al 6 gennaio 2019, nella Sala Fontana della stessa sede espositiva, è allestita la mostra Roma Fumettara che ripercorre i 25 anni di storia della Scuola Romana dei Fumetti, nata nel 1993 e fondata da un gruppo d’autori, sceneggiatori e disegnatori romani provenienti dalle esperienze più disparate. La mostra è anche l’occasione per parlare di Roma, vista attraverso lo sguardo ora innamorato, ora ironico, ora malinconico e talvolta dissacrante, di artisti che si esprimono attraverso i comics, l’illustrazione o addirittura lo storyboard cinematografico. Fino al 6 gennaio 2019 in corso anche la rassegna Giappone a colori, con due mostre a ingresso libero: al Bookstore è allestita Nihon no Ehon – Libri dal Giappone, a cura di Yukiko Hiromatsu e Yasuko Doi, che presenta una selezione di 50 libri illustrati per bambini pubblicati negli ultimi cinque anni. La mostra è organizzata dall’Ambasciata del Giappone in Italia e dal Japanese Board on Books for Young People (JBBY) in occasione del 150esimo anniversario di relazione diplomatica tra l’Italia e il Giappone. Nello spazio Forum sono invece esposte le tavole originali del libro Mukashi Mukashi. C’era una volta in Giappone nato dalla collaborazione tra Fondazione Štěpan Zavřel e Franco Cosimo Panini in occasione della 35esima edizione della mostra “Le immagini della fantasia a Sarmede”. Illustratori giapponesi - Susumu Fujimoto, Kotimi, Junko Nakamura e Satoe Tone – e italiani - Mara Cozzolino, Philip Giordano, Simone Rea e Valeria Petrone - sono stati chiamati a dare forma alle più belle fiabe della tradizione nipponica, riscritte dalla penna di Giusi Quarenghi. Una serie di eventi speciali, incontri e presentazioni arricchiscono la rassegna. (Tutte le mostre in corso nel Palazzo delle Esposizioni sono visitabili domenica, martedì, mercoledì e giovedì ore 10-20; venerdì e sabato ore 10-22.30).

https://www.palazzoesposizioni.it

Tutte ad ingresso gratuito le proposte del Macro Asilo di via Nizza, il progetto sperimentale di museo “ospitale” curato da Giorgio de Finis. In programma venerdì 30 novembre (ore 10-14/15-20) il terzo e ultimo giorno del convegno Nuovo disegno di architettura italiano. La centralità ritrovata a cura di Carlo Prati, con il patrocinio del Dipartimento di Architettura, Roma Tre. I più autorevoli esponenti della nostra cultura del progetto e le nuove generazioni di architetti presentano i risultati delle loro ricerche nel \corso di tre giornate dedicate al disegno di architettura italiano visto come veicolo preferenziale per ricollocarci in una posizione di rinnovata centralità nel quadro del dibattito internazionale. Alle 17 Michele Dantini svolge la lectio magistralis Continuità/Discontinuità. Arte e politica in Italia tra fascismo e Repubblica. Sempre venerdì 30 novembre (ore 10.30-19) inaugura anche il convegno You Come. We’ll Show You What We Do. Storie e pratiche della Contact Improvisation, a cura di AIRDanza - Associazione Italiana per la Ricerca sulla Danza in collaborazione con aCD - association Chercheurs en Danse. Comitato scientifico: Romain Bigé, Francesca Falcone, Alice Godfroy, Alessandra Sini. Comitato organizzativo: Francesca Falcone, Noretta Nori, Patrizia Veroli, Elena Viti (il convegno prosegue sabato 1 dicembre ore 10-13/14-18 e domenica 2 dicembre ore 10-20). Sabato 1 dicembre alle 12 è in programma anche l’incontro con Paolo Albani Falsificatori doc: da Leopardi a Bolaño passando per il Conte di Fortsas, dedicato ai falsi che hanno costellato la storia della letteratura, intesi come opere d’arte. Alle 18 lectio magistralis di Paul Werner Elogio del vandalismo. Domenica 2 dicembre alle 16 Grégoire Mayor svolge la lectio magistralis L’impermanenza delle cose e la permanenza degli interrogativi. Riflessioni sull’allestimento delle collezioni etnografiche del Museo di Etnografia di Neuchâtel. Alle 17 nell’ambito della III edizione della rassegna Female Touch - Il tocco femminile nel cinema, proiezione del film-documentario “Arrivederci Saigon” di Wilma Labate e incontro con la regista. Martedì 4 dicembre alle 10 presentazione del libro Anche Superman era un rifugiato (Piemme, 2018). Dodici autori e dodici illustratori hanno raccolto la sfida di UNHCR per dar vita a racconti incredibili che intrecciano le storie vere dei rifugiati di oggi con quelle dei rifugiati del passato: pittori, musicisti, atleti, cantanti, poeti, registi, fotografi, scrittori e supereroi. Con la partecipazione di Carlotta Sami, Igiaba Scego, Cecilia D’Elia, Caterina Boca. Nella stessa giornata dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19 si svolge il convegno Oggi L’Europa, a cura della Fondazione CRS-Archivio Pietro Ingrao con Alberto Olivetti, Maria Luisa Boccia, Mario Dogliani, Pasqualina Napoletano, Nicola Genga, Michele Prospero, Ida Dominijanni. Giovedì 6 dicembre alle 16 incontro KindNess. L'evidenza invisibile con l'artista Olivia Mae Pendergast che, per la prima volta in Italia, racconta la sua esperienza con la comunità femminile nei sobborghi più poveri e sovraffollati di Nairobi in collaborazione con Rome Art History Network (RAHN). Durante l’incontro proiezione in anteprima assoluta di "Olivia Pendergast - RELATE" di Natasha Sweeney (2018) e presentazione del catalogo della prima mostra in Italia di Olivia Mae Pendergast, a cura di Daniele Garritano - organizzata da DiffèrArt, in collaborazione con Zetaesse e TRAleVOLTE. Alle 17 è previsto l’incontro L’arte tra passione e professione con Rocco Guglielmo, direttore del MARCA Museo delle Arti di Catanzaro e presidente della Fondazione Rocco Guglielmo. Intervengono Simona Caramia e Giorgio de Finis. https://www.museomacro.it

Fino al 6 gennaio 2019 al padiglione 9A del Mattatoio a Testaccio è in corso Lu Song. Interni Romani, prima mostra in Europa del pittore cinese Lu Song (Pechino, 1982), curata da Ludovico Pratesi. La pittura dell’artista, di matrice figurativa, si ispira ad un’analisi attenta e puntuale della storia dell’arte europea, con una particolare attenzione al paesaggio, colto  in maniera surreale e fantastica, quasi evocativa. Tele di grandi dimensioni riprendono tematiche presenti della pittura romantica tedesca, da Gaspar David Friedrich ad Arnold Bocklin, che ha vissuto a Roma e ha interpretato con una sensibilità nordica le suggestioni del mondo classico romano. Lu Song si ricollega a questa tradizione e presenta al Mattatoio una serie di dipinti recenti, abbinati ad alcune opere realizzate per l’occasione e dedicate a Roma, con colori bronzei e quasi metallici, che suggeriscono al visitatore un’immersione nell’atmosfera fiabesca della scena, dove si uniscono tradizione e contemporaneità, passato e presente. (La mostra è visitabile da martedì a domenica ore 14-20). https://www.mattatoioroma.it

FOTOGRAFIA

Fino al 3 marzo 2019 al Museo di Roma in Trastevere è ospitata la mostra Lisetta Carmi, la bellezza della verità, prima mostra pubblica a Roma dedicata alla fotografa, nata a Genova nel 1924, e al suo lavoro ventennale, realizzato tra gli anni Sessanta e Settanta in Italia e in giro per il mondo in Paesi come Israele, Afghanistan, India e America Latina. Esposti oltre 170 scatti con opere conosciute e inediti presentati per l’occasione (visitabile da martedì a domenica ore 10-20; la biglietteria chiude alle 19).

www.museodiromaintrastevere.it

INFO 

Web www.contemporaneamenteroma.it

Tel 060608 (tutti i giorni ore 9-19)

Facebook  www.facebook.com/culturaaroma

Twitter https://twitter.com/culturaaroma

Instagram www.instagram.com/culturaaroma

#contemporaneamenteroma

Ultima modifica il Giovedì, 29 Novembre 2018 18:47



IMG_4884.JPG

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio