WEB-160x142.gif

Venerdì, 01 Febbraio 2019 16:23

Bolowood”, Bologna come Hollywood alla Galleria La Barra. Immagini

Scritto da 

Una divertente ed irriverente mostra di montaggi fotografici di Regina Lunelli Pancaldi che prende in giro, con affettuosa ironia, la nuova dimensione internazionale di Bologna

Willem Dafoe - Van Gogh Willem Dafoe - Van Gogh

BOLOGNA - Una carrellata di 150 fotomontaggi con divi e personaggi iconici dello star system hollywoodiano calati sul fondale di Bologna. E’ la mostra di Regina Lunelli Pancaldi, che sarà visitabile solo e l'1 e il 2 febbraio, alla galleria La Barra di Max Galli (via De’ Marchi, 23) di Bologna.

“Un progetto che nasce sui social, come se fossero gli stessi divi e dive a postare le foto e i selfie della propria villeggiatura bolognese" - racconta l’ideatrice, da sempre interessata al cinema sia per passione che per lavoro: Regina infatti lavora da più di vent’anni come make up artist esperta in effetti speciali per set televisivi e cinematografici, collabora con diverse case di produzione ed ha lavorato per il Festival del Cinema di Venezia, trovandosi così a stretto contatto con attori, internazionali e non, e avendo modo di conoscerli e farli entrare nel suo mondo. E da cittadina bolognese da sempre innamorata di quella che considera “la più bella città del mondo” ha pensato di rendere un omaggio ironico e autoironico a Bologna. “I montaggi - continua Regina - sono realizzati con una semplice applicazione del cellulare: l’effetto finale è l’ironia di alcune associazioni tra attori e location, i riferimenti scherzosi a film e personaggi che fanno parte dell’immaginario collettivo e che vengono calati sul fondale di Bologna, dei suoi luoghi così come dei suoi volti, altrettanto noti e iconici per i suoi cittadini”.  

Ecco allora Jason Momoa – Aquaman immortalato mentre raffredda la possente muscolatura nella fontanella di Piazza dei Martiri, Silvester Stallone – Rocky Balboa esultante dopo aver raggiunto la vetta della scalinata di San Luca, o uno spaesato Willem Dafoe – Vincent Van Gogh sulla soglia del Sant’Orsola dopo la medicazione all’orecchio.  

La mostra è curata da Marta Zúrolo, organizzatrice di eventi e curatrice d’arte, mentre la direzione è di Michele Trieste, membro di Studio Aspide. Venerdì 1 febbraio alle ore 19 l’inaugurazione ufficiale con un “aperitivo artistico”.

Il clou sabato 2 febbraio, sempre alle ore 19 con l’Asta delle cartoline: il direttore della mostra Michele Trieste vestirà i panni di banditore in un’esilarante gara al rialzo per vendere al miglior offerente i pezzi unici delle immagini esposte, assistito da Marta Zúrolo.

Vademecum

BOLOWOOD 
Montaggi fotografici di Regina Lunelli Pancaldi
La Barra, via De’ Marchi, 23, Bologna 
1-2 febbraio 2019

Ultima modifica il Venerdì, 01 Febbraio 2019 18:42


WEB-250x300.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio