IMG_4882.JPG

Giovedì, 29 Novembre 2018 12:47

A Vilnius il nuovo museo di arte contemporanea. Con lo zampino di Libeskind

Scritto da 

In Lituania inaugurata la struttura voluta da due scienziati e filantropi lituani Danguole e Viktoras Butkus: 5 mila opere d'arte dagli anni '60 ad oggi

ROMA - Dall’arte sovietica alle installazioni contemporanee, un ponte tra passato e futuro è nato a Vilnius, capitale della Lituania che ha inaugurato il suo nuovissimo museo di arte contemporanea.
Il MO Museum, nato per volontà e determinazione di due scienziati e filantropo lituani Danguole e Viktoras Butkus e che ospiterà una collezione di oltre 5 mila opere, è ospite di un grande e futuristico edificio realizzato dall’archistar internazionale Daniel Libeskind, autore d capolavori architettonici come il Jewish Museum di Berlino, la Felix Nussbaum Haus di Osnabrück, il Military history museum di Dresda e The Wohl Centre di Tel Aviv, ma conosciutissimo anche per aver realizzato il master plan per il World Trade Center Memorial di New York City.

Il museo, in cui troveranno spazi disegni, stampe, fotografie e sculture realizzate da artisti lituani dagli anni ’60 ad oggi, è stato progettato come uno spazio aperto, senza muri e dove il pubblico è invitato costantemente ad interagire con le opere esposte. Già ricchissime le proposte di intrattenimento, eventi, proiezioni e conferenze, che andranno a completare il programma di mostre temporanee, tra cui una principale allestita nella Grand Hall della durata di sei mesi e quattro minori negli spazi adiacenti.

«La prima mostra presentata al MO Museum, All Art is About Us, curata Raminta Jurėnaitė, sfida il pubblico a prendere in considerazione le opere d'arte sia dal punto di vista personale che attraverso il più ampio prisma dell'identità nazionale lituana. – spiegano gli organizzatori - La mostra intreccia molteplici aspetti dell'esperienza storica della Lituania dal dopoguerra e il disgelo sovietico, alla stagnazione degli anni di Breznev, fino alla Perestroika, al movimento indipendentista Sąjūdis e al ripristino dello Stato lituano. Un percorso che analizza il rapido cambiamento di un paese sempre pronto ad affrontare nuove sfide».  

Ultima modifica il Giovedì, 29 Novembre 2018 15:08



IMG_4884.JPG

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio