160x142-haring-proroga.gif

Martedì, 29 Ottobre 2019 12:04

TOward2030, le fotografie di street art di Martha Cooper diventano un volume e una mostra. Immagini

Scritto da 

Il progetto TOward2030. What are you doing?, ispirato ai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU, è stato fortemente voluto da Lavazza e dalla Città di Torino,  con lo scopo di diffondere la cultura della sostenibilità attraverso il linguaggio della street art

Martha Cooper Martha Cooper

TORINO  - Il progetto TOward2030. What are you doing? ha visto la realizzazione di 18 opere murali ispirate agli obiettivi di sviluppo sostenibile, i Sustainable Development Goals elaborati dall'ONU: i 17 Sustainable Development Goals più il Goal Zero.

Si tratta di un progetto ideato da Lavazza, sostenuto dalla Città di Torino, con lo scopo di diffondere la cultura della sostenibilità attraverso il linguaggio della street art. Torino è la prima città al mondo a farsi ambasciatrice dei Goal, trasformandosi in un laboratorio in cui l'arte urbana si è fatta portatrice di un messaggio potente legato al futuro del Pianeta. 

Le opere, realizzate da alcuni degli artisti di punta della urban art internazionale, sono state pensate per coinvolgere il pubblico e i cittadini, in particolare i più giovani, invitandoli ad agire. Da qui anche il titolo What are you doing?, che è appunto un invito per ricordare che il compito di salvaguardare il Pianeta riguarda ogni persona. 

“Con TOward 2030 l’arte si sposa con la sostenibilità, i muri di Torino si colorano di messaggi positivi e di impegno responsabile, dando così forma e interpretando i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite in una chiave pop e contemporanea, attraverso 18 opere di arte urbana che renderanno la nostra città ancora più innovativa per la divulgazione di questi temi - spiega Francesca Lavazza, Membro del Board del Gruppo Lavazza -. Questo progetto, fortemente voluto da Lavazza insieme al Comune di Torino, parla il linguaggio immediato e universale della street art con l’obiettivo di smuovere le persone, soprattutto i più giovani, a diventare protagonisti di una rivoluzione positiva. È così un’intera città, la nostra Torino, a farsi megafono dell’urgenza di trasformare il pianeta in un luogo più sostenibile”.

Al progetto segue un volume che raccoglie le immagini  di Martha Cooper, fotografa statunitense e figura simbolo della urban art, che documenta il processo di realizzazione dei murales.  TOward2030. L'arte urbana per lo sviluppo sostenibile è il titolo del libro  edito da Feltrinelli, che sarà presentato il 2 novembre, presso il Book Corner di ARTISSIMA, alle ore 14:30. Interverranno Francesca Lavazza, Membro del Consiglio d’Amministrazione dell’Azienda, Michele Mariani, direttore creativo dell'Agenzia Armando Testa, Marco Giusta, assessore alle politiche giovanili della Città di Torino, Roberto Mastroianni, critico e curatore, e la Sindaca Chiara Appendino, che spiegheranno la genesi del progetto di trasformazione urbana e il coinvolgimento di Lavazza nella diffusione dei 17 Goal delle Nazioni Unite. 

Oltre al volume è prevista anche una mostra  delle fotografie scattate da Martha Cooper. Verrà infatti esposto nella Piazza di Nuvola Lavazza un corpus di diciotto immagini che saranno visibili a partire dal 30 ottobre e per tutto l’inverno.  Saranno inoltre previste domenica 3 novembre visite guidate gratuite  alle opere murali sparse per la città, partendo dalla Nuvola Lavazza, dove si trova il muro dedicato al Goal 13 Climate Action, dal titolo The Ode of Collapse, dell'artista francese Mantra, celebre in tutto il mondo per i suoi murales trompe l'oil realizzati a mano libera, dedicati alle farfalle e alla natura. 

NUVOLA ART DAYS

dal 30 ottobre al 3 novembre una serie di appuntamenti in Nuvola dedicati all’arte contemporanea, alla sostenibilità e all’intrattenimento

Art Site Fest 2019 – Area Archeologica 

Il Museo Lavazza conferma con la partecipazione ad Art Site Fest, giunto alla sua V edizione, l’apertura a nuove opportunità di sinergia con il mondo dell’arte: sette sculture in bronzo, gesso e carbone dell’artista Aron Demetz diventano presenze silenziose nell’Area Archeologica, amplificando la suggestività del luogo. Un sito funerario in cui tra i resti di una chiesa paleocristiana e i mausolei si aprono con i loro vuoti le numerose tombe, tra cui le opere dell’artista emergono, in un dialogo tra arte contemporanea e storia. Ingressi acquistabili su  www.ticketlandia.com, per informazioni, 011 2179621, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Visite guidate venerdì 1 e sabato 2, alle ore 19.00, 20.00 e 21.00 e domenica 3 alle ore 15,00 e 17.00

TOward 2030. What are you doing? – La Piazza

La Piazza diventa sede di una esposizione en plein air delle fotografie scattate da Martha Cooper alle 17+1 opere di ToWard, il progetto che renderà la città di Torino, dal centro alla periferia, amplificatore dei 17 goal delle Nazioni Unite attraverso il linguaggio universale della Street Art. Tour guidati saranno organizzati a partire da Nuvola Lavazza, su cui sembrano librarsi le farfalle dell’artista Mantra, opera dedicata al Goal 13 – Lotta Contro il Cambiamento Climatico. Per informazioni e prenotazioni 011 2179621, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Mostra visitabile dal 30 ottobre. 

Tour gratuiti guidati in bus con partenza domenica 3 novembre alle ore 11.00 e alle ore 14.00.

FLAT – Fiera Libro Arte Torino – La Centrale/spazio eventi

L’appuntamento internazionale dedicato all’editoria d’arte sarà nuovamente ospite in La Centrale con una serie di eventi e appuntamenti dedicati all’arte contemporanea (informazioni e biglietti su www.flatartbookfair.com). 

Orari di apertura: 1 e 2 novembre, dalle ore 10.00 alle ore 19.00, domenica 3 dalle ore 10.00 alle ore 18.00

Club to Club – Unusual Breakfast – La Centrale/foyer

Il foyer di La Centrale, recentemente rinnovato, ospiterà un aperitivo con musica le sere di venerdì 1 e sabato 2, mentre la domenica mattina, va in scena la Unusual Breakfast, verrà offerta una colazione con protagonista la musica.

Aperitivo: venerdì 1 e sabato 2, dalle ore 20.00 a mezzanotte 

Unusual Breakfast: domenica 3 mattina, dalle ore 6.30

Ultima modifica il Martedì, 29 Ottobre 2019 12:11




300x250-banksy-proroga.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio