WEB-160x142.gif

Lunedì, 11 Novembre 2019 10:56

A Firenze la XII edizione dello Schermo dell’arte Film Festival

Scritto da 

Dal 12 al 17 novembre 2019 non solo film, ma anche incontri, tavole rotonde e una mostra. Un programma molto ricco e vario quello del festival che riunisce giovani, studenti, amanti dell’arte contemporanea, cinefili, collezionisti

FIRENZE - Prende il via il 12 novembre 2019 la XII edizione dello “Schermo dell’arte Film Festival”,  diretto da Silvia Lucchesi.  In programma una selezione di documentari e film d’artista con un importante approfondimento sulla produzione italiana. Al centro dei film il crescente interesse degli artisti verso i cambiamenti e le tematiche sociali, geo-politiche e ambientali che interessano il mondo contemporaneo.

L’inaugurazione a Palazzo Strozzi il 12 novembre alle 18.00 con la mostra VISIO Moving Images After Post Internet”,  curata da Leonardo Bigazzi, promossa e organizzata da Fondazione Palazzo Strozzi e Lo schermo dell'arte Film Festival. L’esposizione resterà visitabile fino al 1 dicembre 2019.

Ad aprire il festival, mercoledì 13 novembre, il nuovo progetto di Philippe Parreno No More Reality Whereabouts (2019), concepito espressamente per la sala cinematografica che unisce cinema, musica dal vivo e performance. Si tratta di una sorta di  “film di film” che riunisce brani di lavori realizzati dall'artista francese negli ultimi vent'anni per dare vita ad una forma ibrida sospesa tra la retrospettiva e la creazione di un'opera nuova, un'esperienza condivisa, un evento sensoriale e soggettivo. 

La fotografa Letizia Battaglia è invece protagonista di Shooting the Mafia della regista inglese Kim Longinotto (ore 21). Il film è dedicato al legame della fotograga con la città di Palermo. Battaglia infatti, sin dagli anni ’70  si è impegnata a  documentare le contraddizioni della città attraverso il suo obiettivo. 

Il Focus on 2019 è dedicato all’artista Turner Prize 2004 Jeremy Deller che torna al festival, dopo il successo di Bom Bom’s Dream nel 2017, con un talk con il pubblico e una selezione dei suoi lavori, in cui emerge la connessione tra musica e arte ma anche l’interesse per i meccanismi che regolano la società contemporanea e i rapporti fra gli individui. Tra questi, in anteprima italiana, il suo ultimo film Putin’s Happy (2019), denuncia della Brexit e dell'ascesa al potere del populismo di destra in Gran Bretagna, che osserva da vicino la xenofobia, l'isolazionismo e il patriottismo che hanno alimentato il voto per lasciare l'Unione Europea (15 novembre, 17.30). 

Tra le opere che saranno presentate, il film commissionato e prodotto da Frieze e Gucci Everybody in the Place: An Incomplete History of Britain 1984-1992(2018) in cui Deller esplora l’eredità contemporanea della “Summer of Love”, raccontando la nascita del fenomeno culturale della musica house nel Regno Unito e mettendolo in relazione con i grandi cambiamenti sociali che hanno sconvolto il paese negli anni Ottanta. Materiali d’archivio rari o inediti raccontano la storia, dai movimenti di protesta ai rave party nei capannoni abbandonati, l’agitazione degli operai che tracima nello sfogo caotico sulla pista da ballo (Courtesy of the Artist, Gucci, Frieze and The Modern Institute/Toby Webster Ltd, Glasgow) (14 novembre, 18.45).

Tra i documentari l’anteprima italiana di Ettore Spalletti di Alessandra Galletta (2018) dedicato all’artista recentemente scomparso. Il film si sofferma sulla realtà quotidiana, metodica, contemplativa dell’artista definito “l’artista degli artisti” anche per il suo uso leggendario del colore, ma ci accompagna anche in Abruzzo per permettendo una immersione nell’inesauribile espandersi delle sue opere, tra Roma, Napoli, Bologna, Parigi, Londra, Madrid e Strasburgo. 

Si segnala inoltre Welcome Palermo del duo MASBEDO (2018-2019), evoluzione formale e narrativa del progetto Videomobile, l'articolata video installazione concepita per Manifesta 12 a Palermo. Fulcro del lungometraggio è il viaggio del Videomobile, un vecchio furgone merci OM degli anni Settanta che gli artisti hanno trasformato in un carro video, mezzo di sperimentazione utilizzato per scandagliare il territorio e la storia del cinema siciliano (15 novembre, 21.00). 

Vademecum

Lo schermo dell'arte Film Festival - XII edizione
diretto da Silvia Lucchesi
Firenze, Cinema La Compagnia e altri luoghi
12-17 novembre 2019
Mostra VISIO Moving Images After Post Internet
a cura di Leonardo Bigazzi
Firenze, Palazzo Strozzi
12 novembre - 1 dicembre 2019
www.schermodellarte.org

INFORMAZIONI
CINEMA LA COMPAGNIA
via Cavour 50r, Firenze
13 novembre
OPENING NIGHT
No More Reality Whereabouts | proiezione/live performance
Shooting the Mafia | proiezione
€ 10 intero, € 8 ridotto
dal 14 al 17 novembre
pomeridiano € 5 intero, € 4 ridotto
serale € 7 intero, € 5.50 ridotto
giornaliero € 10 intero, € 8 ridotto
dal 13 al 17 novembre
abbonamento € 40
PREVENDITE
I biglietti sono acquistabili:
on line da mercoled. 6 novembre per la durata della manifestazione sul sito www.cinemalacompagnia.it

sulla App “Cinema La Compagnia” per iOS e Android
e da domenica 10 novembre alla cassa del Cinema La Compagnia

Ultima modifica il Lunedì, 11 Novembre 2019 11:37


WEB-250x300.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio