WEB-160x142.gif

Martedì, 12 Novembre 2019 15:33

L’opera “Crossover” di Giuseppe Lana, realizzata nell’ambito della “Biennale arcipelago mediterraneo” e vandalizzata, sarà restaurata dalla Fondazione Merz

Scritto da 

L’installazione, che “utilizza la metafora delle barriere meccaniche enfatizzando il concetto di spazio” ha subito nei giorni scorsi gravi danni, ma verrà in ogni caso ripristinata 

Giuseppe Lana, Crossover, UberMauer, BAM 2019, courtesy Fondazione Merz Giuseppe Lana, Crossover, UberMauer, BAM 2019, courtesy Fondazione Merz

PALERMO - E’ notizia di qualche giorno fa quella della incivile vandalizzazione dell’installazione Crossover” dell’artista siciliano residente a Londra,  Giuseppe Lana, realizzata nell’ambito della “Biennale arcipelago mediterraneo”, in corso fino all’8 dicembre 2019 a Palermo. 

L’opera, interamente prodotta e installata grazie a sostenitori privati e alla Fondazione Merz,  si compone di  quattro barriere meccaniche che  formano un quadrato e che si alzano alternandosi, permettendo così il passaggio ed eliminando ogni forma di confine. L’installazione ha subito gravi danni, tuttavia una nota comunica che sarà restaurata a cura della Fondazione Merz e ripristinata nei prossimi giorni

L’artista e la Fondazione concordano, infatti, nell’evidenziare che atti spiacevoli quali quelli che hanno interessato l’opera "non rientrano nelle logiche di dialogo e accoglienza che sono state invece alla base di tutta la Biennale". “BAM - si legge nella nota - ha offerto e offrirà ancora luoghi, opere e occasioni utili a favorire riflessioni e scambi. La rimozione dell’opera sarebbe stata una perdita per tutti.  Noi invece - insieme al quartiere, alla società civile e alla comunità culturale di Palermo – intendiamo continuare il percorso che, speriamo, vedrà infine tutti capaci di dialogare civilmente sentendosi inclusi e parte di un progetto condiviso per la città e tutti i suoi abitanti. Tutto ciò proprio a partire da un luogo così simbolico per la storia antica e recente di questa città, quale la Magione”. - conclude la nota. 

“Le opere d'arte possono essere criticate ma non danneggiate e per questo che noi non intendiamo arrenderci a questi incivili. - Ha commentato  l’assessore alle Culture Adham Darawsha  - Porteremo avanti la Biennale ripristinando l'opera, mettendola in sicurezza. Gli incivili non fermeranno mai il cambiamento culturale che stiamo portando avanti”.

Ultima modifica il Martedì, 12 Novembre 2019 15:45


WEB-250x300.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio