BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Mercoledì, 08 Gennaio 2020 18:01

Tutto pronto per Bergamo Arte Fiera e Italian Fine Art 2020

Scritto da 

Le due manifestazioni si svolgeranno rispettivamente dall’11 al 13 gennaio e dall’11 al 19 gennaio. Al via anche i talk dell’arte e la mostra fotografica Gabriele Basilico

BERGAMO - Sotto la direzione artistica di Sergio Radici in collaborazione con Fernando Zaccaria, prendono il via l’11 gennaio 2020 BAF – Bergamo Arte Fiera e  IFA – Italian Fine Art, organizzate da Ente Fiera Promoberg

IFA, giunta alla sua quinta edizione, vanta di una lunga tradizione. Fondata nel 1991 da Sergio Radici con il nome di Bergamo Antiquaria, ha acquisito sempre più valore fino a diventare Italian Fine Art Bergamo Antiquaria nel 2016.

BAF, invece, apre le porte alla sua sedicesima edizione: una mostra mercato che offre ampio spazio sia alle gallerie che al settore dell’editoria e delle istituzioni. L’intero percorso riesce dunque a creare un fil rouge tra arte antica, moderna e contemporanea attraverso l’esposizione di prestigiose opere presentate da oltre 150 gallerie

Come da piacevole tradizione – dichiara Fabio Sannino, presidente di Ente Fiera Promoberg - il nuovo anno di manifestazioni alla Fiera di Bergamo si apre a gennaio nel segno della bellezza dell’arte a tutto tondo, grazie a Italian Fine Art (IFA) e Bergamo Arte Fiera (BAF). Due mostre mercato che si fondano in un unico appuntamento di alto profilo, che dà ulteriormente lustro a Bergamo, città ricca di storia e cultura sempre più apprezzata in chiave anche turistica a livello internazionale. Con IFA e BAF – prosegue Fabio Sannino - la Fiera di Bergamo, facilmente raggiungibile con ogni mezzo, si trasforma in un elegante percorso museale che consente, a collezionisti e appassionati d’arte, un emozionante viaggio storico-artistico-culturale che si dipana dal ‘400 ad oggi. Con l’inserimento di eventi, che sempre più si avvicinano all’interesse delle nuove generazioni, Promoberg conferma la volontà di coinvolgere una platea sempre più vasta di appassionati d’Arte”. 

Per proporre ai visitatori e ai collezionisti un’offerta artistica più ampia e per valorizzare maggiormente le due mostre sono stati progettati degli eventi collaterali, con l’obiettivo di aumentare la partecipazione e rendere sempre più interattive le fiere.

Domenica 12 gennaio, infatti, saranno inaugurati i talk dell’arte curati da Cesare Biasini Selvaggi - giornalista e manager culturale - ai quali parteciperanno ospiti d’eccezione considerati dal mondo dell’arte punto di riferimento nel panorama artistico contemporaneo.

"L’arte è un mondo complesso, fatto di segreti e regole non scritte” dichiara Cesare Biasini Selvaggi - “Per essere un artista, collezionista o professionista di successo, è indispensabile conoscerne i protagonisti e le dinamiche che regolano il mercato. Questi saranno i temi affrontati nel programma dei talk che curo alla Fiera di Bergamo, a partire dall'intervista all’esperto e divulgatore Andrea Concas, per introdurre il pubblico al Sistema dell’Arte, orientarlo sulle nuove professionalità e opportunità, esplorando il mercato con le gallerie, i collezionisti e gli archivi d’artista, parlando di valorizzazione, mostre, fiere, comunicazione e social network".

Alle ore 15:00 Alessandra Pioselli - critico d’arte, curatore, giornalista pubblicista, direttore dell’Accademia di belle arti G. Carrara di Bergamo - insieme ai collezionisti e associati ACACIA – Associazione Amici Arte Contemporanea Italiana – Fabio Bernasconi, Riccardo Gianni e Alessandro Valentinis, presenterà due talk: il primo dedicato al collezionismo d’arte moderna e contemporanea tra prospettive di sviluppo e di continuità e il secondo sull’identikit del collezionista 3.0.

Per l’edizione 2020, IFA-BAF offre a Bergamo la mostra collaterale dedicata a Gabriele Basilico, fotografo italiano conosciuto come uno tra i più grandi maestri di fotografia contemporanea sia in Italia che in Europa. “L’unico metodo costante nella mia esperienza professionale, in passato e anche oggi, è guardare moltissimo, fino alla stanchezza fisica, fino alla saturazione della memoria. Solo allora comincio a fotografare in modo operativo. Il gesto fondamentale del fotografo è il guardare, quello che succede dopo è semplicemente una verifica”, questo il pensiero del fotografo riportato da Giovanna Calvenzi, direttore dell’archivio Gabriele Basilico.

La mostra installata nel padiglione di BAF e visitabile fino al 19 gennaio è stata realizzata con la courtesy di ANCE Bergamo.“Siamo particolarmente lieti di contribuire con alcune immagini alla mostra fotografica dedicata a Gabriele Basilico - ha dichiarato Vanessa Pesenti, presidente dell’Associazione - L’artista, in occasione del 50° anniversario di fondazione di Ance Bergamo, nel 1998  ha sapientemente raccontato attraverso i suoi scatti la trasformazione della città e le sue contraddizioni, documentando i luoghi del vivere e dell’abitare quotidiano insieme alla fatica creativa di chi li costruisce”. 

Sarà possibile accedere a tutti gli eventi collaterali dall’11 al 19 gennaio 2020 con il biglietto acquistato per le due manifestazioni fieristiche IFA e BAF. 

Le due manifestazioni artistiche presso il quartiere fieristico di Bergamo si potranno visitare nei seguenti orari: 

BAF – dall’11 al 13 gennaio 2020

         sabato e domenica dalle ore 10:00 alle ore 20:00 - lunedì dalle ore 10:00 alle ore 12:30

IFA -  dall’11 al 19 gennaio 2020

         Dal lunedì al venerdì dalle ore 15:00 alle ore 20:00

         sabato e domenica dalle ore 10:00 alle ore 20:00

Inaugurazione venerdì 10 gennaio ore 18:30

Ingressi:

BAF – 10 euro / IFA – 10 euro

Nei giorni di sabato 11, domenica 12 e lunedì 13 gennaio 2020 acquistando il biglietto di IFA sarà possibile accedere senza costi aggiunti a BAF. L’ingresso è gratuito per i ragazzi fino ai 16 anni compiuti.

Ultima modifica il Mercoledì, 08 Gennaio 2020 18:06


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio