BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Martedì, 03 Marzo 2020 12:09

Londra. Nuovo dipinto attribuito ad Artemisia Gentileschi

Scritto da 

Si tratta di una tela appartenente a una collezione privata. L'annuncio della riscoperta arriva a un mese esatto dall'apertura della grande mostra dedicata all’artista, in programma dal 4 aprile al 26 luglio alla National Gallery

LONDRA -  "Davide con la testa di Golia", datato 1639, è il dipinto appartenente a una collezione privata, recentemente restaurato, che è stato attribuito all’artista Artemisia Gentileschi (1593- 1654).

La firma della pittrice caravaggesca sarebbe affiorata, grazie a un intervento di pulitura del dipinto, sulla lama della spada di David. In base a quanto riporta il sito  online di Artnet, la nuova attribuzione sarà anche oggetto di uno studio firmato dal restauratore Simon Gillespie e dallo storico dell'arte Gianni Papi, in corso di pubblicazione sul "Burlington Magazine".

Secondo i due studiosi il dipinto fu realizzato quando Artemisia si trovava a Londra, ormai da un anno, per aiutare l'anziano padre Orazio Gentileschi (Pisa, 1563 - Londra, 1639) a completare la decorazione della Queen's House di Greenwich.  In particolare Papi ha ritrovato tracce di questa opera in un testo di Horace Walpole che recita: "Il re Carlo I d'Inghilterra aveva diverse opere di Artemisia Gentileschi, la migliore era David con la testa di Golia”. 

Il dipinto, inizialmente attribuito a Giovanni Francesco Guerrieri, un allievo di Orazio Gentileschi, fu venduto all'asta da Sotheby's a Londra nel 1975. L’opera è riemersa successivamente nel 2018 a un'asta della Hampel Fine Art a Monaco di Baviera, dove è stato acquistato da un collezionista con sede nel Regno Unito, che lo ha affidato a Simon Gillespie per il restauro. 

L’annuncio della nuova attribuzione del dipinto ad Artemisia avviene ad un mese esatto dall’inaugurazione della grande mostra a lei dedicata, che si terrà, dal 4 aprile al 26 luglio 2020, alla National Gallery di Londra. La rassegna presenterà  30 opere dell'artista tra cui  "Giuditta e la sua serva" (1608 circa, Museo Nazionale di Arte a Oslo), "Cleopatra" (1611-12 circa, Etro Collection), "Danae" (1612 circa, Saint Louis Art Museum), "Autoritratto come suonatrice di liuto" (Wadsworth Museum di Hartford) e "Santa Caterina di Alessandria" (Gallerie degli Uffizi di Firenze).

Attualmente non è tuttavia certo se il dipinto  "Davide con la testa di Golia" verrà esposto in mostra, ma sarà presente comunque una sua fotografia dopo il restauro. 

Ultima modifica il Martedì, 03 Marzo 2020 12:16


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio