BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Venerdì, 26 Giugno 2020 16:49

“100 fotografi per Bergamo”. Importanti risultati della raccolta fondi a favore dell'Ospedale Papa Giovanni XXIII

Scritto da 

Grazie al contributo di più di 7.000 donatori e alla generosità dei fotografi coinvolti nel progetto, con il raggiungimento del traguardo di 727.600 euro, in questi due mesi gli organizzatori della campagna hanno effettuato una serie di acquisti relativi alle attrezzature necessarie ai medici del reparto di terapia intensiva e rianimazione 

Angelo Ferrillo - Dettagli Angelo Ferrillo - Dettagli

BERGAMO  - La campagna “100 fotografi per Bergamo”, giunta ora al termine, nasce da una iniziativa del magazine Perimetro, realizzata in collaborazione con Liveinslums Onlus e Linke Lab. 

Grazie al contributo di più di 7.000 donatori e alla generosità dei fotografi coinvolti nel progetto - veri protagonisti di quest’iniziativa - è stato raggiunto il traguardo inaspettato e straordinario di 727.600 euro.

Durante questi due mesi gli organizzatori della campagna hanno effettuato una serie di acquisti relativi alle attrezzature necessarie ai medici del reparto di terapia intensiva e rianimazione dell'Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. 

“Dopo aver dato al reparto la totale disponibilità ad acquistare tutto quello di cui c'era bisogno, nel limite dell'intero budget raccolto,  - spiega una nota - è stato stabilito insieme ai medici - visto il risultato della campagna - di ampliare il l'aiuto anche ad altri reparti dello stesso ospedale, anch'essi fortemente provati dall'emergenza COVID-19. Sono state inoltre valutate, sempre in stretto dialogo con gli esperti, quali fossero le situazioni dove c'era più bisogno di aiuto e sono state coinvolte anche altre realtà ospedaliere sul territorio nazionale” .

Il contributo quindi è stato utilizzato per sostenere diversi enti: Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo in primis (Reparti di Terapia Intensiva, Cardiologia, Pneumologia, Pronto Soccorso, Neurologia, Pediatria, Infettivologia, Medicina Generale, Patologia Neontale, Riabilitazione Specialistica, Nefrologia); Ospedale Niguarda Ca' Granda di Milano (Centro Clinico Nemo); Ospedale San Paolo di Milano (Reparti di Neonatologia, Pneumologia); Istituto di Ricerca Farmacologica Mario Negri; Ass. Cesvi Onlus; Ass. Amici del Neonato; Ass. Maite Bergamo Super;  Ass. Volontari Bergamo Ovest. 

“Un'esperienza davvero incredibile, oltre ogni immaginazione. -  Afferma Sebastiano Leddi, direttore Perimetro -  La partecipazione di tutto il team, dei fotografi e delle persone che hanno aderito all'iniziativa mi ha lasciato senza parole. Il mondo della fotografia si è letteralmente mobilitato, ottenendo un risultato formidabile.

Tante volte ci chiediamo se il nostro lavoro possa essere davvero utile a qualcuno, in questa circostanza sono sicuro che lo sia stato. Siamo molto soddisfatti, felici di aver potuto dare una mano in un periodo così delicato". 

"Dobbiamo pensare a questa società come un collettivo, una comunità invece di una gara personale ad ostacoli. - Commenta Alex Majoli, fotografo -  Lo abbiamo visto nella storia e in questi mesi che l’unica cosa che funziona è l’unione delle forze."

 "Non c’è nulla di più soddisfacente per chi fa il mio mestiere di sapere che un’ immagine è servita davvero a qualcosa di importante. - Dichiara Davide Monteleone, fotografo -  Questa iniziativa è stata semplice, emotiva ed efficace, proprio come ogni fotografia dovrebbe essere."

Prezioso è stato l'aiuto di Epson e di Nexive,  grazie a loro è stato possibile abbattere i costi di produzione e spedizione, e quindi destinare un aiuto più cospicuo agli enti beneficiari.

“Come Nexive siamo orgogliosi di aver aderito a questo progetto di aiuto concreto ad alcune delle zone del Paese più colpite dalla pandemia” -  dichiara Luciano Traja – CEO di Nexive. -  “L’azienda lavora da sempre per sostenere e collegare l’Italia: è un valore connaturato nel nostro DNA che ci spinge ad essere sempre ricettivi e attivi sul fronte della solidarietà, soprattutto in momenti così difficili".

Questa prima esperienza di connubio tra solidarietà e fotografia, ha ispirato altre città fortemente colpite dal coronavirus tra cui New York, San Paolo, Parigi, la Spagna, l'India, l'Inghilterra, ad attivare nuove compagne di raccolta fondi attraverso una chiamata alle arti che ha coinvolto più di mille fotografi.

Per questo gli organizzatori di 100 Fotografi per Bergamo stanno programmando la creazione di una nuova piattaforma per supportare e finanziare progetti in ambito umanitario ideati e realizzati da associazioni e gruppi di fotografi.

Ultima modifica il Venerdì, 26 Giugno 2020 16:51


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio