160x142-banksy-palermo.gif

Lunedì, 19 Ottobre 2020 11:26

A CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia - un progetto di digitalizzazione per coinvolgere i visitatori e interagire con nuovi contenuti

Scritto da 

L’azienda CWS Digital Solutions ha sviluppato la piattaforma Livion per amplificare i contenuti museali, mettendo al centro il visitatore attraverso un approccio “onlife”, un concetto che richiama la stretta relazione tra gli spazi fisici, gli spazi digitali e le tecnologie che consentono di interconnetterli

TORINO - In occasione del quinto compleanno di CAMERA - Centro Italiano per la FotografiaCWS Digital Solutions - azienda che dal 1987 fornisce soluzioni per l’evoluzione digitale delle aziende - ha sviluppato la piattaforma Livion, un progetto capace di rendere gli ambienti fisici più interattivi. 

All’interno di CAMERA è stato, quindi, sviluppato un percorso che accompagna il visitatore dall’ingresso fino alla fine della visita. Appena entrato il pubblico verrà in contatto con un social wall, uno schermo che combina i contenuti Instagram del museo con le foto pubblicate dagli utenti. Terminata la visita, il pubblico potrà interagire con dei contenuti digitali presenti su un monitor: inquadrando il QR Code con la fotocamera, lo smartphone personale si trasforma in un telecomando che, senza scaricare alcuna app, consente di navigare nel catalogo di mostre, approfondimenti ed eventi futuri e lasciare un feedback sulla visita

La digitalizzazione dell’esperienza museale consente inoltre di rispondere alle esigenze, sempre più attuali, come quelle di ridurre il contatto con oggetti esterni e non personali, garantendo il distanziamento, consentendo al pubblico di portare con sé i flyer digitali che diventano anche strumento di condivisione. Obiettivo del progetto è da un lato costruire un percorso di coinvolgimento dei visitatori attraverso una narrazione multimediale, dall’altro quello di accelerare la digitalizzazione di alcune attività e renderle quindi a basso contatto fisico

Spiega Luca Passini, CEO di CWS Digital Solutions: «CWS è una realtà con una lunga storia nel mondo degli allestimenti multimediali. In pieno lockdown abbiamo avviato un processo di ascolto e coinvolgimento dei musei per comprenderne i bisogni. Attraverso un webinar in cui abbiamo interagito con diversi soggetti, tutti provenienti dal mondo della cultura, abbiamo parlato del concetto di “onlife” e proposto questo come esperienza integrata tra online e offline. Da questi interessanti incontri sono emerse le diverse esigenze dei musei e le possibili soluzioni tecnologiche e progettuali per rispondere a queste. Il discorso è poi proseguito con i partner storici come CAMERA, grazie al quale abbiamo potuto mettere in pratica tutto il nostro know-how e creare la soluzione ideale per loro».

Ultima modifica il Lunedì, 19 Ottobre 2020 11:31


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio