160x142-banksy-palermo.gif

Lunedì, 02 Novembre 2020 16:11

Chiusura Musei. Sgarbi: Franceschini ritiri questa assurda proposta

Scritto da 

In un video sul suo profilo Facebook il critico d’arte attacca il ministro dei Beni culturali e il premier Conte e annuncia: “Se il ministro non ritirerà questa assurda proposta presenterò una denuncia alla magistratura"

ROMA - Vittorio Sgarbi è furioso riguardo la proposta di chiusura di musei e mostre, anticipata ieri sera dal Ministero dei Beni culturali, Dario Franceschini nel programma di Fabio Fazio e oggi presentata alla Camera dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte. 

In un video sul suo profilo Facebook, Sgarbi chiede a Franceschini di ritirare la proposta."Con il cosiddetto 'Decreto Colosseo', voluto dallo stesso Franceschini - ricorda il critico d’arte - convertito in legge il 5 novembre del 2015  i musei italiani sono stati equiparati ai servizi pubblici essenziali come scuola, sanità, trasporti. Lo stesso Franceschini, in quella occasione - aggiunge ancora - ebbe  persino a dichiarare: "E' un fatto di civiltà che in Italia i musei, i luoghi della cultura, le biblioteche e gli archivi diventino servizi pubblici essenziali".

"Oggi, smentendo se stesso e violando una legge dello Stato - sottolinea Sgarbi - Franceschini propone di chiudere musei e mostre. E' ora di finirla. Non possono andare avanti, come e peggio dei fascisti, contro la Costituzione e contro le leggi. Com'è possibile che questi 'pavoni', ignorino una legge da loro stessi promossa e approvata dal Parlamento? Franceschini e Conte sono letteralmente due fuorilegge! Se il ministro non ritirerà questa assurda proposta presenterò una denuncia alla magistratura" - annuncia Sgarbi.

LINK VIDEO 

Ultima modifica il Lunedì, 02 Novembre 2020 18:21


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio