160x142-banksy-palermo.gif

Sabato, 28 Maggio 2016 14:55

Grecia. Forse trovata la tomba di Aristotele

Scritto da 

A comunicarlo nell'ambito di un convegno, l'archelogo Kostas Sismanides, autore della scoperta e direttore della campagna di scavi a Stagira dal 1996

ROMA -  Nei giorni scorsi nel corso di un convegno tenuto a Salonicco, per le celebrazioni per i 2400 anni dalla nascita di Aristotele,  è stata data la notizia della scoperta di quella che potrebbe essere tomba, del celebre filosofo greco, padre del pensiero moderno.

La scoperta è avvenuta durante una campagna di scavi archeologici nei pressi di Stagira, nella parte orientale della penisola Calcidica vicino a Olympia. A comunicare la notizia è stato l'archeologo greco Kostas Sismanides, autore anche della scoperta e direttore della campagna di scavi a Stagira dal 1996, il quale ha dichiarato: "Ci sono forti indizi che indicano che abbiamo trovato la tomba del grande filosofo”. Infatti secondo Sismanides, il popolo di Stagira avrebbe riportato le ceneri di Aristotele, morto a Calcide nel 322 a.C., nella sua città natale, seppellendole proprio nell'edificio che è stato ritrovato. Al convegno hanno preso parte oltre 300 studiosi provenienti da 40 paesi tra cui gli italiani Enrico Berti, Cristina Rossitto o Ennio De Bellis. Le celebrazioni si terranno nella natia Stagira e a Mieza, nei pressi dell’attuale Naousa, dove Aristotele insegnò ad Alessandro Magno.


300x250-banksy-palermo.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio