160x142-picasso.gif

Mercoledì, 13 Luglio 2016 17:46

Dal 13 al 19 luglio "Tivoli sulla via della seta"

Scritto da 

Una rassegna dedicata alla cultura cinese attraverso un ciclo di appuntamenti che spaziano dalle tradizioni millenarie cinesi fino ad arrivare alla cultura contemporanea senza dimenticare le bellezze uniche che caratterizzano il comune di Tivoli

ROMA - La cittadina di Tivoli dedica una settimana alla Cina. “Tivoli sulla via della Seta” è il titolo dell'iniziativa che si snoda attraverso una serie di appuntamenti dal 13 al 19 luglio, all’insegna delle tradizioni millenarie cinesi ma anche della cultura contemporanea. La rassegna, alla sua seconda edizione, nasce con la volontà di creare un legame ideale, di collaborazione e di scambio tra due terre lontane ma entrambe molto ricche di storia, arte e tradizioni. 

Il programma previsto per la settimana permette dunque di aprire una finestra sul mondo della cultura cinese, partendo dalla calligrafia passando per la pittura, la fotografia, il teatro, la musica, il cibo, il cinema, la medicina e altro ancora. Contemporaneamente saranno dedicati spazi di approfondimento e visite guidate che permetteranno di conoscere al meglio anche le bellezze di Tivoli, dove architettura e natura dialogano in perfetta armonia. 

La rassegna è stata inaugurata il 13 luglio alla presenza del Sindaco del comune di Tivoli, Giuseppe Proietti, dell’Assessore alla cultura del comune di Tivoli, Urbano Barberini, dell’Ambasciatore cinese in Italia, Li Ruiyu dell’addetto culturale cinese in Italia, Zhang Jianda e di Pietro Folena, presidente dell’Associazione MetaMorfosi.

Il sottosegretario al MiBACT con delega al Turismo, Dorina Bianchi, che ha  presso la Sala del Consiglio Comunale, una delegazione di artisti cinesi che espongono le loro opere nel Museo Civico e nella ex Chiesa dell'Annunziata, ha dichiarato: “La settimana della cultura cinese, nell'ambito del Festival Tivoli Chiama è un'occasione importante di incontro tra Italia e Cina da sempre legate da una importante tradizione di interscambio che vogliamo sempre più intensificare. Entrambe hanno in comune un immenso patrimonio storico artistico, sono due superpotenze culturali. Con questa iniziativa si crea un gemellaggio ideale con la Cina e questo va esattamente nella direzione dei progetti su cui stiamo lavorando. Nella mia recente visita in Cina con il viceministro alla cultura Din Wei ho ragionato sul progetto di gemellaggio dei rispettivi siti Unesco che dovrebbe andare in porto in autunno. L'idea è stabilire un forum bilaterale in Cina e in Italia per fare conoscere i rispettivi siti Unesco, la cultura e le tradizioni con progetti concreti, pacchetti per i turisti cinesi a partire già dal prossimo capodanno lunare, la festività più importante del calendario cinese. In questo modo riusciremo a portare il turismo cinese dalle grandi città, come Roma e Milano, verso siti meno conosciuti e a intensificare i flussi provenienti da uno dei mercati emergenti più promettenti".

Il primo appuntamento in programma, previsto per le 18.00 in Piazza Campitelli, è dedicato al segno calligrafico e alla pittura cinese visti attraverso l’opera di tre artisti contemporanei: Xiao Yunru, calligrafo e critico letterario, Luo Zhongli, grande pittore realista che segna il passaggio dalla pittura socialista alla pittura cinese contemporanea, Fuqiang che sperimenta con linguaggio astratto temi ricorrenti della cultura cinese. A seguire una conversazione che vede protagonisti Pietro Folena, presidente dell’associazione MetaMorfosi, Arnaldo Colasanti, critico letterario, Università di Roma. Mentre alle 21.00 verrà proiettato il film “Vivere“ diretto da Zhang Yimou.

Per giovedì 14 luglio è prevista alle ore 11.00 la visita guidata del parco di villa Gregoriana a Tivoli che è stata una delle mete più importanti dei viaggiatori, artisti e poeti che venivano Roma da tutto il mondo. Alle 18.00 in Piazza Campitelli è la letteratura cinese come specchio della Cina contemporanea ad essere protagonista con Arnaldo Colasanti e i suoi ospiti che narrano i temi dell’identità cinese rintracciati nelle pagine degli autori contemporanei più significativi. Alle 21.00 sempre in  Piazza Campitelli la proiezione all’aperto del film “Addio mia concubina” diretto da Chen Kaige. 

Venerdì 15 Luglio alle ore 11.00 si terrà la visita guidata a Villa Adriana, sito Unesco, Patrimonio dell’umanità,  residenza reale dell’Imperatore Adriano (76-138). Si tratta di  una delle più sofisticate architetture romane che raccoglie in un perimetro di 3 km e una superficie di 120 ettari quanto di meglio l’architettura romana era riuscita ad inventare sotto il controllo e l’ispirazione dello stesso imperatore.   Alle ore 18.00 in Piazza Campitelli,  la fotografia di HU Wucong testimonia, con grande sensibilità, il momento di passaggio per la re-gione dello Shaanxi, dalla cultura contadina agli scenari urbani della nuova Cina, processo di trasformazione ancora in atto. Presentatore e ospite d’onore il grande fotografo Giorgio Lotti, noto in Cina per il ritratto ufficiale di Zhou Enlai degli anni ’70. Alle 21.00 sempre in Piazza Campitelli la proiezione all’aperto del film “Il matrimonio di Tuya” terzo film della trilogia dedicata allo scrittore-sceneggiatore Lu Wei.

Sabato16 Luglio alle ore 11.00 si terrà una visita al Museo delle terme di Diocleziano a Roma in collaborazione con la Facoltà di architettura di Roma e la Facoltà di Storia dell’arte. Alle 18.00 alle Scuderie Estensi di Tivoli la mostra e conferenza dell’architetto Liu Kecheng di Xi’an impegnato in una costante azione di conservazione della memoria storica cinese con una serie di progetti museali che non rinunciano alla ricerca contemporanea.  

Domenica 17 Luglio ore 11.00  sarà la volta di una visita guidata a  Villa D’este, sito Unesco e capolavoro del Rinascimento, ideato dall’architetto Pirro Ligorio per il cardinale Ippolito d’Este. 

Lunedì 18 Luglio alle ore 18.00 a Piazza Campitelli  si parlerà di Agopuntura e dolore con Shi Hyuexiang e Valter Santilli. Eccellenti medici italiani e cinesi si confronteranno sui differenti approcci a patologie particolarmente diffuse, legate principalmente a problemi articolari e muscolari. Alle ore 21.00  in Via Plebiscito sarà la volta della cucina cinese con Cena in rosso. Una serata all’insegna della cucina cinese all’aperto per 400 persone. 40 tavoli bianchi saranno allestiti per commensali vestiti di rosso in omaggio ai colori del Dragone. 

Martedì19 Luglio alle ore 21.00 al Tempio di Ercole Vincitore esibizione di Hongmei Niè (soprano) e Qi Aiyun (attrice).

Infine lo spettacolo “Attrazione fatale” con Roberto Giacobbo che racconta l’abbraccio di Oriente e Occidente nella parabola di vita di una bambina cinese che sognava l’Italia e la sua arte. Conclude la serata il gruppo rock multietnico Yampapaya di David James Hoffman. 

Da mercoledì 13 a martedì 19 luglio 2016, ogni sera alle ore 21.00 in Piazza Campitelli, arena “La Cina si racconta”. La Cina vista con gli occhi dei suoi abitanti, entrando nelle loro case, nelle loro vite, nei loro sogni, nella loro quotidianità: sei documentari e una docufiction per raccontare con lucidità e disincanto i cambiamenti epocali che questo Paese sta attraversando e che l'Occidente fatica a comprendere. Presenti i registi che prima di ogni proiezione risponderanno alle domande del pubblico. A cura di Markus Nikel e “Luci dalla Cina”. 

Ultima modifica il Domenica, 17 Luglio 2016 11:29



250x300Haring.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio