160x142-banksySarzana.gif

Giovedì, 21 Luglio 2016 15:48

Perugia. Reperti del V-III secolo a.C. recuperati dai carabinieri

Scritto da 

Si tratta di un complesso ceramico cospicuo di eccezionale valore storico-artistico e archeologico destinato al mercato clandestino nazionale e internazionale di opere d'arte

PERUGIA - I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Perugia, in un'operazione coordinata dalla locale procura della Repubblica, sono riusciti a recuperare 36 reperti archeologici di notevole pregio, databili tra il V ed il III Secolo a.C. 

Si tratta di un complesso ceramico cospicuo, per lo più vasi attici a figure rosse o con decorazioni a intarsio a foglia oro, crateri a campana, a volute e a calice, propri della cultura greca e verosimilmente provenienti da siti dell'antica Apulia (Puglia), ma anche 'ex voto' che riproducono teste o figure femminili, posti verosimilmente a corredo di luoghi di culto e/o tombe. I reperti sono risultati ben conservati, solo alcuni sono danneggiati, ma a detta degli esperti perfettamente ricostruibili. Tra i pezzi più importanti, un anfora, un cratere a mascheroni e delle teste votive che ancora riportano i colori originali dell'epoca.

Sono cinque le persone denunciate per possesso illecito di beni culturali appartenenti allo Stato, due uomini e tre donne, tutti residenti in provincia di Perugia. I carabinieri hanno spiegato che non si tratta dei classici tombaroli ma verosimilmente di intermediari. 

Le opere sono state rinvenute in tre distinte abitazioni due delle quali a Perugia e una in Cannara, in una di queste erano nascoste all'interno di un pollaio. I reperti rivestono un eccezionale valore storico-artistico e archeologico, hanno detto spiegato i militari in una conferenza stampa nella sede del comando perugino dell'Arma.

Secondo i carabinieri le opere, rinvenute in scavi abusivi, erano destinate ad alimentare il fiorente mercato clandestino, sia nazionale che internazionale, delle opere d'arte.

  


300x250-banksySarzana.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio