IMG_4882.JPG

Mercoledì, 17 Agosto 2016 12:19

Passerella di Christo sul Lago d’Iseo. La Corte dei Conti apre un’inchiesta

Scritto da 

L’indagine parte in seguito alla denuncia presentata a giugno dal Codacons che sostiene che i disagi registrati dopo l’inaugurazione dell’opera hanno causato costi non indifferenti a   della collettività

ROMA - In seguito all’esposto presentato a giugno dal Codacons, la Corte dei Conti apre una inchiesta sulla passerella dell'artista bulgaro Christo installata sul Lago d'Iseo sempre nel giugno scorso. A darne notizia è la stessa associazione di consumatori che aveva depositato una formale denuncia alla procura contabile relativamente ai costi dell’opera a carico della collettività.

La Guardia di finanza avrebbe dunque eseguito nei giorni scorsi un sopralluogo negli uffici della Comunità Montana del Sebino bresciano, acquisendo tutta la documentazione relativa a "The Floating Piers".

Il Codacons chiedeva di utilizzare le fiamme gialle per gli accertamenti del caso e per l'acquisizione degli atti relativi all'opera. In particolare l’associazione dei consumatori aveva chiesto di indagare sui costi sostenuti dagli enti locali per l'organizzazione dell'installazione artistica, poiché a partire dall'inaugurazione dell'opera si erano registrati disagi su più fronti, con relativi costi non indifferenti a carico della collettività: dai servizi di soccorso alle evacuazioni e al blocco dei treni, passando per la gestione della sicurezza e dell'ordine  pubblico. Costi, che secondo il Codacons, rappresentano uno spreco di pubbliche risorse.



IMG_4884.JPG

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio