160x142 2.jpg

Mercoledì, 24 Agosto 2016 13:59

Terremoto ad Amatrice: distrutto uno dei "Borghi più belli d'Italia"

Scritto da 

Il sisma di questa notte ha profondamente devastato la località che, grazie alle sue bellezze architettoniche e paesagistiche, lo scorso anno aveva ottenuto l'ambito riconoscimento

Amatrice, prima e dopo il terremoto Amatrice, prima e dopo il terremoto

La Torre civica del XIII secolo e le torri campanarie del quattrocento della chiesa Sant'Emidio e della chiesa di Sant'Agostino con il suo bellissimo portale tardo gotico e i pregevoli affreschi dell'Annunciazione e la Madonna con Bambino e Angeli. La chiesa di San Francesco della seconda metà del Trecento, con un portale gotico di marmo e l'abside affrescata del XV secolo, e quella di Santa Maria di Porta Ferrata.

Sono queste le ricchezze che avevano permesso ad Amatrice di fregiarsi del riconoscimento di Borgo più bello d’Italia, condiviso con altri 243 comuni della Penisola. Il riconoscimento era arrivato nel 2015 e aveva voluto premiare anche le bellezze di un territorio straordinariamente bello, nel cuore del Parco Nazionale del Gran Sasso.

Il terremoto di questa notte potrebbe aver cancellato tutto e, riducendo Amatrice ad un cumulo di macerie, potrebbe avere decretato la fine di quel percorso di animazione culturale e di valorizzazione e sviluppo del territorio che le aveva permesso di ottenere un vero e proprio marchio di qualità, nato nel 2001 su impulso della Consulta del Turismo e dell’Associazione Comuni di Italia.

Ora, quando ancora si scava tra le macerie e il destino di tante vite risulta ancora sospeso, Amatrice appare ferita forse in maniera incurabile. Sperando che la ricostruzione non tardi e che il turismo culturale possa tornare ad essere una grande spinta per il recupero di quanto andato distrutto.

Ultima modifica il Mercoledì, 24 Agosto 2016 14:30


300x250 2.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio