160x142 2.jpg

Venerdì, 02 Settembre 2016 11:41

Terremoto: al via la messa in sicurezza per le opere danneggiate dal sisma

Scritto da 

Prima conta dei danni: portate al sicuro molte opere tra cui quelle di Cola d'Amatrice. In salvo anche l’estratto dall’originale della Sacra Sindone di Arquata del Tronto. Franceschini: "grazie ai professionisti della tutela"

immagine messa cortesemente a disposizione dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civil immagine messa cortesemente a disposizione dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civil

Comincia l'opera di recupero e messa in sicurezza delle opere d'arte danneggiate dal sisma che ha colpito il centro Italia dieci giorni fa. Al lavoro le squadre rilevamento danni del MiBACT coadiuvate dai Vigili del Fuoco in collaborazione con la Protezione civile e l'assistenza del Comando Carabinieri Tutela del Patrimonio Culturale. Lo stesso Mibact informa dell'andamento dei lavori nella prima giornata di interventi.

"Sono terminate con successo le operazioni di recupero e messa in sicurezza delle opere del Museo Civico di Amatrice, tra le quali la pregevole tavola con Madonna con bambino e san Giovannino datata e firmata da Cola dell’Amatrice, artista, scultore e architetto rinascimentale attivo nella prima metà del Cinquecento nel territorio dello Stato Pontificio;  tre capolavori dell’arte orafa del Quattrocento quali il Reliquiario della Filetta, la Croce processionale di Pinaco e la Croce processionale di Preta di Pietro Paolo Vannini; la grande pala d’altare centinata raffigurante la Crocefissione con i Santi Francesco e Caterina dell’ambito del pittore cinquecentesco Giacomo Santoro da Giuliana detto Jacopo Siculo, per il cui trasporto è stato messo a disposizione un camion speciale dal Corpo Forestale dello Stato. Le opere, molto impolverate ma in stato di conservazione discreto, sono state ricoverate in spazi appositamente attrezzati all’interno della Scuola del Corpo Forestale dello Stato di Cittaducale, dove verrà apprestato un laboratorio di pronto intervento per le prime azioni necessarie. Terminato anche il recupero dell’estratto dall’originale della Sacra Sindone conservato presso la chiesa di San Francesco di Borgo a Arquata del Tronto, da dove sono state prelevati anche un tabernacolo ligneo policromo e due teche in legno. Le opere sono state trasportate con un camion messo a disposizione dei Vigli del Fuoco a Ascoli Piceno, dove verranno ricoverate presso il Duomo di Sant’Emidio e nell’adiacente deposito diocesano. Le due operazioni sono state effettuate in piena zona rossa dalle squadre rilevamento danni del MiBACT, coaudiuvate dal personale dei vigili del fuoco, con l'accordo della Protezione civile e l'assistenza del Comando Carabinieri Tutela del Patrimonio Culturale, e hanno visto anche la partecipazione di restauratori dell’Istituto Superiore di Conservazione e Restauro che hanno proceduto a un primo esame delle opere e a supervisionare il loro imballaggio a norma prima del trasferimento nei ricoveri.

“Grazie ai professionisti della tutela – ha dichiarato il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini – le preziose opere del Museo di Amatrice e la Sindone di Arquata sono ora in salvo. Un risultato reso possibile dalla passione, la professionalità e lo spirito di sacrificio degli storici dell’arte, dei restauratori, degli architetti, dei bibliotecari e degli archivisti del MiBACT che in questi giorni stanno incessantemente collaborando con i carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale, i vigili del fuoco e la protezione civile per recuperare quanto più possibile i beni artistici e storici di quei territori”.

Di seguito e in allegato alcune immagini messe cortesemente a disposizione dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile.

Ultima modifica il Venerdì, 02 Settembre 2016 11:56


300x250 2.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio