IMG_4882.JPG

Sabato, 10 Settembre 2016 14:14

A Palazzo Velli le Borgate di Roma di Pas Liguori

Scritto da 

Il progetto dal titolo "BORGATE. Uscita nella calma insolita di periferia" è stato condotto dall'autore in condizioni temporali e ambientali omogenee, ovvero sempre alle prime luci di ogni domenica mattina

 Flavio Solo, in arte Solo a Primavalle Flavio Solo, in arte Solo a Primavalle

ROMA - Nello spazio espositivo di Palazzo Velli, nell’incantevole Rione Monti nel cuore di Trastevere, inaugura il 16 settembre la mostra fotografica di Pas Liguori dal titolo BORGATE. Uscita nella calma insolita di periferia, a cura di Valeria Cirone.

Una esposizione di sessanta fotografie che conducono verso un viaggio nell’attualità della periferia di Roma. Una sorta di ricerca e di indagine condotta tra 12 borgate storiche della Capitale (Acilia, Gordiani, Pietralata, Primavalle, Prenestino, Quarticciolo, San Basilio, Tiburtino III, Tor Marancia, Trullo, Tufello, Val Melaina), in cui le immagini vengono arricchite di ulteriori documenti di approfondimento. Non solo fotografie da contemplare dunque, ma un insieme di materiali utilizzati come stimolo e spunto di riflessione su alcune aree “complesse”.

Pasquale “Pas” Liguori, classe 1966, fotografo per passione ereditata dal padre, ha di recente focalizzato il suo lavoro sullo studio dei luoghi e degli assetti territoriali, dove la presenza umana viene raccontata attraverso le sue tracce eloquenti, in un approccio a metà tra reportage e ricerca sullo spazio urbano.
Per questo progetto, stimolato dall’esigenza di contatto diretto con i luoghi delle realtà periferiche cittadine, Liguori ha condotto una serie di “uscite” fotografiche sistematiche in condizioni temporali e ambientali omogenee, ovvero sempre alle prime luci di ogni domenica mattina.
La scelta del giorno festivo non è stata dunque affatto casuale, ma voluta per riuscire a cogliere la particolarità di edifici al massimo del loro contenuto possibile di vite presenti e piazze e strade praticamente deserte. Ne scaturisce da un lato l’esplorazione di volumi, spazi e strutture con fattori confondenti ridotti; dall’altro, la registrazione simultanea dell’umanità non visibile in apparenza, ma lì presente e protagonista dei luoghi.
Una indagine, quella condotta dall’autore, realizzata restando fedele all’asciuttezza, ai valori, alla storia e alle trasformazioni delle borgate, rifuggendo quindi da impostazioni di ripresa voyeuristica, un po’ pettegola e dalla retorica sullo stato di problematiche che non sono comunque negate.
Da un punto di vista prettamente tecnico, Liguori, pur seguendo le tappe di una tecnologia in continua evoluzione, resta sempre legato al carattere del suo amore primario di un genuino fotografare, prediligendo un tipo di immagine scevra da manipolazioni e alterazioni post-produttive.

L’inaugurazione della mostra sarà preceduta da un dibattito alle 18.30 nel quale interverranno, oltre all’autore, il Prof. Carlo Cellamare, docente di Tecnica e Pianificazione Urbanistica. Facoltà di Ingegneria, Università la Sapienza, la Dott.ssa Valeria Arnaldi, scrittrice e Giornalista e la Dott.ssa Irene Ranaldi, sociologa Urbana e Giornalista.
L’esposizione sarà visitabile dal 17 settembre al 25 settembre dalle 11.00 alle 20.00.

Vademecum
BORGATE. Uscita nella calma insolita di periferia
Palazzo Velli Expo
Piazza di S. Egidio 10, Roma
Tel. 06 588 2143
www.palazzovelliexpo.it
Ingresso Libero

 

Ultima modifica il Martedì, 13 Settembre 2016 12:20



IMG_4884.JPG

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio