BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Sabato, 22 Ottobre 2016 18:32

Torino. A Palazzo Chiablese Toulouse Lautrec in 170 opere

Scritto da 

La rassegna ripercorre in maniera esaustiva la parabola creativa di Lautrec e di un’epoca che si chiude alle soglie del XX secolo con la stessa morte dell’artista avvenuta a soli trentasette anni, il 9 settembre 1901

TORINO - Toulouse-Lautrec, l’aristocratico bohémien, il più grande creatore di manifesti e stampe tra il XIX e XX Secolo è protagonista, con 170 opere, di una grande retrospettiva dal titolo La Belle Epoque ospitata a Palazzo Chiablese di Torino, dal 22 ottobre 2016 al 5 marzo 2017. 

Le opere, tutte provenienti dall’Herakleidon Museum di Atene, compongono un percorso che illustra l’arte eccentrica e la ricercata poetica anticonformista e provocatoria di uno degli artisti oggi più apprezzati e ammirati. 

Nicholas T. Kondoprioas, direttore dell'Herakleidon, ha dichiarato:  "È bello vedere esposti questi nostri disegni e litografie in una città speciale e colta come Torino in un allestimento originale. Un racconto che accompagna lo spettatore nella Parigi di fine Ottocento e nella vita complessa di questo grande autore”. 

Rampollo di un’antica famiglia aristocratica del sud della Francia, nonostante i limiti fisici, Toulouse-Lautrec riuscì ad inserirsi nel mondo libero e bohémien degli artisti e degli spettacoli parigini. I caffè-concerto e i cabaret, principali luoghi della vita notturna parigina di fine secolo, diventarono il suo rifugio prediletto, fornendogli i temi principali della sua arte.  Tra scelte di soggetti scabrosi e innovative ricerche espressive, Toulouse Lautrec riuscì a trarre ispirazione soprattutto dal quartiere parigino di Montmartre di cui raccontò la vita notturna, alternando l’animazione dei locali con istanti di quotidianità, sempre fissati con un effetto di grande immediatezza. 

Nel giro di poco tempo divenne uno degli illustratori e disegnatori più richiesti di Parigi, a cui vennero commissionati manifesti pubblicitari per le rappresentazioni teatrali, i balletti e gli spettacoli, oltre che illustrazioni d’importanti riviste dell’epoca, come la satirica Le Rire.

In mostra litografie a colori, come Jane Avril, 1893,  manifesti pubblicitari, come La passeggera della cabina 54 del 1895Aristide Bruant nel suo cabaret del 1893,  disegni a matita e a penna, grafiche promozionali e illustrazioni per giornali, come in La Revue blanche del 1895 diventati emblema di un’epoca indissolubilmente legata alle immagini dell’aristocratico visconte Henri de Toulouse-Lautrec. Le prime 4 sezioni sono dedicate alle Notti parigine, a seguire le stanze dedicate ai Cavalli, animali amati e dipinti da Lautrec, I disegni, Le collaborazioni editoriali, Gli amici intellettuali. Arricchiscono l’esposizione anche alcuni tavolini da bistrot per creare atmosfera.

L’esposizione, prodotta dai Musei Reali di Torino e Arthemisia Group,è corredata di un catalogo edito da Skira. 

Vademecum

“Toulouse-Lautrec. Luci e ombre di Montmartre”
Palazzo Chiablese 
Piazza San Giovanni, 2 - Torino
22 ottobre 2016 - 5 marzo 2017
Orari: 
Lunedì 14.30 – 19.30
 Martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica 9.30 – 19.30 
Giovedì 9.30 – 22.30
(la biglietteria chiude un’ora prima)
Biglietti: intero 14,50 € -  ridotto 12,50 € - ridotto (6-14 anni): 8 €

 

Ultima modifica il Giovedì, 27 Ottobre 2016 11:38


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio