160x142-haring-proroga.gif

Venerdì, 04 Novembre 2016 08:36

Sisma centro Italia. In salvo "l’Adorazione dei Magi" di Tintoretto

Scritto da 

Il dipinto, insieme ad altre 20 opere custodite nella chiesa delle Vergini di Macerata, è stato trasferito per scelta della Soprintendenza a Palazzo Buonacorsi dove sono state messe in sicurezza anche opere provenienti dalla Pinacoteca di Camerino 

Tintoretto, Adorazione dei Magi Tintoretto, Adorazione dei Magi

MACERATA - I vigili del fuoco, dopo un sopralluogo dei tecnici della Soprintendenza, in collaborazione con i Carabinieri della tutela del patrimonio artistico e il Comune, hanno recuperato dalla chiesa delle Vergini di Macerata il dipinto del Tintoretto L'Adorazione dei Magi. Il dipinto è stata tratto in salvo insieme ad altre 21 opere custodite nel santuario cinquecentesco la cui cupola rischia di implodere in seguito al tremendo sisma. Le opere saranno custodite per scelta della Soprintendenza a Palazzo Buonaccorsi, un edificio settecentesco ristrutturato, che ospita le collezioni comunali di Macerata e il Museo della Carrozza. 

L’assessore alla Cultura Stefania Monteverde ha spiegato come il patrimonio culturale rappresenti una parte importante dell’identità di questi luoghi. ''Siamo feriti dalla perdita di opere di inestimabile valore e bellezza in tutto il territorio, ma felici di mettere a disposizione il Palazzo Buonaccorsi per accogliere le opere d'arte. Siamo tutti insieme una grande comunità e con i nostri beni culturali ripartiremo. I maceratesi non possono fare a meno della chiesa delle Vergini. Faremo di tutto per ricostruirla e riportare le opere al loro posto'' ha detto l’assessore. 

Il soprintendente Carlo Birrozzi ha inoltre deciso di trasferire nella stessa sede anche le opere della Pinacoteca Civica di Camerino, in seguito al parziale crollo delle strutture del museo. Il trasferimento delle opere,con un mezzo messo a disposizione dal Comune di Camerino, è avvenuto alla presenza della direttrice dell'Istituzione Macerata Cultura Alessandra Sfrappini, della curatrice della Pinacoteca di Camerino, Barbara Mastrocola e del Maresciallo del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Ancona Davide Calcagni.

Le opere trasferite a Macerata sono dipinti su tavola e sono le seguenti: l'Annunciazione e Cristo in pietà di Giovanni Angelo d'Antonio, la Madonna in trono col Bambino di Arcangelo di Cola e la Crocifissione con il mittente del Maestro di Gaglianvecchio. 

Ultima modifica il Venerdì, 04 Novembre 2016 09:20




300x250-banksy-proroga.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio