160x142-banksySarzana.gif

Lunedì, 14 Novembre 2016 17:09

Milano. Fall Selection. Preview delle prossime aste di dicembre a Parigi

Scritto da 

Da mercoledì 15 a giovedì 16 novembre Artcurial in Italia, diretta da Gioia Sardagna Ferrari, presenta una selezione di lotti che saranno battuti in asta a Parigi in due importanti sessioni di vendita

Alexander Calder, Sans titre - Circa 1954 Lamiera, fil di ferro e pittura. Firmato con le iniziali “CA” sulla parte alta della seduta. 45 x 21 x 19 cm. Collezione Jean Leymarie Alexander Calder, Sans titre - Circa 1954 Lamiera, fil di ferro e pittura. Firmato con le iniziali “CA” sulla parte alta della seduta. 45 x 21 x 19 cm. Collezione Jean Leymarie

MILANO –  A Palazzo Crespi, Artcurial in Italia presenta Fall Selection, anteprima di una selezione di lotti che saranno battuti in asta a Parigi in due importanti sessioni di vendita. Lunedì 5 dicembre, si terrà infatti la prestigiosa asta L’amitié, la seule patrie costituita da un insieme di opere d’arte appartenute a Jean Leymarie (1919 – 2006); domenica 13 dicembre, invece, per la prima volta nella storia, il dipartimento di fotografia di Artcurial terrà l’asta monografica interamente dedicata a Willy Ronis (1910 – 2009), presentando la collezione riunita dal nipote, Stéphane Kovalsky.

L’esposizione si compone di 20 opere, tra dipinti, collage, carte e composizioni scultoree firmate dai più grandi nomi della scena artistica francese del Novecento, che costituiscono la collezione appartenuta a Leymarie, e 22 stampe alla gelatina ai sali d’argento di Ronis, maestro della fotografia sur le vif in bianco e nero, tra i più significativi autori francesi del Secondo Dopoguerra, esponente del movimento definito ‘Ecole Humaniste’ al fianco di Henri Cartier-Bresson, Edouard Boubat e Robert Doisneau.

Il pubblico milanese avrà la possibilità di ammirare da vicino opere che rappresentano un legame sincero, basato sulla stima vivissima esistente tra il loro autore e Jean Leymarie, punto di riferimento critico e istituzionale per gli artisti dell’epoca: dalla composizione del 1950 firmata da Nicolas de Staël ( 1914 – 1955) e stimata 200mila- 300mila €, alla scultura di Alexander Calder (1898 – 1976) in lamiera, fil di ferro e pittura, datata 1956 – 1957 con base d’asta di 250mila – 350mila €, passando per Bouquet di Alberto Giacometti, stimata 250mila – 350mila €, artista quest’ultimo che fece il suo ingresso per la prima volta in una collezione pubblica francese proprio grazie a Leymarie che lo volle tra le sale del Museo di Grenoble.

Il narratore della working class parigina, Willy Ronis, viene per la prima volta rappresentato in maniera tanto esaustiva in una vendita in asta, con circa 160 lotti che includono immagini molto conosciute e scatti poco noti al grande pubblico.e.
Le 23 stampe presentate sono tiraggi prodotti tra gli anni Ottanta e Novanta, ma risalgono a scatti realizzati principalmente nell’immediato Secondo Dopoguerra, raccontando la naturalezza della vita comune che scorre tra i quartieri popolari di Parigi. Tra esse emerge senz’altro Nu provençal, immagine del 1949, stimata 3mila – 4mila €, iconica raffigurazione della moglie, la pittrice Marie-Anne Lansiaux, in un nudo di un’eleganza spontanea che ricorda quasi un’opera di Bonnard e profuma di rustica intimità.
Il pubblico di collezionisti, esperti del settore, amanti dell’arte e non solo, avrà un’occasione speciale di visitare gratuitamente un insieme tanto prezioso, in grado di rappresentare le diverse tendenze pittoriche e la poetica di uno dei massimi rappresentanti della storia della fotografia mondiale attraverso un unico allestimento, specchio fedele di una parte consistente della scena artistica francese del Novecento.

Vademecum

Milano, Palazzo Crespi
Da mercoledì 16 a giovedì 17 novembre 2016
Opening: martedì 15 novembre dalle ore 18.30 – 21.00
Artcurial in Italia
Milano, Corso Venezia 22
www.artcurial.com

Ultima modifica il Lunedì, 14 Novembre 2016 18:00


300x250-banksySarzana.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio