Stampa questa pagina
Mercoledì, 30 Novembre 2016 11:45

Torna a Roma MArteLive

Scritto da 

Musica, teatro, danza e circo contemporaneo, esposizioni di pittura e fotografia, artigianato artistico, graficart, live painting e street-art, proiezioni, installazioni, reading e video-arte si contamineranno per dare vita a un'unica performance totale dall'6 all'8 dicembre

ROMA - Dal 6 all’8 dicembre torna a Roma, MArteLive, l’evento che dalla stampa è stato definito come la Woodstock italiana della Musica e delle Arti. Tre giorni all’insegna di performance multidisciplinari e ospiti internazionali. Musica, teatro, danza e circo contemporaneo, esposizioni di pittura e fotografia, artigianato artistico, graficart, live painting e street-art, proiezioni, installazioni, reading e video-arte si contamineranno per dare vita a un'unica performance dall'6 all'8 dicembre nelle sale del Planet Live Club, sede storica del festival dai tempi in cui era ancora Alpheus (in via del Commercio 36).

MArteLive è uno spettacolo totale nato dall’idea di Peppe Casa, che ne è anche curatore. 

Spiega una nota: ”La differenza di questo format, che è anche la sua forza, è la capacità ad ogni evento di riproporre qualcosa di diverso che incuriosisca il pubblico, offrendo un'esperienza sensoriale unica. La multidisciplinarietà dello spettacolo che presentiamo è estremamente difficile da mettere in pratica, forse il vero successo sta nell'equilibrio tra le arti che si viene a creare; e l'esclusività è riuscirlo a fare ogni volta in modo nuovo e sorprendente”. 

Per le arti visive saranno presenti artisti di grande talento scoperti negli anni attraverso MArteLive: i pittori Antonino Perrotta, Luigi Ambrosetti in arte Lac 68, Cristiano Quagliozzi, Milena Scardigno, Astrid Sarrocco, Massimiliano Poggioni e i fotografi Chiara Ernandez, Michela Amadei, Michele Cirillo, Simona Poncia, Vincenzo Capasso e PP+C Creative Studio. Inoltre, special guest della tre giorni, i celebri street artist del panorama romano SOLO, Diamond e Moby Dick, che realizzeranno live una performance unica, in collaborazione con Giampiero Abate e i suoi allievi della scuola Arts in Rome.

L'appuntamento di dicembre è la prima delle due finali regionali del Lazio a cui seguiranno tutte le altre finali nel resto d'Italia e rappresenta la prima tappa verso la prossima Biennale MArteLive, prevista per l'autunno 2017, che vedrà esibirsi circa 1000 artisti provenienti da tutta Italia, insieme a special guest internazionali. 

Il festival è realizzato con il contributo di Regione Lazio - Assessorato alle Politiche Culturali e Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale in collaborazione con la Siae ed è inserito nell'edizione 2016 dei Festival di particolare interesse per la vita culturale della città. 

Dopo trentasei anni di attesa il Lazio ha finalmente una nuova legge sullo spettacolo dal vivo, vale a dire un sostegno concreto ai talenti creativi del nostro territorio in tutte le sue forme: festival e rassegne, ensemble e circuiti, educazione e formazione. Segno che con la cultura si può crescere e non è semplicemente uno slogan – ha dichiarato Lidia Ravera, Assessore alla Cultura e politiche giovanili della Regione Lazio – Con questa legge diamo pieno riconoscimento a realtà che progettano nel nostro territorio e si confrontano con pubblici diversi, come il format multidisciplinare di MArteLive, un apripista del settore a Roma e nel Lazio”.

Ultima modifica il Mercoledì, 30 Novembre 2016 17:31
Redazione

Ultimi da Redazione

Articoli correlati (da tag)