BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Mercoledì, 28 Dicembre 2016 15:35

"Stanotte a San Pietro", boom di ascolti

Scritto da 

Il programma di Alberto Angela è la dimostrazione che la cultura e la qualità pagano anche in termini di share. Il documentario è stato un grande successo e nella serata del 27 dicembre non ha avuto rivali 

ROMA - Il 27 dicembre è andato in onda su RaiUno "Stanotte a San Pietro" di Alberto Angela, che ha letteralmente stracciato la concorrenza in termini di numeri, con uno share del 25.40. Questo a testimonianza che qualità e cultura sono comunque sempre graditi al grande pubblico. 

Il programma, trasmesso alle 21,25, è stato un affascinante viaggio notturno in Vaticano. Alberto Angela, con il suo stile impeccabile ma allo stesso tempo sempre molto fruibile, ha condotto lo spettatore tra i monumenti più famosi come la Cupola di San Pietro, la Pietà, la Cappella Sistina e i giardini immersi nel silenzio della notte, avvalendosi del supporto della voce di Giancarlo Giannini e di Carlo Verdone che ha accompagnato il conduttore lungo la meravigliosa Scala elicoidale del Bramante.

Il documentario si è rivelato dunque un racconto avvincente e appassionante in grado di mettere d’accodo tutti, critica e pubblico, ottenendo un risultato strabiliante. 

Un successo sottolineato anche dal Dg Rai, Antonio Campo Dall'Orto che commenta: ”Sono molto felice per il bellissimo risultato di 'Stanotte a San Pietro'. Era dal 2003 che un programma di divulgazione culturale non otteneva un risultato così rilevante in prima serata. Gli ascolti eccellenti - oltre 14 milioni di persone hanno visto Stanotte a San Pietro, generando un ascolto medio di circa 6 milioni di persone per uno share di oltre il 25% - testimoniano che il servizio pubblico, ancora una volta, ha dato il meglio di sé, mettendo a disposizione del racconto di un luogo che parla di spiritualità e arte il meglio delle nuove tecnologie, come per esempio le riprese in 4K". 

"Questo significa essere davvero media company: essere il luogo della divulgazione culturale con i linguaggi e i mezzi del nostro tempo. _ ha detto ancora dell’Orto -  E’ quanto abbiamo fatto, ad esempio, con la prima de La Scala e quanto facciamo, quotidianamente, con RaiPlay. C’è un significativo spazio per la divulgazione culturale e la serata di ieri è la ulteriore conferma che Rai è sintonizzata con la sensibilità degli italiani, che ci chiedono di proseguire con una linea editoriale improntata allo sviluppo di prodotti di grande qualità e bellezza. Il mio ringraziamento per “Stanotte a San Pietro” va al Centro Televisivo Vaticano, ad Alberto Angela, grande divulgatore, al direttore di Rai1 Andrea Fabiano, e a tutti coloro che hanno contribuito a scrivere una pagina indimenticabile di tv”.

Anche Andrea Fabiano, direttore di Rai1, si è detto orgoglioso della riuscita di questo prodotto di grande qualità che Alberto Angela, la squadra di Rai1 e del Centro di Produzione Rai di Napoli hanno realizzato con il Centro Televisivo Vaticano. 

"La magnifica risposta degli italiani, che sin da ieri sera abbiamo visto in tempo reale sui social network e che questa mattina è stata confermata da eccezionali dati di ascolto - ha spiegato Fabiano - ci spinge a proseguire con entusiasmo su questo percorso che porta l'arte, la storia e la bellezza ai massimi livelli nella prima serata di Rai1. Una serata impreziosita anche dal secondo appuntamento con il ciclo di documentari 'Gli occhi cambiano' di Walter Veltroni che è stato seguito da 1,2 milioni di ascoltatori con uno share pari al 13,6 per cento"

Ultima modifica il Mercoledì, 28 Dicembre 2016 15:38


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio