BANNER_WEB_160X142.jpg

Mercoledì, 11 Gennaio 2017 11:36

Roma, torna l'ottava edizione di "Memorie d’Inciampo"

Scritto da 

Mercoledì 11 e giovedì 12 gennaio 2017 l’artista tedesco Gunter Demnig installerà 24 nuove Stolpersteine(pietre d’inciampo) nei marciapiedi antistanti le abitazioni di alcuni deportati razziali e politici

ROMA - Torna a Roma l’ottava edizione di Memorie d’Inciampo, l’appuntamento nel quale l’artista tedesco Gunter Demnig installerà 24 nuove Stolpersteine (pietre d’inciampo) nei marciapiedi antistanti le abitazioni di alcuni deportati razziali e politici. L’inaugurazione avrà luogo mercoledì 11 gennaio 2017 alle ore 16.00 in via Omero 14, presso l’Istituto Svedese di Studi Classici.

Come spiegato in una nota: “L’idea di Demnig risale al 1993 quando l’artista è invitato a Colonia per una installazione sulla deportazione di cittadini rom e sinti. All’obiezione di un’anziana signora secondo la quale a Colonia non avrebbero mai abitato rom, l’artista decide di dedicare tutto il suo lavoro alla ricerca e alla testimonianza dell’esistenza di cittadini scomparsi a seguito delle persecuzioni naziste: ebrei, politici, militari, rom, omosessuali, testimoni di Geova, disabili. Con un segno concreto e tangibile ma discreto e antimonumentale, a conferma che la memoria deve costituire parte integrante della nostra vita quotidiana.  Sceglie dunque il marciapiede prospiciente la casa in cui hanno vissuto i deportati e vi installa altrettante “pietre d’inciampo”, sampietrini del tipo comune e di dimensioni standard (10x10 cm.). Li distingue solo la superficie superiore, perché di ottone lucente.  Su di essa sono incisi: nome e cognome del/lla deportato/a, età, data e luogo di deportazione e, quando nota, data di morte”. 

La definizione “inciampo” sta a sottolineare non certo un intralcio fisico, ma in qualche modo “l’obbligo” visivo e mentale a interrogarsi su quella diversità e agli attuali abitanti della casa a ricordare quanto accaduto in quel luogo e a quella data, intrecciando continuamente il passato e il presente, la memoria e l’attualità.

L’ottava edizione di Memorie d’inciampo a Roma ha, inoltre, il patrocinio dei sei municipi in cui verranno collocate le nuove 24 pietre d’inciampo: Municipio I, Municipio II, Municipio V,  Municipio VIII,  Municipio XII, Municipio XIII. Sommate a quelle delle sette edizioni precedenti, raggiungeranno il numero totale di 260. Il giorno e l’ora della collocazione delle pietre è annunciata agli inquilini da una lettera del Municipio in cui si spiega che il progetto vuole “ricordare abitanti del quartiere uccisi e perseguitati dai fascisti e dai nazisti, deportati, vittime del criminale programma di eutanasia  o oggetto di persecuzione perché omosessuali”. 

Curato da Adachiara Zevi, il progetto si avvale di un comitato scientifico composto da Anna Maria Casavola, Annabella Gioia, Elisa Guida, Antonio Parisella, Liliana Picciotto, Micaela Procaccia, Michele Sarfatti e di un comitato organizzativo composto da Marina Levi Fiorentino, Annabella Gioia, Bice Migliau, Eugenio Iafrate, Sandra Terracina. 

Il sito web www.memoriedinciampo.com, realizzato da Giovanni D’Ambrosio e Paolo La Farina, documenta tutte le edizioni precedenti.

Anche questa edizione sarà inoltre affiancata dal progetto didattico curato da Annabella Gioia e Sandra Terracina: ogni Municipio coinvolto sceglie una o più scuole cui affidare una ricerca storica sui perseguitati alla cui memoria sono dedicati i sampietrini. I risultati delle ricerche saranno pubblicati, come i precedenti, sul sito.

Gli Stolpersteine sono finanziati da sottoscrizioni private; il costo di ognuno, compresa l’installazione, è di 120 euro.

Presso la Biblioteca della Casa della Memoria e della Storia è attivo uno “sportello” (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / tel. 06/45460501) curato  da Liliana Bilello ed Elisa Guida. A loro possono rivolgersi quanti intendono ricordare familiari o amici deportati attraverso la collocazione di uno Stolpersteine davanti alla sua abitazione.

PERCORSO

Mercoledì 11 gennaio 2017

XIII MUNICIPIO

ore 9 - Via delle Fornaci 51

Per Luigi Grassi

I MUNICIPIO

ore 9,45 - Via di Santa Bonosa 35

per Giuseppe Di Castro

ore 10,15 - Via Luciano Manara 10

per Amedeo Di Cori

XII MUNICIPIO

ore  10,45 - Viale Trastevere 114

per Colomba Di Segni, Leone Fiorentino, Fortunata Fiorentino, Lello Fiorentino, Salvatore Fiorentino

VIII MUNICIPIO

ore 11, 30 - Via del Porto Fluviale 35

per Alberto Di Segni

I MUNICIPIO

ore 13  -Via Sant’Angelo in Pescheria 28

per Angelo Sed

ore 15,30 - Via di Porta Pinciana 6

per Ida Luzzatti, Elena Segre

II MUNICIPIO

ore 16 – via Omero 14 Istituto svedese di studi classici

per Mario Segre, Marco Segre, Noemi Cingoli

Ore 17 - Via Lima 7

Per Abramo Alberto Bises

ore 17,30 - Via Livorno 27

Per Clementina Sacerdote

Giovedì 12 gennaio

V MUNICIPIO

Ore 9 -Via dell’Acqua Bullicante 21

Per Renato Cantalamessa, Egidio Checchi, Orazio Corsi, Mario Passarella, Alessandro Portieri

Ore 11 - Via di Tor Pignattara 99

Per Valerio Fiorentini

Ore 12 - Via dei Lentuli 60

Per Eldio Del Vecchio

Ultima modifica il Mercoledì, 11 Gennaio 2017 11:45

300x240.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio