WEB-160x142.gif

Mercoledì, 29 Marzo 2017 10:44

Pantheon, il vicesindaco Bergamo dice no al ticket d'ingresso

Scritto da 

Bergamo: "È di nuovo al centro delle cronache l'intenzione del ministro Franceschini di mettere un biglietto al Pantheon. Non sono d'accordo, il Pantheon è un luogo della città che deve essere vissuto dai cittadini"

ROMA - Continua la disputa riguardo il pagamento di un biglietto d'ingresso al Pantheon. Il vicesindaco della capitale Luca Bergamo, in occasione dell'inaugurazione del restyling degli spazi espositivi a Palazzo Braschi, ha espresso il suo parere totalmente negativo rispetto al pagamento di un ticket per entrare al Pantheon, come riproposto in tempi recenti dal ministro dei Beni culturali Dario Franceschini.

"È di nuovo al centro delle cronache - ha affermato Bergamo - l'intenzione del ministro Franceschini di mettere un biglietto al Pantheon. Non sono d'accordo, il Pantheon è un luogo della città che deve essere vissuto dai cittadini". "Il numero di visitatori deve essere certamente controllato perché elevato - ha aggiunto il vicesindaco - ma questo, come i Fori, è una parte della vita dei cittadini e come tale deve rimanere. Prego quindi Franceschini di dedicare una secondo di riflessione al fatto che trasformare il Pantheon in un luogo destinato al consumo dei turisti diventa un danno allo sviluppo della città”.

Non solo, Bergamo ha anche auspicato la totale gratuità di musei e siti archeologici a Roma. Questo sembrerebbe infatti il suo sogno-obiettivo. “Vedremo in che misura questo sia possibile - ha spiegato il vicesindaco - Oggi non siamo in condizione di liberare tutti questi luoghi ma penso che questo debba essere l'obiettivo"

Ultima modifica il Mercoledì, 29 Marzo 2017 10:57


WEB-250x300.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio