160x142-banksy-palermo.gif

Venerdì, 26 Maggio 2017 12:18

Veneto, i Carabinieri Tpc recuperano reperti archeologici per oltre un milione di euro

Scritto da 

Quattro sono le persone denunciate per ricettazione, impossessamento illecito di bene culturale e contraffazione di opere d'arte tra le province di Venezia, Verona e Treviso

Foto di repertorio Foto di repertorio

VENEZIA  - Sono stati recuperati, in varie regioni del Veneto, dai Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Venezia, a seguito di prolungate e complesse attività d'indagine, 44 importanti reperti archeologici risalenti al III° e IV° secolo A.C., e 12 falsi posti in vendita come autentici. Circa un milione di euro è il valore complessivo stimato degli oggetti recuperati. 

Il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, si è complimentato con i Carabinieri, con queste parole: "Arte e archeologia sono il biglietto da visita della cultura. I reati in questo settore non sono meno odiosi di quelli di altro genere. Per fortuna, tra i molti successi dei Carabinieri, possiamo registrare anche quelli nella lotta per difesa del patrimonio artistico e culturale". "L'ingente valore dei pezzi sequestrati - ha aggiunto il Governatore - qualifica di per sé l'importanza dell'operazione, ma il suo significato va anche oltre la venalità: ladri e falsari non commettono solo un reato, ma attentano spudoratamente a qualcosa che per ogni società civile ha un valore assolutamente inestimabile: la storia, l'Arte, la cultura"

Ultima modifica il Venerdì, 26 Maggio 2017 12:22


300x250-banksy-palermo.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio