160x142-02.jpg

Mercoledì, 26 Luglio 2017 11:23

Leonardo DiCaprio Foundation, all’asta la scultura “Once upon a time” di Gualtiero Vanelli

Scritto da 

Per il terzo anno consecutivo l’artista risponde alla chiamata della fondazione a sostegno delle numerose iniziative che dal 1998 la vedono impegnata nella difesa del nostro Pianeta e dei suoi abitanti, offrendo una preziosa ed esclusiva creazione

L’opera, concepita appositamente per la quarta edizione dell’annuale serata di gala organizzata dalla Leonardo DiCaprio Foundation, che si terrà a St. Tropez mercoledì 26 luglio 2017 presso la Domaine Bertaud Belieu vineyard, è stata donata al patron della Fondazione, Leonardo Di Caprio, e sarà offerta in asta per raccogliere fondi a favore delle battaglie ambientaliste sostenute dalla LDF.

La scultura, realizzata in purissimo marmo statuario di Carrara, si intitola Once upon a time. Si tratta di un omaggio di Gualtiero Vanelli all’amico Leonardo DiCaprio, ritratto nelle vesti di uno dei suoi personaggi più celebri: il malinconico miliardario Jay Gatsby, protagonista della trasposizione cinematografica, diretta da Baz Luhrmann nel 2013, dell’omonimo romanzo di Francis Scott Fitzgerald del 1925, The Great Gatsby.

Il Grande Sogno Americano, incarnato dalla figura di Gatsby, self-made man dei ‘ruggenti anni Venti’, viene consegnato all’eternità del marmo, e con esso la magistrale interpretazione datane da Leonardo DiCaprio sugli schermi cinematografici di tutto il mondo. Due miti si fondono in un'unica potente narrazione americana: Leonardo Di Caprio, premio Oscar e convinto sostenitore di numerose battaglie ambientaliste, modello di star impegnata nella restituzione al pianeta della grande fortuna consegnatagli dal suo talento, e Gatsby, allegoria del sogno a stelle e strisce e allo stesso tempo del suo declino.

Dopo la creazione dell’ormai celebre Tiger M-Piano, donato alla Fondazione Leonardo DiCaprio per l’edizione 2015 e battuto all’asta per 700.000€, nel 2016 Gualtiero Vanelli ha immaginato di consegnare al materiale eterno il compito di dare forma concreta all’orsa Grizzly di Revenant (Alejandro Gonzales Iñárritu, 2016), con l’opera Ursus Arctos Horribilis, venduta per 580.000€. Quest’anno è la volta del ritratto dell’attore nelle vesti di uno dei suoi personaggi più affascinanti e più amati dal pubblico: il Gatsby fitzgeraldiano.

L’opera, come tutte le precedenti, è stata ricavata da un unico blocco di pregiato ‘marmo statuario’, proveniente dalle cave che da diverse generazioni la famiglia Vanelli possiede nel cuore del distretto del marmo di Carrara, dove Michelangelo sceglieva le pietre per le sue opere d’arte e dove per secoli si è proseguito nell’estrazione di questo nobile materiale. È in questi luoghi che prosegue l’impegno di Gualtiero Vanelli nei confronti dell’ambiente. Proprio in occasione della serata di gala sarà infatti proiettato un video girato in una porzione in disuso delle cave sul Monte Betogli. Il cortometraggio vede come protagonisti il cantante Andrea Bocelli con la moglie Veronica e i loro due figli e racconta la rinascita del territorio grazie, alla sua riqualificazione in area verde attraverso il trapianto di specie vegetali locale. L’impatto ambientale è un aspetto a cui le aziende di Marbleman dedicano massima attenzione.

Ultima modifica il Mercoledì, 26 Luglio 2017 11:54

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio