BANNER_WEB_160X142.jpg

Giovedì, 16 Novembre 2017 09:45

Christie's New York. 450 milioni di dollari per il "Salvator Mundi" di Leonardo, è record assoluto

Scritto da 

Il piccolo dipinto del genio del Rinascimento, che raffigura Cristo con il globo in mano, è ora l’opera d’arte venduta all’asta più cara in assoluto al mondo 

NEW YORK - Ha battuto ogni record il “Salvator Mundi” di Leonardo da Vinci (1452 - 1519), venduto all’asta da Christie’s la sera del 15 novembre 2017. 450 milioni di dollari è la cifra totale con la quale il dipinto è stato aggiudicato, conquistando il titolo di quadro più caro al mondo, superando il precedente record detenuto, appunto fino a ieri sera, da “Les Femmes d'Alger (Version ‘O’)” di Pablo Picasso, stabilito nel 2015. 

Non solo, il dipinto di Leonardo ha superato anche i prezzi "stellari" (alcuni non confermati ufficialmente) di alcune opere vendute in transazione privata. E’ il caso, ad esempio, di "Interchange" di Willem De Kooning, venduto privatamente nel settembre 2015 a 300 milioni di dollare, oppure de  “I giocatori di carte” di Paul Cézanne e di “Nafea Faa Ipoipo (When Will You Marry)” di Paul Gauguin che, a quanto è dato sapere, sarebbero stati venduti rispettivamente per 250 milioni di dollari e 300 milioni di dollari, alla famiglia reale del Qatar. 

Il “Salvator Mundi”, che Andrew M. Goldstein, Editor in chief di Artnet News, nel 2011 ai tempi della sua attribuzione al Maestro del Rinascimento, aveva ribattezzato come “Male Monna Lisa”, ovvero Gioconda in versione maschile, nei giorni che hanno preceduto la vendita, è stato al centro di una particolare attenzione mediatica mondiale, in previsione appunto di una vendita da record.

L'attribuzione del dipinto a Leonardo si deve ad esperti quali Carmen C. Bambach, Pietro Marani, Maria Teresa Florio e Martin Kemp, con la sola eccezione diCarlo Pedretti, il quale nutre dubbi sulla sua autenticità, ed è stato collocato alla fine del periodo milanese del Maestro, intorno al 1498-99. 

Il giorno precedente l’asta è stato vissuto con grande trepidazione ed entusiasmo, richiamando una generale curiosità, tanto che sono stati quasi 30 mila i visitatori che, dopo estenuanti file, hanno potuto ammirare il dipinto durante l’esposizione organizzata dalla celebre casa d’aste. Tra i vip che hanno visitato l’opera, saltando le code ovviamente, sembra ci fosse anche la cantante Patti Smith e Leonardo di Caprio, che peraltro interpreterà proprio Leonardo da Vinci in un prossimo film di cui è anche co-produttore.

L’opera è stata messa all’incanto partendo da una stima di 100 milioni di dollari. L’asta si è svolta con una gara al rialzo durata circa 18 minuti, per poi concludersi con l’aggiudicazione, ad un ignoto acquirente al telefono con con Alexander Rotter, copresidente mondiale di Christie’s, per 400 milioni di dollari, diventati 450,3 con i diritti d’asta. 

 

Ultima modifica il Giovedì, 16 Novembre 2017 10:52

Banner  250x300.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio