BANNER_WEB_160X142.jpg

Mercoledì, 22 Novembre 2017 12:58

Modigliani. Alla Tate Modern di Londra la grande retrospettiva

Scritto da 

Dal 23 novembre al 2 aprile 2018 l’esposizione dedicata all’artista livornese con oltre 100 opere provenienti da prestigiose collezioni, tra cui il Philadelphia Museum of Art e il Metropolitan Museum of Art di New York

Jeanne Hébuterne 1917, Medium Oil paint on canvas - particolare Jeanne Hébuterne 1917, Medium Oil paint on canvas - particolare

LONDRA - Una grande mostra a cura di Nancy Ireson, Simonetta Fratelli ed Emma Lewis, la più completa mai realizzata nel Regno Unito, che riunisce un numero impressionante di ritratti, sculture e nudi. 

Modigliani. A Unique Artistic Voice” questo il titolo dell’esposizione che offre una panoramica davvero vasta ed esaustiva dell’universo creativo dell’artista, scomparso prematuramente a causa di una tubercolosi, all’età di 35 anni. La mostra prende avvio dall'esperienza parigina di Modigliani e dagli incontri che tanto influirono sulla sua crescita umana e artistica, e che permisero tuttavia la possibilità di sviluppare una cifra stilistica del tutto originale e personalissima. 

Punto focale del percorso espositivo, oltre a numerosi esempi di scultura, tra cui alcune opere poco conosciute, sono i 12 nudi, il più grande gruppo mai riunito nel Regno Unito, tra questi anche Seated Nude e Reclining Nude, dal Museum of Modern Art di New York, entrambi del 1917.

I nudi di Modigliani rappresentano qualcosa di unico e particolare, essi hanno in sé, nonostante la loro carnalità, qualcosa di scultoreo e di ermetico. La stilizzazione dei corpi rappresentati dall’artista, in totale contrasto con la pittura di nudo accademico, conferisce loro un alto grado di artificiosità, la loro sensualità armonica è sempre contenuta. In questo risiede il loro perfetto equilibrio artistico e la loro bellezza atemporale. 

Grande spazio viene dato anche alla ritrattistica. Numerosi sono i dipinti realizzati da Modigliani che vedono protagonisti amici, conoscenti, amanti, tra cui l’amico gallerista Léopold Zborowski, le sue compagne Hanka e Jeanne Hébuterne, grande amore della sua vita e madre di sua figlia. 

La mostra è accompagnata da un catalogo realizzato dalla Tate Publishing. 

 

Ultima modifica il Mercoledì, 22 Novembre 2017 13:23

Banner  250x300.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio