160x142_canaletto_2.jpg

Venerdì, 15 Dicembre 2017 13:19

Nasce Maua, il nuovo museo di arte urbana di Milano

Scritto da 

Cinquanta opere di street art anche animate in realtà aumentata, grazie allo smartphone, diventano occasione per esplorare quartieri meno conosciuti e meno centrali della città

MILANO - Domenica 17 dicembre verrà inaugurato il Maua. Questo il nome del nuovo museo di arte urbana di Milano.  Si tratta di un museo a cielo aperto, senza pareti ma con 50 muri, nato per proporre itinerari culturali inediti, fuori dal centro e dai più tradizionali circuiti dell'arte. Le opere di street art potranno essere anche animate in realtà aumentata, grazie allo smartphone. 

Maua nasce a partire dal progetto "Milano Città Aumentata", uno tra i 14 vincitori del "Bando alle Periferie" promosso dal Comune di Milano per ripensare e valorizzare i quartieri. E' anche un progetto partecipativo, visto che gli stessi abitanti dei quartieri sono stati coinvolti per creare una mappatura della street art a Milano, con 218 opere e tour alternativi. 

Maua sarà inaugurato il 17 dicembre a BASE con una mostra fotografica delle 50 opere selezionate, mentre dal 18 dicembre sarà possibile prenotare il proprio tour urbano su mauamuseum.com.

L’assessore alla Cultura del Comune, Filippo Del Corno ha così commentato: "Un'esperienza come quella del Maua può servire a raccontare anche questo nostro tempo, che fa sbocciare ovunque, spontanee, creatività e bellezza fissandole in uno spazio virtuale senza separarle dal loro contesto, e animandole là dove sono nate per invitare tutti ad alzare gli occhi, e scoprirle".

Il programma della giornata inaugurale prevede alle 11.00  un tour guidato tra le opere e i murales del quartiere Giambellino, con partenza dalla Stazione di San Cristoforo e arrivo a Base. Alle 15.00 l’incontro con Filippo Del Corno e Pao, street artist e designer. Alle 16.00 la visita alla mostra. Infine alle 17.00 la proiezione del documentario Banksy Does New York (2014), in cui Chris Moukarbel analizza la reazione del pubblico al progetto dell'artista Better Out Than In, e segue il percorso dei lavori creati segretamente ogni giorno da Banksy, dal lower East Side fino a Staten Island, da Williamsburg a Willets Point.

Ultima modifica il Venerdì, 15 Dicembre 2017 13:29


300x300_canaletto_2.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio