IMG_4882.JPG

Martedì, 06 Febbraio 2018 15:21

Archeologia. Scoperte in Cina oltre 200 tombe datate tra il 206 a.C e il 420 d.C

Scritto da 

La notizia, diffusa dal “National Geographic",  riporta che nonostante i saccheggi, gli archeologi sono stati in grado di recuperare circa un migliaio di reperti in oro, argento e bronzo

Foto: Imaginechina via AP Images / Gtres Foto: Imaginechina via AP Images / Gtres

È stato un team di archeologi cinesi a scoprire, in una zona nei pressi del fiume Jinjiang, nel comune di Zhengxing a Chengdu in Cina, un sito con oltre 200 sepolture. A darne notizia la scorsa settimana è stato l'Istituto di ricerca archeologica e reliquie culturali di Chengdu. 

Si tratta di un insieme di tombe risalenti a un periodo che va dalla dinastia Han alla dinastia Jin, ovvero dal 206 a.C. al 420 d.C.

La scoperta assume un’importanza rilevante, non solo per la datazione così antica delle tombe rinvenute, ma anche per le loro notevoli dimensioni. Senza contare poi che dalle sepolture gli archeologi, nonostante i saccheggi subiti nel corso dei secoli, hanno potuto recuperare circa un migliaio di reperti di gran valore, realizzati in oro, argento e bronzo. 

L’archeologo Pan Shaochi, dell’Istituto di Chengdu, ha spiegato che la scoperta di questa necropoli fornisce elementi preziosi e fondamentali per la ricerca archeologica sulle dinastie Han e Wei-Jin. 

Ultima modifica il Martedì, 06 Febbraio 2018 15:41



IMG_4884.JPG

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio