160x142_canaletto_2.jpg

Giovedì, 15 Marzo 2018 09:30

Debutta il 15 marzo "Il Giudizio Universale” di Michelangelo all’Auditorium Conciliazione di Roma. Video

Scritto da 

La performance teatrale di Marco Balich, realizzata con la consulenza scientifica dei Musei Vaticani. La voce di Michelangelo è di Pierfrancesco Favino e il tema principale è cantato in latino da Sting 

ROMA - Dopo l'attesa lo show immersivo dedicato a Michelangelo, firmato da Marco Balich, debutta all’Auditorium Conciliazione di Roma, a pochi metri dalla “vera” Cappella Sistina. 

“Giudizio Universale: Michelangelo and the Secrets of the Sistine Chapel”  è questo il titolo dello spettacolo della durata di 60’, concepito, come sottolineato da Balich (celebre per essere stato direttore artistico delle cerimonie olimpiche di Rio 2016, Sochi 2014, Torino 2006, del Padiglione Italia e ideatore dell’Albero della vita a Expo Milano 2015), con lo scopo di coinvolgere le nuove generazioni attraverso un format innovativo, sofisticato ed immersivo, senza precedenti. 

Lo spettacolo apre con la furia divina del diluvio universale, in cui  Noè è solo contro la pioggia battente. A rendere ulteriormente accattivante questa performance teatrale, oltre la magia degli effetti speciali, con video in 4k, è la voce di Michelangelo che, anche nella versione inglese, è di Pierfrancesco Favino mentre le musiche sono di Sting. Lo spettacolo è stato realizzato con la consulenza scientifica dei Musei Vaticani, la coregia di Lulu Helbek e la supervisione teatrale è stata invece affidata a Gabriele Vacis.

In questo show la tecnologia sposa l'arte, la spiritualità e la storia. Spiega Balich: “Uno show totale, potente, summa di tutte le nostre esperienze di tanti anni all'estero”.  "Questo progetto - ha detto ancora Balich - è  nato ed è cresciuto grazie alla disponibilità dei Musei Vaticani. Fin dal nostro primo incontro, quando nel 2015 Monsignor Nicolini e l'allora Direttore Antonio Paolucci ci hanno accolto, abbiamo trovato grande attenzione e ascolto a una proposta innovativa nella forma e nel linguaggio. Per rispondere a questa fiducia abbiamo voluto i più grandi talenti mondiali del settore che abbiamo coinvolto grazie all'esperienza accumulata in anni di grandi cerimonie come quelle olimpiche, un lavoro che ci ha insegnato a iniettare nelle nostre creazioni i due ingredienti più  importanti per la riuscita di uno spettacolo: emozione e autenticità".

Lo spettacolo è la prima produzione della neonata Artainment Worldwide Shows.  

Barbara Jatta, Direttore dei Musei Vaticani, ha dichiarato: "I Musei Vaticani sono una realtà in cui tradizione e innovazione trovano una perfetta sintesi. Tradizione che è tutela, inventariazione, restauro, conservazione e valorizzazione delle collezioni attraverso gli studi, la ricerca, la didattica, i progetti internazionali, i convegni e le mostre. Innovazione che è oggi imprescindibile per il funzionamento di un'istituzione moderna che accoglie più di sei milioni di visitatori l'anno. La collaborazione dei Musei Vaticani con Artainment Worldwide Shows va letta proprio in questa volontà di sintesi. Il live show può rappresentare un ottimo modo di vivere e conoscere la Cappella più famosa del mondo in modo diverso, con un linguaggio comunicativo moderno, adatto alle nuove generazioni".

www.giudiziouniversale.com  Per informazioni: 06-6875393  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultima modifica il Giovedì, 15 Marzo 2018 09:41



250x300.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio