160x142_canaletto_2.jpg

Giovedì, 07 Giugno 2018 14:26

Amsterdam. La Leiden Collection svela due nuovi Rembrandt

Scritto da 

 Il "Ritratto di Petronella Buys" (1635) e "Uomo con la spada" (1640-44) sono state di recente attribuite al maestro olandese. Saranno in esposizione al Rembrandt House Museum di Amsterdam fino al 2 settembre 2018. All’inizio del 2019 andranno al Louvre di Abu Dhabi

“Uomo con la spada” (1640-44) e “Ritratto di Petronella Buys” (1635)  “Uomo con la spada” (1640-44) e “Ritratto di Petronella Buys” (1635) 

AMSTERDAM - Il Ritratto di Petronella Buys” (1635) e Uomo con la spada” (1640-44) sono i due dipinti solo recentemente attribuiti con certezza a Rembrandt, di proprietà della Leiden Collection, del miliardario statunitense Thomas Kaplan e della moglie Daphne Recanati Kaplan e svelati alla Rembrandt House Museum di Amsterdam. 

La notizia è stata riportata da “The Art Newspaper”. Si tratta di due opere che avevano suscitato qualche perplessità sull’attribuzione, a causa dello stile rapido con cui erano state eseguite, nonostante riportassero la data e la firma dell’autore.  Diversi dubbi erano sorti in particolar modo per quel che concerne Uomo con la spada” che, solo dopo il restauro e  una serie di studi  approfonditi, è stato attribuito con certezza al maestro olandese e a uno dei suoi allievi. Le analisi hanno rilevato che la tela era stata preparata con una miscela di argilla fluviale, sabbia e olio, utilizzata da Rembrandt per la prima volta per il dipinto "The Night Watch" nel 1639. I pigmenti utilizzati in “Uomo con la spada” corrispondono di fatto a quelli già usati dall’artista. Inoltre il confronto con colletti, fronti, occhi e menti dei soggetti ritratti hanno confermato lo stesso tipo di pennellata.

Si pensa che Rembrandt abbia realizzato il dipinto per una persona specifica, probabilmente un committente deceduto oppure che rifiutò il pagamento. L’artista trasformò allora il dipinto in uno “studio” nuovamente vendibile. 

Per quel che concerne il “Ritratto di Petronella Buys” - sempre come riporta The Art Newspaper -  farebbe parte di un dittico matrimoniale con il "Ritratto di Philips Lucasz" (1635), esposto alla National Gallery di Londra. 

Le due opere rimarranno esposte al museo di Amsterdam fino a settembre 2018, mentre nel 2019 voleranno ad Abu Dhabi per una grande mostra dedicata ai capolavori della “golden age” olandese della Leiden Collection, quella che Kaplan ha definito “my dream Rembrandt exhibition”.

Ultima modifica il Giovedì, 07 Giugno 2018 14:54



250x300.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio