160x142_canaletto_2.jpg

Venerdì, 22 Giugno 2018 09:55

Milano. Rinasce la Casa degli artisti

Scritto da 

L'edificio restaurato avrà, per volontà del Comune di Milano e del Municipio 1 che ne ha seguito tutte le fasi del restauro, la stessa funzione per cui è stato costruito ovvero quella di casa degli artisti, con grandi atelier dove lavorare e spazi espositivi aperti al pubblico

MILANO - Torna a vivere la "Casa degli Artisti" di Milano, dopo il recente restauro realizzato grazie a una virtuosa sinergia tra pubblico e privato. La "Casa degli Artisti", palazzo risalente ai primi anni del 1900,inserito in una delle zone più amate della città, permetterà agli artisti di tutto il mondo di avere un luogo nel quale lavorare, farsi conoscere, creare reti e sinergie, fare nuove esperienze. Il piano terra sarà sempre aperto al pubblico e sarà adibito a spazio per eventi, mostre, allestimenti.

"Con il recupero della Casa degli Artisti - ha dichiarato Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura del Comune di Milano -, oltre 1.200 metri quadrati di superficie torneranno a vivere di arte, consentendo a Milano di valorizzare così il proprio passato, perpetuando la sua naturale vocazione alla cultura e ridando vita e funzione pubblica ad un edificio di grande pregio architettonico, che rimarrà luogo significativo del patrimonio urbano della città".

Elena Grandi, Vicepresidente e Assessore del Municipio 1 ha invece sottolineato: "La vicenda della Casa degli Artisti è la dimostrazione che, quando c'è la volontà di preservare e di valorizzare i propri beni pubblici, anche le sinergie tra pubblico e privato diventano strumento utile al bene della città. In questo caso la volontà dell'Amministrazione è stata ferma e decisa e il Municipio 1, non solo ha seguito i lavori di restauro ma ha dato le linee d'indirizzo per il recupero e le future funzioni dell'immobile. Nel contempo ha promosso una serie di incontri per definire in maniera condivisa e partecipata con la Città la destinazione della rinnovata Casa degli Artisti. Entro qualche mese la Casa tornerà finalmente ad essere il centro della vita culturale e artistica della città e del quartiere di Brera".
Il recupero è stato possibile grazie alla Ducale SpA, società di sviluppo immobiliare del Gruppo Tecnocasa, contestualmente al progetto HABITARIACORSOGARIBALDI95, che ha effettuato due preziosi interventi per la città di Milano: una nuova viabilità pedonale attraverso il complesso, per l'accesso ai giardini di via Tommaso da Cazzaniga e, soprattutto, il recupero integrale della vicina Casa degli Artisti.

“Dal punto di vista architettonico - hanno specificato Aldo Fontana e Tanja Bekjarova, progettisti e direttori lavori de La Ducale SpA – partendo dall'iniziale progetto di recupero delle facciate dell’arch. Giovanni Da Pozzo dello Studio Arassociati di Milano, si è voluto ritrovare il contenitore culturale preservando l’integrità di parti originarie evidenziandone il loro carattere di autenticità. Gli spazi interni assumono una nuova percezione reinterpretandoli con elementi contemporanei. Questa attività è un caso esemplare di unione di intenti fra il pubblico ed il privato in cui si fondono anche le capacità, oltre che le volontà, di recuperare e riprogettare degli spazi simbolo di Milano a lungo sopiti e farli tornare a nuova vita per uno sviluppo culturale ed urbanistico sostenibile e di valore”.

"Un caso esemplare di unione degli intenti - ha infine dichiarato il Gruppo Tecnocasa - in cui si uniscono anche le capacità, oltre che le volontà, di recuperare e riprogettare degli spazi simbolo di Milano a lungo sopiti e farli tornare a nuova vita per uno sviluppo culturale ed urbanistico sostenibile e di valore".

 

Ultima modifica il Venerdì, 22 Giugno 2018 10:37


300x300_canaletto_2.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio