160x142_canaletto_2.jpg

Giovedì, 05 Luglio 2018 17:27

"Milano e Leonardo". Presentato al Castello Sforzesco il programma per le celebrazioni dei 500 anni dalla morte

Scritto da 

Le manifestazioni, che avranno il loro cuore proprio nel Castello, cominceranno il 2 maggio 2019. Un ricco palinsesto di eventi si svolgerà fino al gennaio 2020

MILANO - Si avvieranno il 2 maggio del 2019 le celebrazioni per i 500 anni della morte di Leonardo Da Vinci, anche se saranno precedute da alcune iniziative che anticiperanno l’avvio ufficiale. Milano, dove il genio trascorse il suo periodo più fecondo e creativo, darà vita a un palinsesto molto ricco di eventi. 

Il programma, realizzato in stretta connessione con il Comitato Nazionale per la celebrazione dei 500 anni dalla morte, è stato reso possibile anche grazie all'azione del Comitato di Coordinamento "Milano e l'eredità di Leonardo 1519-2019" istituito dal Comune di Milano, da Regione Lombardia dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e del comitato territoriale che accoglie istituzioni pubbliche e privati.

Per questa grande celebrazione ci sarà la riapertura straordinaria della Sala delle Asse del Castello Sforzesco. Il cantiere di studio e restauro della Sala, aperto nel 2013, era stato sospeso temporaneamente per la prima volta durante il semestre di Expo 2015. I visitatori potranno quindi riammirare il “Monocromo” leonardesco, dopo l’ultima fase dei restauri.

Sempre al Castello verranno allestite due mostre "Leonardo e la Sala delle Asse tra Natura, Arte e Scienza", in programma dal 16 maggio al 18 agosto 2019 nella Cappella Ducale e un percorso multimediale, allestito nella Sala delle Armi dal 2 maggio 2019 al 2 gennaio 2020, trasporterà il visitatore nella Milano di Leonardo, conducendolo alla scoperta della nostra città così come doveva apparire ai suoi occhi durante i suoi soggiorni milanesi (in diversi momenti tra il 1482 e il 1512).

Sono in tutto 12 le mostre previste, tra le quali anche un'esposizione di bozzetti preparatori dell'ultima cena, e poi ancora spettacoli dedicati, laboratori, conferenze, incontri, un convegno internazionale di studi oltre a itinerari turistici.

Palazzo Reale ospiterà due mostre: la prima in ordine cronologico, dal titolo "Il meraviglioso mondo della natura prima e dopo Leonardo", in programma dal 4 marzo al 23 giugno 2019, seguirà le tracce dell'eredità leonardesca fino più o meno al 1570, data in cui si colloca la realizzazione della pala di San Marco di Paolo Lomazzo. La seconda mostra, dal titolo "La Cena di Leonardo per Francesco I: un capolavoro in seta e argento", in programma dal 7 ottobre 2019 al 23 gennaio 2020, presenterà per la prima volta dopo il suo restauro la copia del Cenacolo di Leonardo realizzata ad arazzo fra il 1505 e il 1510 su commissione di Luisa di Savoia e di Francesco Duca d'Angouleme, poi re Francesco I di Francia.

Il Polo Museale Regionale della Lombardia propone invece ,dal 13 ottobre 2018 al 13 gennaio 2019, un'anteprima del palinsesto "Milano e Leonardo". "Leonardo da Vinci: prime idee per l'Ultima Cena" presenta infatti al pubblico una raccolta di disegni di mano di Leonardo stesso, eseguiti in preparazione del Cenacolo, e di suoi allievi, che sarà allestita proprio davanti all'opera nel refettorio di Santa Maria delle Grazie per consentire un immediato raffronto con il dipinto murale.

"Leonardo da Vinci Parade" è la prima iniziativa realizzata dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia e in collaborazione con la Pinacoteca di Brera. La mostra mette in dialogo i modelli storici e gli affreschi di pittori lombardi del XVI secolo. La Veneranda Biblioteca Ambrosiana realizzerà un ciclo di quattro mostre incentrate su tre temi principali. Il ciclo espositivo si aprirà a dicembre 2018, mentre nel marzo 2019 una mostra dedicata al Codice Atlantico a cura del Collegio dei Dottori della Veneranda Biblioteca Ambrosiana proporrà 23 tra i fogli più significativi della raccolta. La terza rassegna presenterà una selezione di 23 fogli dal Codice Atlantico databili al soggiorno francese di Leonardo. A settembre il ciclo espositivo si concluderà con una seconda mostra dedicata ai fogli più celebri del Codice Atlantico. Nell'autunno del 2019 Palazzo Litta, con la mostra "La corte del gran maestro. Leonardo da Vinci, Charles d'Amboisee il quartiere di Porta Vercellina", omaggerà la figura del mecenate Charles d'Amboise e tra novembre e dicembre 2019, l'Ente Raccolta Vinciana, in collaborazione con Mibact e Comune di Milano, organizzerà a Palazzo Reale un Convegno internazionale di studi sull'ultimo decennio della vita di Leonardo. 

Snaitech, proprietaria del Cavallo di Leonardo selezionerà un pool di artisti, designer e illustratori, a cui assegnerà il compito di decorare, ognuno secondo la propria cifra stilistica, una riproduzione in scala del Cavallo. Le riproduzioni d'autore, insieme al Cavallo originale, diventeranno da maggio a novembre 2019 il soggetto di un'installazione collettiva all'Ippodromo, per poi essere posizionati in diversi punti della città. 

La mostra che sarà allestita alla Fondazione Stelline tra aprile e giugno 2019 dal titolo "L'Ultima Cena dopo Leonardo”, avrà invece lo scopo di dimostrare l'innegabile influenza di Leonardo sugli artisti contemporanei.

Sul fronte spettacoli va segnalato il Piccolo Teatro di Milano che ha programmato tre progetti speciali dedicati a Leonardo: "Il miracolo della cena", "Il volo di Leonardo" e, dal 2 al 5 maggio 2019 "Essere Leonardo da Vinci. Un'intervista impossibile"

Ultima modifica il Giovedì, 05 Luglio 2018 17:39


300x300_canaletto_2.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio