WEB-160x142.gif

Lunedì, 16 Luglio 2018 11:09

Dopo la Coppa del Mondo tifosi francesi all'assalto della fontana di Campo de’ Fiori

Scritto da 

Sono saliti sulla fontana ottocentesca lasciando impronte di scarpe e bicchieri rotti. Vittorio Sgarbi: “mi viene in mente il sacco di Roma”. Esposto in Procura del Codacons e sopralluogo della Sovrintendenza capitolina

ROMA - Conquistato il trofeo calcistico più ambito, nella giornata di domenica 15 maggio, a pochi passi dall'Ambasciata, centinaia di supporter francesi si sono arrampicati sulla fontana ottocentesca per festeggiare la vittoria della loro nazionale di calcio. I tifosi riversati in piazza Campo de' Fiori hanno festeggiato immergendosi nella vasca, scalando la fontana fino alla cima e lasciando resti di bicchieri rotti senza mostrare alcun tipo di rispetto per il monumento storico.

La fontana è una copia ottocentesca della vasca della Terrina, progettata da Giacomo della Porta ultimata nel 1590. Fortunatamente, nonostante l’assalto “barbaro”, la vasca non è rimasta danneggiata in maniera permanente, almeno sembra. Impossibile però non pensare a quanto già accaduto nel 2015, quando un gruppo di hooligans olandesi danneggiò la Barcaccia, la fontana del Bernini di piazza di Spagna. Purtroppo in quell’occasione i danni riportati furono ben più evidenti.

A stigmatizzare l’episodio è intervenuto immediatamente Vittorio Sgarbi. Sul quotidiano “Il Messaggero” si legge il duro commento del critico che tuona: "Queste scene mostrano il livello di civiltà di un popolo. Noi siamo in grado di autoregolarci, francesi e olandesi sono barbari, mi viene in mente il sacco di Roma".

Nel frattempo il Codacons ha presentato un esposto in Procura in cui si chiede di individuare i responsabili dello scempio e procedere nei loro confronti. Spiega il presidente Carlo Rienzi:  "Chiediamo alla magistratura di aprire una indagine per il reato di danneggiamento al patrimonio archeologico, storico o artistico nazionale. Indipendentemente dalla presenza o meno di danni alla fontana, il comportamento dei tifosi che come selvaggi hanno assaltato un bene culturale rappresenta uno sfregio a danno del patrimonio artistico della città. La Procura deve utilizzare le immagini dell'episodio per identificare i responsabili, aprendo nei loro confronti il procedimento penale".

Nell'esposto il Codacons chiede inoltre di procedere contro Polizia municipale e forze dell'ordine in servizio a Campo de' fiori per la fattispecie di omissione di atti d'ufficio, perché non hanno impedito l'assalto alla fontana né sono intervenuti per fermare la devastazione.

In mattinata è previsto il sopralluogo della Sovrintendenza capitolina alla fontana. Oltre a ripulire sporcizia e degrado, è infatti necessario fare la conta dei possibili danni. Nel pomeriggio, con molte probabilità, l'ente di tutela dei Beni culturali della Capitale consegnerà un report all'assessorato competente.

Ultima modifica il Lunedì, 16 Luglio 2018 11:32


WEB-250x300.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio