IMG_4882.JPG

Martedì, 31 Luglio 2018 10:45

Archeologia. Recuperata nel mare dell’Elba un’anfora greco-romana

Scritto da 

Un prezioso reperto di circa 1 metro di altezza e 40 cm di diametro, recuperato dalla Guardia Costiera sul fondale marino delle acque antistanti il comune di Capoliveri

LIVORNO - Una preziosa anfora greco-romana ha visto la luce grazie ai militari del 5° Nucleo Operatori Subacquei di Genova che, con il supporto del personale e delle motovedette della Capitaneria di porto dell’isola, sono intervenuti dopo una segnalazione pervenuta dal titolare di un centro Diving della zona del comune di Capoliveri. 

Il reperto è stato recuperato a circa 100 metri dalla costa nella zona “Miniera del Ginepro”. L’anfora, di un metro di altezza e 40 cm di diametro, si trovava adagiata a circa 40 metri sul fondale marino. 

Attualmente il reperto è custodito presso l’ufficio marittimo di Porto Azzurro, in attesa delle valutazioni tecniche della Soprintendenza Archeologia e Belle Arti di Pisa e Livorno che ne permetteranno la classificazione e la datazione.

A tal proposito la Capitaneria di Portoferraio rammenta come la segnalazione tempestiva alla Guardia costiera dell’eventuale presenza di materiale sommerso di possibile interesse archeologico o storico consenta spesso significativi ritrovamenti. 

 

Ultima modifica il Martedì, 31 Luglio 2018 10:57



IMG_4884.JPG

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio