160x142_canaletto_2.jpg

Mercoledì, 08 Agosto 2018 11:35

Christo finanzia una serie di iniziative per migliorare l’habitat del London Serpentine Lake, dove è attualmente installata la sua Mastaba

Scritto da 

In autunno la monumentale scultura, costituita da oltre  7.500 barili di petrolio verrà smantellata, ma l’artista ha deciso di continuare la sua opera ripulendo il lago e creando nuovi habitat per la fauna selvatica

Christo and Jeanne-Claude The London Mastaba, (2018). Photo by Wolfgang Volz, copyright 2018 Christo Christo and Jeanne-Claude The London Mastaba, (2018). Photo by Wolfgang Volz, copyright 2018 Christo

LONDRA - The London Mastaba, la scultura galleggiante creata (a sue spese) dal grande artista Christo sul  London Serpentine Lake di Londra, continuerà a vivere almeno idealmente anche dopo la sua demolizione, il prossimo autunno, attraverso alcune azioni che l’artista ha deciso di intraprendere. Christo infatti, che ha finanziato l’opera e che finanzierà anche il suo smantellamento, si impegnerà economicamente per realizzare una serie di iniziative “ecologiche” per apportare delle migliorie all’habitat del laghetto londinese. 

A rivelarlo è la rivista “Artnet News” che ha appreso la notizia da un portavoce del Royal Parks, che gestisce i parchi londinesi e che  ha sostenuto l’iniziativa di Christo, in quanto non avrebbe avuto alcun impatto negativo sulla fauna selvatica della Serpentine o Hyde Park.  

L’artista innanzi tutto intraprenderà una profonda operazione di pulizia per migliorare la qualità del lago, creerà dei rifugi acquatici per gli aironi della Serpentine e finanzierà la realizzazione di scatole per i pipistrelli. Sarà inoltre effettuata una azione di rimozione dei rifiuti e dei ”grossi detriti" dal letto del lago. 

Christo sta anche finanziando l’eliminazione del fosfato in eccesso dall'acqua, azione questa che ridurrà notevolmente la crescita di alghe potenzialmente dannose - si legge sempre su Artnet. 

La costruzione dell’imponente scultura è iniziata ad aprile scorso ed è stata inaugurata a giugno. Il suo smantellamento avverrà entro il 1 novembre 2018. 

Ultima modifica il Mercoledì, 08 Agosto 2018 11:42


300x300_canaletto_2.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio