Stampa questa pagina
Venerdì, 25 Marzo 2016 11:43

A Genova un autoritratto di Van Gogh per ipovedenti

Scritto da 

L'opera realizzata con la tecnica dell'Handsight permette di "sentire" la bellezza  di uno dei più famosi ritratti del pittore olandese anche al buio

“Autoritratto” del 1887 di Vincent Van Gogh “Autoritratto” del 1887 di Vincent Van Gogh

GENOVA - Dal 25 marzo verrà esposto negli appartamenti del Doge di Palazzo Ducale a Genova per la mostra Dagli Impressionisti a Picasso, l’Autoritratto di Van Gogh per ipovedenti. Si tratta di un quadro tattile che riproduce perfettamente, con la tecnica innovativa Handsight il famoso ritratto. 

Questa tecnica, nata dall'idea dell'artista multimediale Alessandro Marianantoni e dal professore di neuroscienze Martin Monti, traduce l’opera dal linguaggio visivo a quello stereognostico e grazie a processi di realizzazione industriale il modello informatico prende vita diventando un vero e proprio 'quadro tattile' ad alta risoluzione realizzato in materiali resistenti all'usura ed ipoargellenici. I visitatori ipovedenti potranno consultare accanto al quadro delle schede in braille, con  informazioni  su Van Gogh e sul suo autoritratto.

Il progetto HandSight sta producendo quadri tattili anche delle opere del Caravaggio per una mostra che aprirà la prossima estate a Roma. 

Ultima modifica il Venerdì, 25 Marzo 2016 11:50
Redazione

Ultimi da Redazione

Articoli correlati (da tag)