IMG_4882.JPG

Lunedì, 08 Ottobre 2018 10:23

Pompei, nuove scoperte. Affiora un larario nella Regio V

Scritto da 

Durante i lavori di consolidamento dei fronti di scavo, previsti dal Grande progetto Pompei, è venuto alla luce un sontuoso larario, tra i più belli ed eleganti finora emersi

POMPEI -  E’ riaffiorato tra i lapilli, in un ambiente ancora in corso di scavo nella Regio V di Pompei, uno splendido larario, ovvero una stanza adibita al culto dei Lari, i protettori della casa, con una parete decorata con un paesaggio idilliaco, un vero giardino incantato. 

Il dipinto, di circa  4x5 metri, rappresenta una natura lussureggiante, con piante e uccelli, un pavone che sembra calpestare il terreno del giardino e poi nel centro una edicola sacra con ai lati dipinte le figure dei "Lari”. Al di sotto di essa sono rappresentati due grandi serpenti,  i cosiddetti ”agatodemoni"(demoni buoni), simbolo di prosperità e buon auspicio. 

Sulla parete opposta, è invece rappresentata una scena di caccia su fondo rosso, in cui si possono ammirare animali di colore chiaro che circondano un cinghiale nero. La scena allude simbolicamente alla vittoria delle forze del bene sul male.

La stanza, adibita al culto di questi “spiriti” protettori della casa, presenta tuttavia alcuni elementi ancora invia di definizione. In particolare è da chiarire la disposizione degli spazi e la presenza insolita di una vasca bordata dal giardinetto, posta al centro dell'ambiente, e poi ancora lo spazio soppalcato che chiude uno dei lati. Misteri che potranno essere svelati nel momento in cui lo scavo verrà completato. 

Il direttore generale del Parco Archeologico di Pompei, Massimo Osanna, ha spiegato: "Questi straordinari ritrovamenti che continuano a regalare grandi emozioni rientrano nel più vasto intervento di manutenzione, quello della messa in sicurezza dei  fronti di scavo che sta interessando i circa 3 km di fronti che delimitano l'area non scavata di Pompei. Un intervento fondamentale in una delle aree più a rischio del sito, mai prima trattata complessivamente e che oggi grazie all'operazione di riprofilamento dei fronti, che ha lo scopo di ridurre la pressione del terreno sulle aree già scavate, ci sta anche consentendo di portare alla luce ambienti intatti con splendide decorazioni". 

Ultima modifica il Lunedì, 08 Ottobre 2018 11:07



IMG_4884.JPG

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio