160x142 2.jpg

Giovedì, 25 Ottobre 2018 14:25

I carabinieri recuperano cinque pale d’altare sottratte da due chiese della provincia de L’Aquila

Scritto da 

Le opere erano state rubate dalle chiese di Capestrano e Scoppito dichiarate inagibili a seguito del sisma del 2009. L’operazione, avviata nel  2017, ha portato al sequestro di ben 37 opere d’arte di epoca compresa tra il XVI e XX sec.

L’AQUILA - Dopo una lunga ed accurata indagine  coordinata dalla Procura della Repubblica di Salerno, durata più di un anno,  il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale ha sequestrato 37 opere d’arte di epoca compresa tra il XVI e XX sec., tra cui spiccano per importanza cinque pale d’altare sottratte dalle due chiese di Capestrano e Scoppito (L’Aquila), chiuse al culto perché dichiarate inagibili a seguito del sisma del 2009.

Le opere erano state sottratte da un gruppo criminale per andare ad impreziosire l’arredo di alcune ville di lusso della costiera amalfitana, al fine di accrescere il loro fascino agli occhi dei turisti stranieri, che vi soggiornavano per le vacanze.

L’operazione è stata avviata nel settembre 2017 e rientra nelle attività preventive e repressive attuate dal Comando TPC sul mercato clandestino di beni d’arte. I carabinieri sono riusciti ad acquisire elementi su imprenditori che avevano nella loro disponibilità numerosi beni di natura antiquariale, di probabile provenienza furtiva. 

Gli ulteriori approfondimenti investigativi, coordinati della Procura della Repubblica di Salerno, hanno consentito di identificare sia personaggi dediti alla ricettazione di opere d’arte antica, sia collezionisti, pronti ad acquistare beni culturali senza verificarne, pur di ampliare la loro raccolta, la lecita provenienza. 

Le successive perquisizioni e la comparazione delle immagini dei beni rinvenuti con quelli censiti nella Banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti, gestita dal Comando TPC, hanno confermato la corrispondenza di 37 opere, permettendo di risalire a 16 furti perpetrati, negli ultimi 20 anni, in varie province italiane e di denunciare svariate persone a piede libero.

Le opere d’arte, tra cui le cinque pale d’altare risalenti al XVII-XVIII sec, di inestimabile valore storico, artistico e devozionale, sono state riconsegnate in una cerimonia alla presenza delle massime autorità civili, militari e religiose della città dell’Aquila e ora potranno tornare ad essere nuovamente fruibili al pubblico. 

Le opere recuperate:

CHIESA DI SAN GIACOMO APOSTOLO A SCOPPITO (AQ)

(Trafugamento avvenuto dopo il Terremoto del 2009)

DIPINTO OLIO SU TELA, ANNO 1653, RAFFIGURANTE “MADONNA DEL ROSARIO”, DIMENSIONI 200X130 CM.

DIPINTO OLIO SU TELA, ANNO 1653, RAFFIGURANTE “MADONNA DEL ROSARIO”, DIMENSIONI 200X130 CM.

DIPINTO OLIO SU TELA, EPOCA XVII SEC., RAFFIGURANTE “ANIME SANTE DEL PURGATORIO”, DIMENSIONI 199X164 CM.

DIPINTO OLIO SU TELA, EPOCA XVII SEC., RAFFIGURANTE “ANIME SANTE DEL PURGATORIO”, DIMENSIONI 199X164 CM.

CHIESA DI SAN NICOLA  A CAPESTRANO

(Trafugamento avvenuto dopo il Terremoto del 2009)

DIPINTO OLIO SU TELA, EPOCA XVIII SEC., RAFFIGURANTE “MADONNA CON GESÙ BAMBINO, ANGELI E ANIME DEL PURGATORIO”, DIMENSIONI 240X170 CM. 

DIPINTO OLIO SU TELA, EPOCA XVIII SEC., RAFFIGURANTE “MADONNA CON GESÙ BAMBINO, ANGELI E ANIME DEL PURGATORIO”, DIMENSIONI 240X170 CM. 

DIPINTO OLIO SU TELA, EPOCA XVIII SEC., RAFFIGURANTE “MADONNA DEL ROSARIO CON BAMBINI E SANTI”, DIMENSIONI 220X150 CM.

DIPINTO OLIO SU TELA, EPOCA XVIII SEC., RAFFIGURANTE “MADONNA DEL ROSARIO CON BAMBINI E SANTI”, DIMENSIONI 220X150 CM.

DIPINTO OLIO SU TELA, EPOCA XVIII SEC., RAFFIGURANTE “PRESENTAZIONE DI GESU’ AL TEMPIO”, DIMENSIONI 225X145 CM.

DIPINTO OLIO SU TELA, EPOCA XVIII SEC., RAFFIGURANTE “PRESENTAZIONE DI GESU’ AL TEMPIO”, DIMENSIONI 225X145 CM.

Ultima modifica il Giovedì, 25 Ottobre 2018 15:31


300x250 2.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio