WEB-160x142.gif

Mercoledì, 28 Novembre 2018 15:23

A Reggio Emilia il caso Ligabue: pittore, paziente e uomo. Svelata la cartella clinica dell’artista

Scritto da 

La Ausl di Reggio Emilia, la Fondazione Palazzo Magnani, Comune di Gualtieri, Centro di storia della psichiatria e la Fondazione Museo Antonio Ligabue promuovono due incontri  per fornire una lettura del testo per comprendere meglio la vita e l’opera del pittore

REGGIO EMILIA  - Sono scaduti il 6 novembre scorso i 70 anni dalla terza e ultima dimissione di Antonio Ligabue dall’ospedale psichiatrico San Lazzaro di Reggio Emilia. Ad oggi la cartella clinica, per motivi legati alla normativa sulla protezione dei dati personali, non era consultabile, mentre ora superato questo arco temporale è possibile visionare i dati, che potranno essere utili a comprendere maggiormente la vita e l’opera del pittore (1899-1965). 

A tal fine sono stati promossi due incontri per presentare la cartella clinica. Sono previsti interventi di esperti che hanno studiato il pittore considerando diversi ambiti della sua esistenza. 

Il primo incontro si svolgerà domenica 2 dicembre a Palazzo Magnani. L’appuntamento sarà incentrato sull’attività del San Lazzaro e sulla straordinaria ricchezza del patrimonio grafico, conservato dall’ospedale,di "artisti irregolari" proprio come Ligabue. L’incontro sarà seguito da una visita guidata a cura di Giorgio Bedoni, psichiatra e docente dell'Accademia di Brera, curatore della sezione sull'art brut esposta nell'ambito della mostra “Jean Dubuffet. L'arte in gioco”. 

Il secondo appuntamento si terrà il 9 dicembre. Questo incontro sarà incentrato sulla figura di Antonio Ligabue, sia da un punto di vista umano che artistico, con un lettura approfondita della cartella clinica dove fu registrato con il cognome Laccabue, ovvero quello del patrigno Bonfiglio. 

PROGRAMMA

DOMENICA 2 DICEMBRE ORE 16.30
Sala Conferenze A. Gualdi, Palazzo Magnani – Corso Garibaldi, 31, Reggio Emilia

Antonio Ligabue e gli artisti del Profondo. L’arte del San Lazzaro

Introducono
Davide Zanichelli, presidente della Fondazione Palazzo Magnani
Gaddomaria Grassi, presidente del Centro di Storia della Psichiatria
Matteo Sassi, Vice Sindaco e Assessore al Welfare Comune di Reggio Emilia
Marcello Stecco, Assessore alla Cultura Comune di Gualtieri
Intervengono
Giorgio Bedoni, psichiatra e docente dell’Accademia di Brera
Chiara Bombardieri, responsabile dell’archivio dell’ex ospedale psichiatrico San Lazzaro

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili
A seguire visita guidata con Giorgio Bedoni, curatore della sezione sull’art brut, alla mostra Jean Dubuffet. L’arte in gioco (15 euro, è necessaria la prenotazione, massimo 25 posti disponibili)

DOMENICA 9 DICEMBRE ORE 10.00
Palazzo Bentivoglio – piazza Bentivoglio 32, Gualtieri

Antonio Ligabue: pittore, paziente, uomo. Lettura della cartella clinica a 70 anni dalla sua dimissione

Introducono
Davide Zanichelli, presidente della Fondazione Palazzo Magnani
Renzo Bergamini, Sindaco Comune di Gualtieri
Intervengono
Marzio Dall’Acqua, storico dell’arte e della psichiatria
Gaddomaria Grassi, psichiatra, presidente del Centro di Storia della Psichiatria
Sergio Negri, presidente del comitato scientifico della Fondazione “Museo Antonio Ligabue”
Lettura dei brani della cartella

Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili

Info e prenotazioni:
Fondazione Palazzo Magnani 0522 444417Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Fondazione Museo Antonio Ligabue 0522 221853

Ultima modifica il Mercoledì, 28 Novembre 2018 15:32


WEB-250x300.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio