WEB-160x142.gif

Lunedì, 14 Gennaio 2019 11:55

Archeologia. Zahi Hawass, individuata la tomba di Cleopatra

Scritto da 

A dichiaralo è stato lo stesso archeologo e massimo egittologo al mondo, nel corso della conferenza che si è svolta sabato 12 gennaio a Palermo 

PALERMO - “Penso di avere individuato la tomba di Cleopatra, sono sulla buona strada, ho grandi speranze di trovarla presto” - Così il celebre archeologo Zahi Hawass, durante la conferenza sulle recenti scoperte archeologiche riguardanti l'antico Egitto, che si è svolta lo scorso sabato nell’Aula Magna dell’Università di Palermo . 

“L’area individuata ci ha restituito nel corso delle indagini molti elementi riconducibili senza dubbio alla figura storica di Cleopatra. Per questo, sappiamo ora dove andare esattamente a scavare”. 

La regina egiziana, vissuta dal 69 al 30 a.C., sarebbe sepolta nello stesso sito di Marco Antonio secondo l'egittologo, che sostiene appunto di avere già individuato quella di Cleopatra e di essere sulle tracce di quella del suo ultimo grande amore.

"Il sito funerario non è un luogo qualunque -  ha spiegato Hawass - è di tipo regale e quindi non può essere dedicato a personaggi ordinari, ma solo ad altissimi ranghi”. “Il luogo individuato  - ha detto ancora lo studioso - ci ha restituito nel corso delle indagini molti elementi riconducibili senza dubbio alla figura storica di Cleopatra”. Le prove del ritrovamento della tomba sarebbero legate a una serie di reperti di geroglifici, in cui sono stati ritrovati riferimenti al nome di Cleopatra. 

L’egittologo ha inoltre parlato delle esplorazione che si stanno svolgendo a Giza e della  scoperta di una necropoli con 27 tombe. Ha riferito riguardo alle indagini sulla piramide di Cheope, in cui l’utilizzo di un robot ha consentito di individuare stanze segrete e mappare corridoi sotterranei.

Per quel che concerne la morte di Tutankhamon, Hawass è convinto che, nonostante il buco nel cranio rilevato sulla mummia, il faraone non sia deceduto per omicidio bensì per la malaria. 

Infine Hawass ha confessato che il suo più grande desiderio sarebbe quello di ritrovare ad Alessandria d'Egitto la tomba di Alessandro Magno, al momento però non sono stati ancora individuati indizi "chiari e importanti". 

Ultima modifica il Lunedì, 14 Gennaio 2019 12:09


WEB-250x300.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio